Home » Aziende »Progetti »Recensioni » Le piastrelle italiane verso la sostenibilità:

Le piastrelle italiane verso la sostenibilità

novembre 10, 2009 Aziende, Progetti, Recensioni

Courtesy of www.eos.pragmawork.comComunicare e documentare il percorso delle piastrelle ‘Made in Italy’ verso l’effettivo utilizzo dei principi  ispirati allo sviluppo sostenibile. Valutare, attraverso il confronto tra designer, progettisti architetti e addetti ai lavori, quali azioni concrete siano  percorribili per la salvaguardia del pianeta. Questo, in estrema sintesi, l’obiettivo del progetto “S_Tiles la ceramica italiana verso la sostenibilità”. Presentato durante il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno (CERSAIE) tenutosi dal 29 settembre al 3 ottobre 2009 presso il Quartiere Fieristico di Bologna,  S_Tiles è uno strumento di comunicazione che completa e arricchisce i contenuti del portale di Confindustria Ceramica, l’associazione che rappresenta, collega, informa e assiste le aziende italiane produttrici di piastrelle di ceramica, materiali refrattari, sanitari, stoviglierie e ceramica per usi industriali.

L’associazione, da oltre 40 anni, orienta la propria attività in funzione delle esigenze delle aziende associate, con l’obiettivo di affermarne e tutelarne gli interessi, il ruolo e l’immagine imprenditoriale, forte in ciò dell’appartenenza al sistema Confindustria, di cui è componente primaria.

A seguito della concentrazione territoriale che si registra nelle province di Modena e Reggio Emilia (c.d. distretto delle ceramiche) e della conseguente moltiplicazione degli effetti indotti dalla sua attività, l’industria italiana delle piastrelle di ceramica è stata tra le prime a maturare una profonda consapevolezza ambientale cercando di coniugare la tutela dell’ambiente, della sicurezza e della salute con il mantenimento e lo sviluppo della competitività sui mercati. Nell’ultimo decennio l’industria si è avvicinata a progetti di sviluppo sostenibile, da perseguire attraverso normative e regolamentazioni integrate e complete – ISO 14001 e Regolamento Emas – che tengono conto delle cause e degli strumenti per prevenire, o ridurre al minimo, l’impatto ambientale. Le singole imprese hanno volontariamente aderito a progetti di certificazione e qualificazione, segnale di un cambiamento profondo nella gestione aziendale. La particolare distribuzione delle industrie italiane in distretti produttivi ha inoltre incentivato l’applicazione di misure di controllo più efficaci, grazie a una maggiore unità territoriale e competitività tra le singole aziende. Il primato mondiale dell’industria ceramica italiana non si limita, dunque, alla produzione, ma comprende anche l’impegno di raggiungere livelli di impatto ambientale minimi, nel pieno rispetto dell’equilibrio ecologico.

Da queste premesse è nato “S_Tiles Le piastrelle italiane verso la sostenibilità”. Il portale orientato ad una comunicazione ambientale e sociale, è stato impostato in modo da stimolare e accogliere domande e contributi sul tema della sostenibilità e sulle sue implicazioni per l’industria ceramica italiana. Uno strumento aperto, quindi, in grado di fornire ai propri utenti un contesto e un indirizzo preciso ma duttile.

Un nuovo sito web e un libro (un volume, corredato dalle  immagini del fotografo Alessandro Paderni, rivolto ad architetti, designer e opinion leader , interessati ad approfondire i temi dell’abitare e costruire in modo sostenibile), vari seminari e incontri con i diversi stakeholder: di questo si compone il progetto “S_Tiles  Italian tiles towards sustainability”, la nuova strategia di comunicazione ambientale e sociale integrata messa a punto da Confindustria Ceramica- con il supporto di ICE (Istituto per il Commercio Estero) e Ministero per le Attività Produttive – e curata da EOS Environmental Consulting Group.

Navigando all’interno del portale è possibile scoprirne le potenzialità. Nella sezione Cover Stories sono illustrati progetti orientati su differenti aree tematiche, soluzioni funzionali ed estetiche esemplari dal punto di vista dell’approccio e della scelta di materiali durevoli ed efficienti, che mese dopo mese accompagnano i lettori lungo un percorso simbolico in direzione della sostenibilità. La sezione Prodotti rappresenta invece la prima grande galleria di prodotti ceramici italiani selezionati a partire da criteri di sostenibilità ambientale e sociale, dove è possibile eseguire una ricerca per eco-criteri, produttore, tipologia e formato.

S Tiles Detector è lo spazio dedicato alla presentazione dei risultati più interessanti in tema di design e tecnologia applicati alla produzione ceramica, che confermano il primato dei prodotti made in Italy nella loro capacità di riconoscere e anticipare i nuovi trend.

Una galleria di progetti: nella sezione Referenze l’utente può visualizzare attraverso una ricerca avanzata, speciali realizzazioni che dimostrano come ogni fase del complesso processo costruttivo sia un’occasione per mettere a punto metodi e pratiche per la sostenibiltà globale.

Gli artefici di queste progettazioni, architetti e designer di fama internazionale, sono presentati con la giusta attenzione all’interno dello spazio Persone, che riporta profili, news e interviste. Non poteva poi mancare l‘Agenda, uno strumento indispensabile per conoscere le ultime novità in tema di fiere, conferenze e seminari, mostre, eventi speciali e pubblicazioni. Infine, S Tiles_Lab: luogo di incontro dove cercare nuove idee e stimoli, formazione, anticipi su progettazioni future, raccomandazioni o consigli.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

maggio 5, 2017

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

ANARF (Associazione Nazionale delle Attività Regionali Forestali), presieduta da Alberto Negro, Direttore di Veneto Agricoltura, e FederForeste, con a capo il trentino Gabriele Calliari, hanno siglato nei giorni scorsi a Mestre, presso la sede di Coldiretti Veneto, un protocollo per la gestione del patrimonio forestale improntato, tra l’altro, al dialogo tra realtà pubbliche e private. [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende