Home » Non-Profit »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » Pistaaa! 18 Comuni e 3 associazioni danno vita alla “blue way piemontese”:

Pistaaa! 18 Comuni e 3 associazioni danno vita alla “blue way piemontese”

Stasera alla Terrazza Martini di Pessione, in provincia di Torino, verrà presentato ufficialmente il progetto “Pistaaa – La Blue way piemontese“, promosso dalle associazioni CioCheVale, Il Tuo Parco e MuovitiChieri per la realizzazione di un percorso cicloturistico che utilizzi sentieri e “strade bianche” (le strade sterrate di campagna) già esistenti per connettere tratti di pista ciclabile senza che si debba colare ulteriore asfalto, se non unicamente per la creazione di piccoli nuovi collegamenti, dove necessario a mantenere la continuità del tracciato.

Questo progetto di valorizzazione e tutela di un territorio periferico-rurale che si estende dalla porta Sud di Torino (Moncalieri) al Chierese, fino al basso Monferrato, mette inoltre le basi per una connessione futura con la riserva MaB Unesco Collina e Po di Torino, la ciclovia VENTO (Venezia-Torino) – entrata nella Legge di Stabilità 2016 come priorità nazionale – e con la futura ciclovia del Monviso.

Secondo i promotori la creazione di una ciclovia di tali dimensioni potrebbe avere risvolti molto positivi per il territorio rappresentando un elemento di miglioramento della qualità di vita dei residenti con effetti anche sull’imprenditoria locale. Il percorso permetterà di collegare ben 18 comuni dell’area metropolitana torinese e astigiana: Chieri, Pino Torinese, Baldissero Torinese, Andezeno, Marentino, Arignano, Mombello di Torino, Moriondo, Moncucco, Castelnuovo, Albugnano, Buttigliera d’Asti, Riva Presso Chieri, Santena, Cambiano, Pecetto, Trofarello e Moncalieri.

Si procederà con la logica dei piccoli passi, “incominciando a realizzare i tratti per cui ci saranno le condizioni necessarie per procedere, senza mai perdere di vista il progetto complessivo”, spiega Alberto Guggino, vulcanico presidente dell’associazione CioCheVale e vicesindaco di Mombello torinese. La progettazione di Pistaaa! non intende infatti essere “calata dall’alto”, ma si definisce “partecipata”, vuole coinvolgere gli stakeholders del territorio, per arrivare – si legge nella bozza di progetto – ad una “gestione condivisa della complessità e realizzazione di un’economia orizzontale attraverso il modello sistemico”. La ciclovia sarà dunque progettata tenendo presente la varietà degli attori interessati, sia pubblici che privati, e di coloro che potranno trarne vantaggio: una leva per valorizzare il patrimonio ambientale, artistico, culturale, artigianale, contadino ed enogastronomico locale. Il nome “blue way” si ispira infatti alla cosiddetta “economia blu” teorizzata da Gunter Pauli, un modello virtuoso secondo il quale, grazie all’innovazione di quei settori dell’economia che utilizzano sostanze già presenti in natura, sarà possibile effettuare minori investimenti, creare più posti di lavoro e conseguire un ricavo maggiore.

Sul fronte dell’innovazione il progetto guarda però anche alla componente tecnologica e in particolare alle funzionalità dell’”informazione aumentata”, che consente di fondere dati multimediali con informazioni relative al mondo reale, rendendo non solo i beni ambientali e architettonici, ma anche i prodotti e le imprese locali, “fruibili in mobilità” direttamente sul posto (tramite smartphone e geolocalizzazione). Attraverso un’applicazione sul cellulare, ad esempio, si potranno ottenere informazioni aggiuntive (come il processo di produzione, schede informative, contributi video o fotografici ecc.) inquadrando un cartello segnaletico della pista, un’etichetta di un prodotto realizzato da aziende del territorio o una pianta caratteristica della zona.

FIAB ha evidenziato inoltre come il percorso principale proposto corrisponda ad un tratto della via Francigena tracciata da Bicitalia, e che oltre alla possibilità di congiungersi con le future ciclovie VENTO e del Monviso, sia possibile beneficiare del collegamento di Pistaaa! con le Stazioni Ferroviarie di Chieri, Pessione e Trofarello, in un’ottica di intermodalità. Il progetto non si rivolge infatti, primariamente, all’uso ludico e sportivo della bicicletta, ma alla mobilità quotidiana e vuole pertanto stimolare l’utilizzo della bici per gli spostamenti tra paesi confinanti e abitazioni sparse sul territorio, fermate dei bus e dei treni, per conseguire un generale alleggerimento del traffico, dell’inquinamento ambientale ed una maggiore disponibilità di parcheggi cittadini, senza l’esigenza di crearne di nuovi.

Greenews.info sarà media partner del progetto, appoggiato anche dall’Associazione Greencommerce.

Redazione Greenews.info

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

aprile 15, 2019

Grande successo della Formula E a Roma. Campionato elettrico in crescita

Il neozelandese Mitch Evans, del team Panasonic Jaguar, si è aggiudicato sabato 13 aprile il Gran Premio di Roma, settima tappa del campionato mondiale ABB FIA Formula E, “la formula 1 delle auto elettriche”. Al secondo posto Andrè Lotterer su DS Techeetah e al terzo Stoffel Vandoorne del team HWA Racelab. Secondo le stime degli organizzatori la gara è stata seguita [...]

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

marzo 29, 2019

ECOMED Green Expo: Catania apre la via della green economy al Mediterraneo

Dall’11 al 13 aprile la città di Catania si prepara a ospitare ECOMED, la prima “green expo” siciliana dedicata ai temi della green economy e dell’economia circolare, riletti in prospettiva mediterranea (e non solo nazionale). Per tre giorni il più grande centro fieristico ai piedi dell’Etna – le suggestive “Ciminiere” – sarà la casa di [...]

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende