Home » Internazionali »Politiche »Progetti » Progetto Pegaso: partnership tra Barcellona e Venezia per lo sviluppo economico sostenibile:

Progetto Pegaso: partnership tra Barcellona e Venezia per lo sviluppo economico sostenibile

aprile 14, 2010 Internazionali, Politiche, Progetti

Cà Foscari, sede dell'Università di Venezia, Courtesy of BlogVenezia.itE’stato presentato a Venezia il 10 aprile Progetto Pegaso, nuova iniziativa europea a favore di uno sviluppo economico sostenibile per l’ambiente nelle regioni del Mar Mediterraneo e del Mar Nero.

Pegaso prevede una stretta collaborazione tra l’Università Indipendente di Barcellona, a cui spetterà il coordinamento del progetto, e l’ateneo veneziano di Ca’ Foscari, che dirigerà invece nove casi di studio, sei nell’area del Mediterraneo (Alto Adriatico, alcune isole dell’Egeo e l’area del delta del Nilo) e tre in quella del Mar Nero (in particolare il delta del Danubio).

Il progetto si svilupperà nell’ambito del VII Programma Quadro della Commissione Europea, avrà una durata di quattro anni e potrà disporre di un finanziamento di circa 7 milioni di euro.Obiettivo quello di creare, nelle due regioni d’interesse, reti composte da operatori pubblici e privati, istituzioni politiche e società civile, capaci di collaborare insieme e intraprendere azioni concertate a favore di uno sviluppo economico sostenibile.

Mar Mediterraneo e Mar Nero soffrono infatti degli stessi mali: quello naturale dell’erosione delle coste e quelli dovuti all’azione dell’uomo, come l’eccessiva urbanizzazione delle fasce costiere a fini turistici e uno sfruttamento troppo intensivo delle risorse marine per le attività economiche (pesca, trasporto marittimo e istallazione di strutture marine come gasdotti e oleodotti per l’approvvigionamento energetico) che debilitano e impoveriscono l’ecosistema.

Pegaso si occuperà pertanto della promozione di una cultura della tutela ambientale – piuttosto carente in molti dei paesi che si affacciano sui due mari - della programmazione d’interventi integrati e della diffusione di pratiche comuni, come quella della gestione e raccolta di dati per il monitoraggio delle condizioni ambientali.Una banca dati con statistiche, immagini staellitari, mappe e indicatori su ogni aspetto delle regioni costiere” - spiega Stefano Soriani, coordinatore del progetto per Ca’ Foscari - saranno gli strumenti che consentiranno ai vari Paesi di “ridurre il rischio di disastri naturali” e il decadimento delle “risorse legate al mare”.

Nel tentativo di costruire queste comunità transnazionali virtuali, Pegaso coinvolgerà ricercatori, scienziati e operatori di 25 enti partner, appartenenti a 15 stati differenti. Uno sforzo imponente, che andrà a implementare ed estendere al Mar Nero le iniziative previste dal protocollo firmato a Madrid nel 2008 per la gestione integrata delle aree costiere del Mediterraneo, nell’ambito della storica Convenzione di Barcellona del 1976 per la protezione del Mar Mediterraneo dai rischi dell’inquinamento.

Caterina Tripepi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

I premi del 20° Cinemambiente. Vince l’angoscia per la plastica

giugno 6, 2017

I premi del 20° Cinemambiente. Vince l’angoscia per la plastica

Il 20° Festival CinemAmbiente si è concluso nella Giornata Mondiale dell’Ambiente con la cerimonia di premiazione, al Cinema Massimo di Torino, e la proiezione del film La Vallée des loups di Jean-Michel Bertrand (Premio “Movies Save the Planet”). Pur in assenza degli eventi “di piazza” in cartellone nell’edizione 2016, anche quest’anno il Festival ha registrato [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende