Home » Internazionali »Politiche »Progetti » Progetto Pegaso: partnership tra Barcellona e Venezia per lo sviluppo economico sostenibile:

Progetto Pegaso: partnership tra Barcellona e Venezia per lo sviluppo economico sostenibile

aprile 14, 2010 Internazionali, Politiche, Progetti

Cà Foscari, sede dell'Università di Venezia, Courtesy of BlogVenezia.itE’stato presentato a Venezia il 10 aprile Progetto Pegaso, nuova iniziativa europea a favore di uno sviluppo economico sostenibile per l’ambiente nelle regioni del Mar Mediterraneo e del Mar Nero.

Pegaso prevede una stretta collaborazione tra l’Università Indipendente di Barcellona, a cui spetterà il coordinamento del progetto, e l’ateneo veneziano di Ca’ Foscari, che dirigerà invece nove casi di studio, sei nell’area del Mediterraneo (Alto Adriatico, alcune isole dell’Egeo e l’area del delta del Nilo) e tre in quella del Mar Nero (in particolare il delta del Danubio).

Il progetto si svilupperà nell’ambito del VII Programma Quadro della Commissione Europea, avrà una durata di quattro anni e potrà disporre di un finanziamento di circa 7 milioni di euro.Obiettivo quello di creare, nelle due regioni d’interesse, reti composte da operatori pubblici e privati, istituzioni politiche e società civile, capaci di collaborare insieme e intraprendere azioni concertate a favore di uno sviluppo economico sostenibile.

Mar Mediterraneo e Mar Nero soffrono infatti degli stessi mali: quello naturale dell’erosione delle coste e quelli dovuti all’azione dell’uomo, come l’eccessiva urbanizzazione delle fasce costiere a fini turistici e uno sfruttamento troppo intensivo delle risorse marine per le attività economiche (pesca, trasporto marittimo e istallazione di strutture marine come gasdotti e oleodotti per l’approvvigionamento energetico) che debilitano e impoveriscono l’ecosistema.

Pegaso si occuperà pertanto della promozione di una cultura della tutela ambientale – piuttosto carente in molti dei paesi che si affacciano sui due mari - della programmazione d’interventi integrati e della diffusione di pratiche comuni, come quella della gestione e raccolta di dati per il monitoraggio delle condizioni ambientali.Una banca dati con statistiche, immagini staellitari, mappe e indicatori su ogni aspetto delle regioni costiere” - spiega Stefano Soriani, coordinatore del progetto per Ca’ Foscari - saranno gli strumenti che consentiranno ai vari Paesi di “ridurre il rischio di disastri naturali” e il decadimento delle “risorse legate al mare”.

Nel tentativo di costruire queste comunità transnazionali virtuali, Pegaso coinvolgerà ricercatori, scienziati e operatori di 25 enti partner, appartenenti a 15 stati differenti. Uno sforzo imponente, che andrà a implementare ed estendere al Mar Nero le iniziative previste dal protocollo firmato a Madrid nel 2008 per la gestione integrata delle aree costiere del Mediterraneo, nell’ambito della storica Convenzione di Barcellona del 1976 per la protezione del Mar Mediterraneo dai rischi dell’inquinamento.

Caterina Tripepi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende