Home » Eventi »Idee »Progetti » Prove di futuro all’Expo di Shanghai:

Prove di futuro all’Expo di Shanghai

maggio 3, 2010 Eventi, Idee, Progetti

inaugurazione expo shanghai 2010, Courtesy of exposhanghai.huÉ stata un’inaugurazione faraonica quella dell’Expo di Shanghai 2010, il cui slogan “Better City, Better Life” inneggia all’eco-sostenibilità. La cerimonia di apertura, la più grande manifestazione multimediale all’aperto, si è svolta venerdì 30 aprile con un susseguirsi di fuochi d’artificio, luci, laser, grafica con Led, fontane, imbarcazioni e musica. La kermesse, durata mezz’ora, si è svolta lungo i 3,4 chilometri del fiume Huangpu nella Shanghai centrale e ha visto l’esibizione di circa 2300 artisti, tra cui il tenore italiano Andrea Bocelli, la star del cinema cinese Jackie Chan, la cantante giapponese Shinji Tanimura e il pianista Lang Lang.

In serata, invece, il fiume che attraversa la metropoli si è trasformato in un teatro popolato da fontane d’acqua danzanti e giochi di luce che hanno accolto una parata di piccole imbarcazioni pronte a raffigurare le nazioni e le regioni presenti all’Expo. In tutto, sono stati spesi 58 miliardi di dollari per trasformare la metropoli in una città pronta ad accogliere un evento di tale portata.

Per la Cina, l’Expo rappresenta un’occasione per favorire l’integrazione e lo scambio di idee per costruire un “futuro migliore”; un momento per rilanciare non solo i rapporti economici ma anche per rafforzare i legami politici e culturali tra i vari partecipanti. La manifestazione, incentrata – nelle intenzioni – sul rispetto per l’ambiente, ha infatti come scopo quello di raccogliere progetti innovativi capaci di rendere la dimensione urbana migliore per chi vi abita e più rispettosa dell’ecosistema in cui è inserita.

Proprio per questo il padiglione di 5,3 chilometri quadrati è stato costruito dalla Cina con materiali interamente riciclabili, alimentato ad energia solare, e gli spostamenti interni alla struttura sono stati organizzati con veicoli elettrici. Anche i volantini informativi, i menù e gli altri accessori di carta che verranno distribuiti durante l’evento sono realizzati con materiali riciclabili. Anche la costruzione degli altri padiglioni è avventua in buona parte attraverso materiali riciclati.

All’Expo hanno aderito 189 Paesi, 57 organizzazioni internazionali e persino 22 nazioni che ancora non hanno rapporti diplomatici con la Repubblica Popolare. Molti Paesi africani, che raramente in passato hanno aderito a manifestazioni di questo tipo, hanno scelto di essere presenti a Shanghai. E il Governo cinese ha stimato un’affluenza complessiva di 70 milioni di visitatori.

Per quanto riguarda il Padiglione italiano, il concept sviluppato è stato “La Città dell’Uomo – l’arte di vivere all’Italiana“. Un mix tra tecnologia avanzata e design, sapienza artigianale, cultura del cibo e del territorio, arte e scienza, storia e futuro. Il risultato è un padiglione di 3000 metri quadrati, allestito dall’architetto Giampaolo Imbrighi, con l’aiuto dello scenografo teatrale e cinematografico Giancarlo Basili. «Il nostro Padiglione – ha sottolineato Beniamino Quintieri, commissario generale del governo per l’Expo di Shanghai 2010 – sarà un modello su scala ridotta degli aspetti più significativi e qualificanti del nostro modo di fare città, proposti in chiave interpretativa contemporanea, sintesi tra la nostra cultura millenaria e i progressi della scienza e della tecnologia».
Una “Città dell’Uomo” quindi dove i concetti di qualità della vita saranno modulati attraverso l’ingegneria e l’urbanistica sostenibile, le infrastrutture ecologiche, l’architettura, il restauro e i progetti di welfare sociale; ma anche attraverso alcune punte di eccellenza nostrane come la cura del corpo, la moda, il cibo e la cultura, simboli del Made in Italy, ma soprattutto dell’Italian Style of Life.

I propositi sono ottimi, purchè tutto questo sfoggio di tecnologie venga poi applicato alla vita quotidiana.

Benedetta Musso


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Nasce il Circular Economy Network: Italia al secondo posto in Europa per riciclo

maggio 4, 2018

Nasce il Circular Economy Network: Italia al secondo posto in Europa per riciclo

A giugno verrà approvato in via definitiva il pacchetto europeo sull’economia circolare e già oggi nasce il Circular Economy Network, l’osservatorio della circolarità in Italia creato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da un gruppo di 13 aziende e associazioni di impresa che vanno dai consorzi di riciclo alle industrie di bioplastiche, dalle acque [...]

Bike Pride e Brompton sfilano per Torino a favore del ciclismo urbano

maggio 4, 2018

Bike Pride e Brompton sfilano per Torino a favore del ciclismo urbano

Domenica 6 maggio 2018, al Parco del Valentino di Torino torna protagonista la bicicletta con due importanti eventi dedicati al mondo del ciclismo urbano: la IX edizione del “Bike Pride”, la tradizionale parata annuale di biciclette organizzata dall’Associazione Bike Pride Fiab Torino, e la V edizione del Brompton World Championship, un evento dedicato agli appassionati [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende