Home » Internazionali »Politiche »Progetti » Progetto Pegaso: partnership tra Barcellona e Venezia per lo sviluppo economico sostenibile:

Progetto Pegaso: partnership tra Barcellona e Venezia per lo sviluppo economico sostenibile

aprile 14, 2010 Internazionali, Politiche, Progetti

Cà Foscari, sede dell'Università di Venezia, Courtesy of BlogVenezia.itE’stato presentato a Venezia il 10 aprile Progetto Pegaso, nuova iniziativa europea a favore di uno sviluppo economico sostenibile per l’ambiente nelle regioni del Mar Mediterraneo e del Mar Nero.

Pegaso prevede una stretta collaborazione tra l’Università Indipendente di Barcellona, a cui spetterà il coordinamento del progetto, e l’ateneo veneziano di Ca’ Foscari, che dirigerà invece nove casi di studio, sei nell’area del Mediterraneo (Alto Adriatico, alcune isole dell’Egeo e l’area del delta del Nilo) e tre in quella del Mar Nero (in particolare il delta del Danubio).

Il progetto si svilupperà nell’ambito del VII Programma Quadro della Commissione Europea, avrà una durata di quattro anni e potrà disporre di un finanziamento di circa 7 milioni di euro.Obiettivo quello di creare, nelle due regioni d’interesse, reti composte da operatori pubblici e privati, istituzioni politiche e società civile, capaci di collaborare insieme e intraprendere azioni concertate a favore di uno sviluppo economico sostenibile.

Mar Mediterraneo e Mar Nero soffrono infatti degli stessi mali: quello naturale dell’erosione delle coste e quelli dovuti all’azione dell’uomo, come l’eccessiva urbanizzazione delle fasce costiere a fini turistici e uno sfruttamento troppo intensivo delle risorse marine per le attività economiche (pesca, trasporto marittimo e istallazione di strutture marine come gasdotti e oleodotti per l’approvvigionamento energetico) che debilitano e impoveriscono l’ecosistema.

Pegaso si occuperà pertanto della promozione di una cultura della tutela ambientale – piuttosto carente in molti dei paesi che si affacciano sui due mari - della programmazione d’interventi integrati e della diffusione di pratiche comuni, come quella della gestione e raccolta di dati per il monitoraggio delle condizioni ambientali.Una banca dati con statistiche, immagini staellitari, mappe e indicatori su ogni aspetto delle regioni costiere” - spiega Stefano Soriani, coordinatore del progetto per Ca’ Foscari - saranno gli strumenti che consentiranno ai vari Paesi di “ridurre il rischio di disastri naturali” e il decadimento delle “risorse legate al mare”.

Nel tentativo di costruire queste comunità transnazionali virtuali, Pegaso coinvolgerà ricercatori, scienziati e operatori di 25 enti partner, appartenenti a 15 stati differenti. Uno sforzo imponente, che andrà a implementare ed estendere al Mar Nero le iniziative previste dal protocollo firmato a Madrid nel 2008 per la gestione integrata delle aree costiere del Mediterraneo, nell’ambito della storica Convenzione di Barcellona del 1976 per la protezione del Mar Mediterraneo dai rischi dell’inquinamento.

Caterina Tripepi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende