Home » Aziende »Pratiche »Progetti » Packaging sostenibile: le novità P&G e gli obiettivi al 2030:

Packaging sostenibile: le novità P&G e gli obiettivi al 2030

novembre 24, 2020 Aziende, Pratiche, Progetti

Forse la sigla P&G non suona immediatamente famigliare a tutti i consumatori italiani. Ma sicuramente tutti gli uomini e le donne del Paese hanno comprato almeno un prodotto, nella loro vita, della Procter&Gamble, la galassia aziendale fondata negli Stati Uniti, nel 1837, da William Procter e James Gamble, che oggi fattura 71 miliardi nel mondo, grazie a marchi come Head&Shoulders e Pantene, Dash e Lenor, Braun e Gillette, Swiffer e Mastro Lindo, Oral B e AZ, solo per citare i più noti al grande pubblico.

Leader nel settore del largo consumo, P&G è da anni impegnata sui temi dello sviluppo sostenibile, con un’agenda ambiziosa che punta ad obiettivi concreti. A fine ottobre, ad esempio, la divisione P&G Beauty, ha annunciato che nel 2021 lancerà sul mercato europeo, per quattro dei propri brand, la prima bottiglia di shampoo riutilizzabile in alluminio, con sistema di ricarica, per ridurre il consumo di plastica. Il sistema di refill è infatti realizzato con il 60% di plastica in meno. Moltiplicate questa riduzione per 200 milioni di clienti europei ed è facile immaginarne l’impatto dell’operazione “The Good Refill”.

Ma questo, come chiariscono in P&G, “è solo l’inizio” di un nuovo ciclo di sostenibilità, che fa capo agli obiettivi “Ambition 2030”. A quella data, infatti, è previsto che il 100% del packaging di tutti i prodotti del gruppo diventi completamente riciclabile o riusabile, con un incremento significativo anche dei materiali “bio-based”. Una rivoluzione di portata enorme. Tra i fundamentals definiti dal gruppo figurano inoltre gli obiettivi di trasparenza e informazione sugli ingredienti utilizzati nella formulazione dei prodotti e di riduzione degli impatti lungo l’intera supply chain. A partire dalle forniture e dai consumi energetici e idrici: al 2030 il 100% dell’elettricità acquistata dovrà provenire da fonte rinnovabile e gli stabilimenti dovranno raggiungere una riduzione dei consumi di acqua del 35% (rispetto ai livelli del 2010).

P&G non abdica agli obiettivi di crescita dei vari brands, ma riconosce che serve un cambiamento di prospettiva concreto: “Vogliamo che i nostri brand continuino a crescere – si legge nel manifesto dedicato alla sostenibilità del gruppo – ma che lo facciano ispirandosi a principi di economia circolare e di sviluppo sostenibile. E vogliamo che, crescendo, creino un impatto positivo, misurabile, sulla società e sull’ambiente”. Nessun trionfalismo da salvator mundi dunque, ma la consapevolezza pragmatica del proprio ruolo in una partita decisiva: “Come azienda di beni di consumo, tocca a noi prendere decisioni responsabili per la salvaguardia delle risorse ambientali. Sappiamo quanto sia cruciale e ci impegniamo a fare la nostra parte.” Per questo, sostiene Tom Szaky, fondatore e CEO di Terracycle (con cui P&G ha avviato un progetto sperimentale di “vuoto a rendere” sul mercato americano e in alcuni paesi europei), “è bello vedere grandi aziende prendere sul serio il problema ambientale e utilizzare la loro posizione per guidare un cambiamento rapido e di impatto”. Se i piccoli singolarmente possono fare meglio, sono i grandi infatti che possono fare tanto.

Anche sull’Italia i segnali in questa direzione sembrano positivi. Dal 1 gennaio 2021 diventerà nuovo amministratore delegato e presidente di P&G Italia Paolo Grue, quarantasettenne abruzzese, ex direttore commerciale della filiale italiana, che già nel 2018, decise di supportare la campagna “Puliamo al Mondo” di Legambiente. “Proteggere il pianeta – ebbe a dichiarare Grue in quell’occasione – è una responsabilità e un’opportunità. Ci impegniamo ogni giorno per creare prodotti o migliorare quelli esistenti in tutti gli aspetti, dallo sviluppo alla produzione, alla fase d’utilizzo, allo smaltimento, per consentire ai consumatori di compiere scelte più sostenibili salvaguardando l’ambiente e garantendo, tramite programmi di responsabilità sociale e ambientale, migliori condizioni di vita per tutti”. Grue ha ben chiaro che “la plastica in mare e sulle spiagge è una vera e propria emergenza. I numeri sono impressionanti e le conseguenze drammatiche, anche perché i rifiuti non scompaiono”…

Redazione Greenews.info

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

dicembre 4, 2020

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

La sostenibilità e l’attenzione alle tematiche ambientali e sociali si sta confermando tema chiave per le aziende, in quanto strumento importante di competitività e di attrattività verso gli investitori e il mercato, come dimostra il sondaggio Ipsos sul tema dell’economia circolare, presentato all’EcoForum di Legambiente lo scorso ottobre, secondo il quale un’impresa su quattro investe [...]

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende