Home » Aziende »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » REFERTIL, un progetto per i rifiuti organici europei:

REFERTIL, un progetto per i rifiuti organici europei

I rifiuti sono rifiuti e non si può pretendere di trasformarli in tartufo o in Barolo d’annata”, si è detto durante l’incontro per la presentazione del progetto REFERTIL. Vero, verissimo anzi, ma iniziare a pensare e capire che dai rifiuti può prendere vita un ciclo virtuoso (e ricchissimo) è già un buon punto di partenza.

Da questa consapevolezza nasce il progetto europeo REFERTIL, realizzato da Agroinnova e dal Comune di Grugliasco, in partenariato con alcune realtà internazionali di settore: l’ungherese Terra Humana Clean Technology Development, Engineering and Manufacturing Ltd come capofila e università e enti di ricerca di Olanda, Danimarca, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Irlanda, Slovenia, Francia e Polonia.

Questa partnership – ha commentato Angelo Garibaldi, Presidente di Agroinnova, Centro di Competenza dell’Università di Torino con sede nel complesso universitario di Grugliasco - evidenzia ancora una volta lo sforzo del nostro centro non solo a sviluppare rapporti a livello internazionale ma anche a valorizzare le risorse del territorio. Con il Comune di Grugliasco esiste da anni una solida e fruttuosa collaborazione che ha portato benefici ad entrambe le parti”.

Il progetto, del valore di tre milioni di euro, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del VII Programma Quadro, avrà una durata complessiva di quattro anni, durante i quali verrà sviluppato un sistema avanzato e completo per il trattamento dei rifiuti organici.

Attraverso un processo di carbonizzazione e una trasformazione energicamente efficiente con impatto zero a livello di emissioni, i rifiuti organici urbani, residui agricoli e industriali saranno trasformati in fertilizzanti sicuri, economici e ecologici e in ammendanti a base di compost combinato a biochar. Oltre alla trasformazione dei rifiuti in nuovo materiale riutilizzabile, il progetto prevede il recupero di elementi nutritivi quali fosforo e azoto.

All’interno del partenariato internazionale, la realtà piemontese si occuperà di valutare l’efficacia del compost prodotto e utilizzabile in agricoltura, la sua resa produttiva a livello qualitativo e nel contenimento dei patogeni delle piante. La ricerca del centro garantirà la qualità dei prodotti ottenuti, che permetteranno di ridurre l’utilizzo di prodotti fertilizzanti chimici e minerali, e quindi l’impatto ambientale, a favore di un’azione sostenibile ed ecologica dall’inizio alla fine del ciclo.

Come sottolineato dal sindaco di Grugliasco, Marcello Mazzù, con il progetto REFERTIL, il Comune si presenta come caso di studio europeo, prestandosi ad analisi e considerazioni di tipo politico, ambientale ed economico, in base alle quali sarà possibile sviluppare un nuovo modello di gestione dei rifiuti da riproporre, insieme alle nuove prassi, ad altre città europee.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

aprile 20, 2017

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

  I viaggiatori italiani sembrano sempre più attenti all’impatto ambientale delle strutture in cui soggiornano e dei tour e attrazioni che prenotano durante il loro viaggio. È quanto emerge da un’indagine condotta da TripAdvisor, il sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, su oltre 1.800 viaggiatori italiani in occasione dell’Earth Day del 22 aprile, la [...]

Buone pratiche italiane: Acea Pinerolese indicata come modello dal Ministero tedesco dell’Energia

aprile 19, 2017

Buone pratiche italiane: Acea Pinerolese indicata come modello dal Ministero tedesco dell’Energia

Il Ministero dell’Economia e dell’Energia della Germania ha scelto l’italiana Acea Pinerolese con il suo Polo ecologico di trattamento del rifiuto organico da raccolta differenziata come modello di best practice tra i progetti di energie rinnovabili di tutto l’Arco Alpino. Il rapporto analizza tutte le realtà dei Paesi che si affacciano sull’arco alpino che hanno [...]

Car sharing elettrico: con Share ‘ngo ora te lo paga il supermercato

aprile 19, 2017

Car sharing elettrico: con Share ‘ngo ora te lo paga il supermercato

Saranno le “destinazioni”, ossia gli esercizi commerciali che offrono prodotti e servizi (palestre, cinema, teatri, negozi ecc.) a pagare con sempre maggiore frequenza il costo dell’auto in car sharing? Ne è convinta Share’ngo, il primo operatore italiano di car sharing elettrico, che dopo le prime esperienze con Carrefour Express e Carrefour Market a Milano, renderà [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende