Home » Idee »Progetti » Sustainable Energy Europe Awards 2010: i cinque vincitori:

Sustainable Energy Europe Awards 2010: i cinque vincitori

marzo 31, 2010 Idee, Progetti

SEE Award, Courtesy of Sustainenergy.orgSono cinque i vincitori del Sustainable Energy Europe Awards 2010, il concorso promosso dalla Commissione Europea per premiare le buone azioni di diffusione della sostenibilità in campo energetico.

Nella categoria “Programmi di cooperazione” il riconoscimento è andato al progetto Solar.Now! un progetto che fornisce sostegno e formazione per gli imprenditori in sette paesi sub-sahariani (BurkinaFaso, Etiopia, Ghana, Mali, Tanzania, Uganda, Zambia) per aiutarli a creare e sviluppare il business delle energie rinnovabili.

L’iniziativa, promossa dall’associazione olandese “Rural Energy Foundation“, ha messo a disposizione un numero considerevole di moduli fotovoltaici a prezzi accessibili per dare vita a un mercato per l’energia solare, dando così la possibilità a 332.000 persone di godere di energia pulita e affidabile. Il programma prevede anche interventi di formazione degli installatori, campagne di sensibilizzazione per i potenziali utenti e azioni di facilitazione dell’accesso al credito.

Nella sezione “Progetti dimostrativi e divulgativi” è stato premiato il programma di illuminazione delle scuole avviato dal Ministero della Pubblica Istruzione Ungherese, orientato alla sostituzione delle lampadine tradizionali negli istituti del Paese con sistemi ad elevata efficienza progettati per risparmiare energia e tagliare le emissioni.

Il concorso “Market transformation” è stato vinto dalla francese Alcatel Lucent che ha sviluppato una tecnologia integrata per le infrastrutture di telecomunicazione per sostituire l’impiego di generatori diesel con lo sfruttamento delle rinnovabili.

‘Sonne sonne sonne’ è invece il programma avviato dalla società tedesca Bro fr Kommunikation GmbH, nella sezione “Promozione/comunicazione e azioni educative“, con i produttori di celle solari Sharp Solar e Q. Cells e il network televisivo MTV. Incentrato su una campagna di comunicazione dedicata ai giovani di età compresa fra 13 e 24, il progetto si pone l’obiettivo di informarli sulle energie rinnovabili e motivarli a ridurre la propria impronta di carbonio.

Infine la danese Project Zero è stata premiata, per la categoria ” Sustainable Energy Communities“, grazie al progetto dedicato alla decarbonizzazione del comune di Snderborg, che sta coinvolgendo l’intera cittadinanza: l’obiettivo è di rendere questa città balneare CO2 free dal 2029, attraverso la riqualificazione degli edifici, l’impiego di pompe di calore ecologiche e teleriscaldamento, eolico on-shore e off-shore, impianti di biogas e sistemi di smart grid.

Al concorso, giunto alla quarta edizione, sono stati presentati 272 progetti nel campo dell’efficienza energetica, delle fonti di energia rinnovabili, dei trasporti puliti e dei combustibili biologici, ideati da autorità pubbliche, imprese private, associazioni europee o organizzazioni non governative.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende