Home » Progetti »Smart City » Milano inaugura il primo Smart City Point:

Milano inaugura il primo Smart City Point

giugno 26, 2012 Progetti, Smart City

Pensare la città del futuro, darle forma e avvicinarla all’esperienza dei cittadini. Che, spesso, di fronte a espressioni come Smart city o città intelligente, si sentono solo confusi. È da questa idea che nasce a Milano lo Smart City Point. “Un luogo per pensare la città Smart, che per adesso non si vede, ma si manifesta”, spiega Andreas Kipar, presidente di Green City Italia, che insieme all’associazione Castelli & Ville Aperti in Lombardia e Citicom ha promosso il nuovo spazio, con il patrocinio del Comune di Milano e del Consiglio di Zona 1. “L’amministrazione milanese ha tanti progetti in campo, e questo è un modo per stare al suo fianco e consentire uno scambio tra pubblico e privato. C’era l’esigenza di creare una piattaforma di dibattito culturale per pensare la città Smart al di là della componente strettamente tecnologica, e così abbiamo creato lo Smart City Point”, continua Kipar. L’idea è quella di superare la concezione della città intelligente come spazio iper tecnologico, valorizzando anche altri aspetti altrettanto importanti, a partire da “un’atmosfera urbana fertile per i progetti Smart”, ma anche “l’aria pulita e il verde”.

Kipar è un architetto paesaggista. Per lui il verde è il vero cuore pulsante delle metropoli: “Se la natura non riconquista il suo spazio all’interno delle città, queste diventano aride”. Le green city europee, connesse tra loro attraverso l’omonima associazione, si stanno preparando al prossimo Programma quadro per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020, che “privilegerà proprio il verde urbano per il suo ruolo fondamentale nei processi di adattamento climatico”. Anche da qui, dunque, la vitale importanza di parchi, giardini e aree verdi nella città intelligente del futuro.

Su questo concetto si basa anche la proposta di progetto presentata alcuni mesi fa da Green City Italia al Comune di Milano per trasformare il capoluogo lombardo in una città Smart e verde. La proposta dell’associazione è quella di realizzare la Green Ring, una “cintura verde che connette tutti gli spazi aperti metropolitani milanesi” e che si concentra in alcuni nodi strategici, chiamati Ingranaggi: “Si tratta in sintesi di promuovere un reticolo verde che innervi l’intero  territorio della città ponendo al centro della pianificazione urbanistica e territoriale lo  spazio pubblico, per una sempre maggiore permeabilità urbana a favore di una città più vivibile”.

Di tutti questi temi, e di molti altri che ruotano intorno alla grande sfida della sostenibilità urbana, si parlerà allo Smart City Point. “Una volta al mese organizzeremo eventi tematici. Parteciperà anche un team di aziende di diversi settori, dalla mobilità elettrica all’arredo urbano e al verde, per presentare cosa offre il mercato”. Le iniziative, continua Kipar, “saranno aperte a tutti i cittadini, per avvicinarli alla città intelligente del futuro” e saranno anche una buona occasione di incontro tra aziende e operatori del settore. Nell’ottica dei promotori, dovrebbe essere la “sede cui far riferimento per la costruzione di Milano Smart City. Potranno essere infatti sperimentate tutte le forme più avanzate di produzione di energia sostenibile, di tecnologie per la comunicazione e la gestione urbana, i mezzi di mobilità alternative, green & slow”.

La stessa sede del nuovo spazio (gli ex Caselli daziari di Porta Nuova) ha un significato particolare: “Prima – ragiona Kipar – erano il luogo in cui si pagava il dazio per entrare in città. Adesso, da qui partiranno gli stimoli per pensare la città in maniera più generosa”.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende