Home » Idee »Non-Profit »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » Sardegna: Sadali si ripopola e l’ecovillaggio spopola:

Sardegna: Sadali si ripopola e l’ecovillaggio spopola

“Dopo 10 anni ci ripopoliamo. Grazie al nostro motto: salvare la Sardegna, partendo dalla terra. In un momento, in cui si registra il fallimento dell’industria isolana, dello sviluppo calato dall’alto, è proprio il caso di dirci: rimettiamo le mani nella terra”, racconta Romina Mura, giovane sindaco di Sadali, paese “d’acqua” della provincia di Cagliari. Piccolo centro abitato salito agli onori della cronaca a causa della bizzarra proposta di due giovani blogger, Andrea e Elena, di creare un “ecovillaggio.

Terra, dicevamo. Perché è proprio alla natura che si chiede aiuto per ripopolare i comuni isolani a rischio estinzione. “Siamo una giovane coppia, io sono lombardo, per 25 anni ho vissuto a Milano poi per amore ho scelto l’Isola. L’idea è nata dal nostro desiderio di ritrovare il contatto col mondo vivente, al di fuori di un contesto urbano, essere in gran parte autonomi per approvvigionamento acqua, cibo, energia”, racconta Andrea. “Non ci interessa puntare sullo sfruttamento del territorio piuttosto agevolare il ripristino dell’ecosistema. E a quanto pare l’idea è piaciuta anche ad altri. Non abbiamo mandato nessuna notizia ai giornali, abbiamo comunicato il nostro desiderio solo a qualche sito amico e, dopo pochi giorni, siamo stati assaliti dalle telefonate. Chiamano soprattutto dal Nord Italia e molti anche con proposte assurde, progetti megagalattici. C’è chi ha già pensato anche al business sostenibile, ma noi rimaniamo con l’idea dell’ecovillaggio e di una convivenza all’insegna del rispetto dell’ambiente. Presto si trasferiranno tre coppie che vogliono condividere con noi uno stile di vita semplice. Sta diventando una bella esperienza di scambio di progetti, tutti gli interessati ci portano idee interessanti e soprattutto stiamo dando una mano all’amministrazione a ripopolare questo paese”.

E il Comune incentiva l’iniziativa, con bonus a giovani coppie, raccogliendo già i primi risultati. “Nel 2010 eravamo 928 abitanti, oggi 940. Sadali è da 10 anni che perde cittadini, adesso li riconquista con i nostri orti fecondi, con l’abbondanza dei prodotti e la produttività dell’agricoltura che la modernità ha spazzato via per due lire”, spiega il sindaco. “E’ da quando questa giovane giunta è stata eletta che cerchiamo ricette per salvarci. Salvare le nostre zone ripartendo dalla nostra storia, che è fatta di terra e sementi, boschi e selvaggina. E salvare le nostre zone vuol dire ripopolarle. Per questo abbiamo creduto in un approccio amministrativo basato sulla valorizzazione del patrimonio immateriale, che sono poi i diritti di cittadinanza. La domanda che ci siamo fatti è: perché una giovane coppia dovrebbe scegliere di vivere qui e non in città? Per questo abbiamo pensato a una spinta: a chi sposta residenza o mette su famiglia offriamo 200 euro in buoni”, precisa Romina Mura.

Ora si aspettano nuovi cittadini che, a detta dei due blogger, chiamano numerosi per ricevere informazioni su come muoversi. Ma dalle pagine del loro “rifugio web”, i promotori precisano: “noi non siamo capi e non dettiamo regole né preferenze circa l’ecovillaggio. Ci piacerebbe che ognuno mantenesse la sua autonomia di spazio e d’azione, al massimo potremmo usufruire insieme di uno spazio comune per varie attività”.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende