Home » Progetti » T4T: idee di ventenni per i prossimi dieci anni di energia:

T4T: idee di ventenni per i prossimi dieci anni di energia

gennaio 19, 2011 Progetti

Courtesy of retepiacenza.itI giovani d’oggi per l’energia di domani. Gli universitari milanesi del secondo anno saranno chiamati, per la seconda volta, a produrre “progetti” innovativi nel campo dell’energia.

L’iniziativa si chiama T4T=Twenty for Twenty ed è promossa dalla Fondazione EnergyLab, che ha tratto spunto dal traguardo del 2020 fissato dall’Unione Europea per diminuire le emissioni di CO2 promuovendo il ricorso alle fonti rinnovabili e il risparmio energetico.

Idee di ventenni per i prossimi dieci anni è dunque l’obiettivo che vede tutte insieme le Università del capoluogo lombardo: Bicocca, Statale, Cattolica, BocconiPolitecnico e il sostegno della Regione Lombardia.

Significativi i numeri della passata edizione 2010: 5 atenei, 37 facoltà, 60 incontri collegiali, 3mila studenti raggiunti, 200 studenti selezionati per il percorso, 8 gruppi di lavoro per produrre idee-progetto, 9 esperti coinvolti, 5 idee-progetto premiate, 600 tra messaggi e documenti postati sul web. Per quest’anno stesso entusiasmo e un’ampia gamma di proposte. Ci sarà una fase formativa: 5 seminari con esperti, accademici e personalità dei singoli comparti, 7 lezioni on line con interventi di mezz’ora su tematiche energetiche eleborate da docenti dell’Università, 2 sessioni di Team Building per impostare il lavoro di gruppo.

I cinque seminari ruoteranno tutti intorno a una domanda, “Come sarà la vita tra 10 anni?”. I titoli dei corsi saranno invece: “Le comunicazioni: dove arriveranno le telecomunicazioni?”, “La mobilità: come ci sposteremo?”, “La casa e l’edificio al 2020: dove abiteremo?”. “La moda: come ci si vestirà?”, “La salute: come ci cureremo?”. Nelle sette lezioni on line: Storia dell’energia, Fondamentali dell’energia, La produzione di energia, L’economia dell’energia, Energia e ambiente, Energia tra territorio e agricoltura, Regole e leggi dell’energia. Nelle due sessioni di Team Building si lavorerà invece alla costituzione di equipe interdisciplinari di studenti che svilupperanno un’idea a partire dal tema “L’energia nel 2020”. Il tutto terminerà con la valutazione da parte del comitato scientifico delle idee-progetto e la premiazione dell’idea migliore.

Ma ciò che rende ancora più attraente questa iniziativa di EnergyLab per i ragazzi è che i loro profili saranno messi a disposizione delle aziende sponsor del progetto e di quelle socie della Fondazione. Con possibilità di sviluppi lavorativi futuri.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende