Home » Idee »Progetti » Peccioli, la città intelligente affidata ai robots spazzini:

Peccioli, la città intelligente affidata ai robots spazzini

giugno 9, 2010 Idee, Progetti

DustBot, Courtesy of dustbot.orgCosì era stato annunciato nel corso di una partecipatissima assemblea pubblica nel mese di aprile, e così è stato: da ieri, infatti,  il borgo di Peccioli, paese toscano in Provincia di Pisa, a metà strada tra Volterra e Pontedera, è ufficialmente diventato “Robotown”, “il paese dei robots”, guadagnandosi nuovamente i favori della cronaca.

Di recente, infatti, Peccioli è stato oggetto delle attenzioni della stampa grazie all’innovativo progetto di dissociazione molecolare dei rifiuti condotto, con buoni risultati, presso la discarica situata nella frazione di Legoli. Belvedere spa (la società che gestisce la discarica e conduce la sperimentazione sulla dissociazione) ha inoltre recentamente  presentato a Verona, nell’ambito dell’ultima edizione di  SolarExpo, il  progetto “Un ettaro di cielo”, il primo impianto fotovoltaico popolare, la cui costruzione è stata finanziata dai cittadini di Peccioli, che hanno sottoscritto un prestito obbligazionario emesso per l’occasione.

Un paese piccolo ma indubbiamente molto attivo, merito di un’ amministrazione comunale particolarmente attenta all’innovazione e alle nuove frontiere dell’economia ambientale. Peccioli torna infatti alla ribalta con un’altro singolare progetto-pilota in cui tecnologia e ambiente andranno a braccetto trasformando il paese in un laboratorio sperimentale a cielo aperto.

Una ricerca scientifica dunque “condivisa e partecipata” in cui la cittadinanza, interagendo con i robot tutti i giorni, avrà un ruolo attivo e determinante, fino ad oggi inimmaginabile. La raccolta differenziata a Peccioli, sarà “intelligente”, e sarà affidata ai robots, in particolare al robot “DustCart”, sviluppato nell’ambito del progetto internazionale di ricerca denominato “DustBot”, finanziato con fondi europei e coordinato dalla Scuola Superiore di Studi e Perfezionamento Sant’ Anna di Pisa, nella persona del professor Paolo Dario.

Venti famiglie residenti nelle principali vie del centro storico, ma anche alcune attività commerciali che hanno aderito, potranno contattare la società Belvedere S.p.A., dalle 8,00 del mattino fino alle 20,00 della sera, con orario continuato, dal lunedì al sabato, e potranno prenotare  la visita a domicilio diDustCart”, il “robot spazzino” che  li raggiungerà presso le loro abitazioni per ritirare i sacchetti con i rifiuti domestici (che nella prima fase sperimentale, della durata di due mesi, saranno carta, cartone, vetro e plastica).

Grazie alla tecnologia touchscreen di “DustCart” il cittadino-utente dovrà solo digitare un pulsante sulla “pancia” del robot  dalle fattezze umane il quale, con voce gracchiante ed umanoide, lo ringrazierà portando il sacchetto della spazzatura al luogo di scarico. “DustCart” è studiato per funzionare anche con il maltempo e la sua tecnologia è continuamente implementata in tal senso. Per muoversi non ha bisogno di telecomandi, ma è del tutto autonomo grazie alla cosiddetta piattaforma di “Ambient Intelligence“, che gli consente di valutare il percorso da fare ed evitare eventuali ostacoli cambiando direzione, secondo la continua acquisizione dei dati attraverso i sensori di cui dispone e le mappe dell’area, precedentemente immesse nella memoria. Ma anche grazie all’ausilio di telecamere esterne poste, ad intervalli regolari, lungo le vie del centro storico.

La sperimentazione di “DustCart” è il primo tassello del più ampio  progetto “Robotown“, primo esperimento al mondo di robotica applicata alla vita di tutti i giorni, in un contesto reale, in cui i robots interagiranno a Peccioli con i cittadini del paese. Accanto a “DustCart”, infatti, si prevede presto l’utilizzo del suo “cugino” “DustClean” – anch’esso sviluppato nell’ambito del progetto “DustBot” (che coinvolge 9 partner di 5 paesi europei, Spagna, Svesta, Regno Unito, Svizzera e Italia)  - progettato per la pulizia di strade e piazze.

“Siamo un habitat naturale”, ha dichiarato ieri Silvano Crecchi, sindaco di Peccioli, nel corso della conferenza stampa di presentazione, “non solo fisicamente, per la conformazione del centro storico, ma perché c’è un sistema di estrema vicinanza tra Comune e tecnologia. Sono anni che lavoriamo in questo senso e la tecnologia ha influenzato anche le nostre scelte urbanistiche.”

Dopo la fase di studio e ricerca (iniziata nel 2006), il progetto internazionale “DustBot”, che ha portato alla creazione dei robot “DustClean” e “DustCart”, è entrato in una fase semi -industriale. Paolo Dario, coordinatore di “Robotown” e del progetto “DustBot”, ha paragonato la sperimentazione di Peccioli a quella dei prototipi automobilistici che, proprio come “DustCart”, sono provati e”messi su strada” prima di essere commercializzati. “Oltre a monitorare i risultati della sperimentazione in contesti reali, ci proponiamo di industrializzare il processo di creazione di “DustCart” e, in futuro, pensare anche alla commercializzazione, magari ad opera di imprese della zona. Per questo a luglio voleremo a Shangai, all’ Expo universale 2010, forti della sperimentazione concreta fatta a Peccioli.”

Andrea Marchetti

.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende