Home » Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » Siena: un Istituto Tecnico per l’Ambiente, ma non solo:

Siena: un Istituto Tecnico per l’Ambiente, ma non solo

volando su Siena, Courtesy of Gret@Lorenz, Flickr.comC’è grande fermento in Toscana, specialmente in Provincia di Siena, per quanto riguarda le iniziative e le politiche ambientali del 2011, in particolare nel settore delle energie rinnovabili.

La Regione Toscana ha infatti da poco adottato una delibera di “razionalizzazione” che divide il territorio in zone in cui è possibile installare impianti fotovoltaici, zone in cui è possibile farlo solo a determinate condizioni e per determinati tipi di impianti (a seconda della tipologia e delle dimensioni di questi ultimi) e, infine, zone in cui l’installazione di impianti fotovoltaici è completamente vietata.

Tra quest’ultime la Val d’ Orcia, in Provincia di Siena, il cui paesaggio è stato dichiarato “Patrimonio Mondiale dell’Umanità” da parte dell’Unesco. Una decisione che, pur ponendo un freno allo sviluppo delle rinnovabili in quest’area, ha rafforzato la linea ambientale della Provincia, già molto attiva nel favorire la green economy e la diffusione di una mentalità nuova, che stimoli modelli di azione e consumo compatibili con l’ambiente.

Non è un caso, dunque, che, a partire dall’anno scolastico 2011-2012, sia destinata a realizzarsi nel territorio senese una iniziativa di formazione per adesso unica, almeno in Toscana: la creazione di un Istituto Tecnico Superiore per l’Ambientel’Energia e la Sicurezza.

Il nuovo percorso di studi è stato presentato a Siena, in occasione della “Settimana dell’Energia”, presso l’Istituto Tecnico “Sarrocchi”, che ha fatto da capofila dell’iniziativa, alla presenza della vicepresidente della Regione Toscana, Stella Targetti, che ha espresso la piena partecipazione della Regione: “Si tratta di una bella sfida, nella quale anche noi ci sentiamo impegnati”. “Siamo molto soddisfatti – ha proseguito la Targetti – per la prova di cooperazione fra soggetti diversi, rivolta alla realizzazione di un obiettivo comune, nei confronti del quale abbiamo grandi attese”.

La creazione dell’Istituto Tecnico nasce infatti da un partenariato che coinvolge la Provincia di Arezzo e quella di Grosseto ma anche imprese, consorzi, centri di formazione, scuole, agenzie formative ed Università, con l’obiettivo di creare figure professionali che, come ha concluso il vicepresidente, “sono decisamente interessanti per il bene comune e da cui è lecito attendersi sviluppi anche in termini occupazionali”. Nei territori delle Provincie coinvolte si prevede dunque una richiesta di figure tecniche adeguatamente formate ed in grado di operare, fin da subito, presso enti ed aziende coinvolte nella green economy.

Nell’ambito della “Settimana dell’Energia” la Provincia di Siena ha presentato anche una panoramica delle proprie attività di eccellenza in campo ambientale. I dati (riferiti al 2008) sono molto positivi, e frutto di decisi investimenti nella green economy ma anche in iniziative di comunicazione e sensibilizzazione nei confronti di cittadini e imprese.

Già oggi la Provincia di Siena è in grado di riassorbire l’83% circa delle emissioni di anidride carbonica prodotte sul proprio territorio, con un miglioramento del 5,6% rispetto al 2006. L’annunciato obiettivo di essere, entro il 2015, la prima Provincia italiana “carbon free”, con il bilancio delle emissioni certificato ISO 14064/1, è sempre più vicino.

Il progetto Reges per la riduzione delle emissioni- ha spiegato Paolo Casprini, dirigente del settore politiche ambientali della Provincia -nasce nel 2006. L’amministrazione provinciale di Siena è stata la prima, in Europa, ad essersi data un sistema di certificazione di questo tipo. E’ uno strumento che ci permette sia di monitorare la situazione attuale che valutare con lungimiranza le azioni future”. Per questo la Provincia ha iniziato ad attivare una rete capillare, presso ogni Comune del territorio, di sportelli ambiente. Per darsi poi alla programmazione delle iniziative future con il Piano Energetico Ambientale Provinciale per ridurre i consumi energetici da fonti fossili, aumentare l’efficienza energetica e la produzione di energia da rinnovabili.

In questo contesto sta nascendo, in collaborazione con i soggetti economici e finanziari più rappresentativi del territorio, anche il Polo Tecnologico Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico, un polo di eccellenza per la produzione e l’utilizzo delle energie rinnovabili che favorisca lo sviluppo industriale e manifatturiero del territorio, attraendo nella Provincia di Siena aziende che vogliano riconvertirsi alla green economy. E’ stato così varato un sistema di incentivazione (con il bando FER) alla diffusione di impianti alimentati con energie rinnovabili – tra cui il fotovoltaico di piccola taglia – e alla diagnosi energetica degli edifici pubblici e privati.

Se il controllo degli impianti termici è attivo e capillare già da tempo, è stata invece incrementata un’opera sistematica di ottimizzazione della gestione forestale e della salvaguardia del patrimonio boschivo, comprendente anche la lotta agli incendi. La sperimentazione nell’utilizzo delle biomasse agricole e agro-forestali per la produzione di biocarburanti e l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti degli edifici scolastici completano dunque il quadro di un percorso ambizioso, che pone la Provincia di Siena tra i campioni italiani dell’economia verde.

Andrea Marchetti

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende