Home » Internazionali »Politiche »Progetti » L’ONU dedica il 2013 alla cooperazione per le risorse idriche:

L’ONU dedica il 2013 alla cooperazione per le risorse idriche

gennaio 8, 2013 Internazionali, Politiche, Progetti

Il 2013 appena iniziato è l’Anno Internazionale della Cooperazione nel Settore Idrico. L’acqua è un bene sempre più prezioso e allo stesso tempo sempre più scarso, così l’Onu ha deciso di organizzare una mobilitazione globale: conferenze, incontri, proposte legislative legate a un tema che nei prossimi anni sarà decisivo.

L’acqua è imprescindibile anche nella produzione della tecnologia più avanzata, eppure, secondo le Nazioni Unite, nel 2025 almeno 1,8 miliardi di persone saranno colpite da una grave scarsità di risorse idriche. E senza una sicura disponibilità d’acqua non si può neanche parlare di sviluppo sostenibile, cura dell’ambiente, condizioni sanitarie adeguate e riduzione della povertà. Ma nonostante i problemi siano noti da tempo si è fatto ancora troppo poco per risolverli. E un po’ovunque nel mondo – Italia inclusa – la situazione ha raggiunto un punto critico. I problemi legati all’acqua si esauriscano nelle immagini di paesaggi inariditi e di donne che marciano per chilometri solo per raccogliere un secchio d’acqua.

Quelle sono situazioni drammatiche (ci sono Paesi come la Somalia dove meno di una persona su tre ha accesso all’acqua potabile), ma la crescente scarsità idrica è anche causa di conflitti fra Stati, rivolte e crisi internazionali. Durante gli ultimi cento anni la popolazione mondiale è cresciuta fino a sei miliardi di persone. Nello stesso periodo, l’utilizzo di acqua in percentuale è aumentato più del doppio degli abitanti del pianeta. La quantità totale di acqua disponibile non può crescere, così quella che c’è diventa sempre più rara e preziosa.

A questo si aggiunge che ben 145 Paesi si trovano a gestire e amministrare risorse idriche importanti in coabitazione con altri stati: fiumi, laghi o falde che attraversano frontiere e toccano più territori, spesso causando tensioni e conflitti anche gravi. Non c’è area del mondo che non sia toccato da simili problemi. In Medio Oriente Israele controlla e raziona l’acqua del Giordano a disposizione dei palestinesi, mentre Turchia, Siria e Iraq si scontrano per il Tigri e l’Eufrate. In Africa è il Nilo a essere conteso da Egitto, Sudan e Etiopia. In Asia l’India ha contenziosi aperti con il Pakistan e il Bangladesh per lo sfruttamento, rispettivamente, dell’Indo e del Gange, mentre la Cina con i suoi colossali progetti di dighe per l’energia idroelettrica minaccia di lasciare a secco il Vietnam e la Cambogia. Messico e Stati Uniti invece litigano per il fiume Colorado e il Rio Grande. In Sud America all’opposizione per il grande progetto Hydro Aisén (che vede coinvolta anche l’Enel) per la produzione di elettricità in piena Patagonia cilena, si aggiungono le manifestazioni popolari per i tentativi di privatizzare le risorse idriche locali: scontri violenti si sono avuti negli anni scorsi a Cochabamba, in Bolivia, mentre cresce la preoccupazione attorno all’acquifero del Guaranì – la terza più grande riserva d’acqua dolce del mondo al confine fra Argentina, Brasile, Uruguay e Paraguay – che diverse multinazionali e soggetti privati vorrebbero gestire a scopo di lucro.

Per gli stessi motivi un numero impressionante di persone si è mobilitato anche in Italia, in occasione del referendum del giugno 2011, quando 27 milioni di cittadini hanno votato contro la privatizzazione del servizio idrico locale. Ma nemmeno qui da noi i tentativi di mercificazione dell’acqua sono terminati. Il 29 dicembre scorso, infatti, l’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha approvato il nuovo Metodo Tariffario Transitorio per la gestione dell’acqua: il secondo quesito del referendum negava la possibilità di fare profitto sul servizio idrico, ma il nuovo tariffario ribalta la situazione cambiando semplicemente il nome del guadagno in “oneri finanziari”.

Il fatto è che l’acqua è diventato un bene economicamente rilevante. Così, anche se l’Onu ha sancito il diritto per ogni abitante della terra all’acqua potabile, questo viene messo in discussione da alcuni progetti speculativi. Come ha recentemente scritto il professor Frederick Kaufman sulla rivista Nature è possibile che presto grandi banche e fondi d’investimento mettano a punto un sistema per fare scommesse finanziarie anche sull’acqua e sul suo prezzo. Un po’ come avviene per il cibo (grano e altri alimenti di base), attraverso lo strumento dei futures si potrebbero scambiare diritti sulla disponibilità idrica futura. Ed esattamente come è avvenuto e avviene per grano, riso e soia questo porterebbe a bolle speculative, aumento dei prezzi e, in definitiva, renderebbe l’acqua disponibile a chi si può permettere di pagarla di più.

Per tutte queste ragioni il 2013 sarà un anno così importante. Già dall’8 al 10 gennaio è in programma a Saragozza, in Spagna la UN-Water Annual Conference, che verrà seguita dall’inaugurazione ufficiale dell’anno dedicato alla cooperazione idrica l’11 febbraio, a Parigi. Il 22 marzo sarà invece il World Water Day mentre altri appuntamenti decisivi saranno la Conferenza Internazionale sulla Cooperazione Idrica di Dushambe (Tagikistan) ad agosto, e la World Water Week che si terrà a Stoccolma dall’1 al 6 settembre 2013.

Matteo Acmè

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende