Home » Idee »Progetti » Un “Conciorto” per ascoltare il suono delle verdure:

Un “Conciorto” per ascoltare il suono delle verdure

luglio 30, 2015 Idee, Progetti

11 luglio, Santa Maria Maggiore. Le dita di Gian Luigi Carlone, musicista cofondatore della Banda Osiris, si spostano dal peperone alla zucchina, e poi sulla carota, il finocchio, il pomodoro. Al tocco, gli ortaggi emettono suoni, mentre accanto a lui Biagio Bagini, autore di programmi radiofonici e libri per bambini, intona la prima canzone della serata. Nel piccolo paese della Val Vigezzo, Piemonte settentrionale, va in scena la prima data del “Conciorto”, un concerto che “dà voce” all’orto e alle sue verdure, raccontandone le storie intime e segrete, i sentimenti, gli stati d’animo.

Un progetto nato a quattro mani alcuni mesi fa e diventato da poco realtà: “Tutto è cominciato quando ho scoperto Ototo, un sistema open source basato sui sensori Arduino che permette di far suonare qualunque cosa sia in grado di condurre elettricità, come l’acqua. Io sono perito agrario: ho tradito l’agricoltura per la musica, ma coltivo da sempre la passione per orti e giardini. Unendo le due cose si è accesa la lampadina: perché non provare a suonare gli ortaggi, visto che contengono acqua?”, racconta Carlone. L’esperimento funziona e così il saxofonista della Banda Osiris contatta Bagini, anche lui appassionato di orto: in un mese e mezzo scrive i testi dei 13 brani che oggi compongono il Conciorto, e l’omonimo album, al momento in cerca di un’etichetta discografica. Il progetto si basa su un’idea di orto non come luogo di produzione, ma “spazio – scrive Bagini nel libro sul progetto, anch’esso in cerca di una casa editrice –  dove tradurre qualcosa di sé in qualcosa di naturale, o di presunto tale”. Un posto “magico – aggiunge Carlone – in cui non si coltivano semplicemente piante, ma anche idee, sentimenti, canzoni, e in ultima analisi se stessi”.

Ogni ortaggio ha ispirato emozioni e storie, in base alla propria capacità evocativa. Le zucchine, per esempio, rimandano alla passione del regista François Truffaut per la coltivazione di diverse varietà e per i fiori di zucca impastellati e fritti: “Fanny Ardant si innamorò così di lui, non sul set come si dice, ma nel suo orto. Le zucchine hanno quel fascino tutto estroverso, si fanno accarezzare senza nascondere nulla di sé. Sono sempre al naturale”, racconta Carlone. La melanzana, invece, nel Conciorto diventa, a causa del colore viola, il simbolo di cattivi sentimenti, in grado però di trasformarsi: “La melanzana è viola/per via di quella rabbia/si sente sola e strana/la melanzana/guardala bene, ancora/le basta una parola/per fare un sugo buono/le basta il tuo perdono”, recita il testo scritto da Bagini. O ancora la verza, che per la sua cresta ondulata, diventa l’ortaggio saccente contro cui si coalizzano le altre verdure: “Certe verze -non lo so-/si permettono di dire cose/ma a vedere bene poi/stan ferme in un’aiuola a bere/e passano la vita/a dire quel che è bene o male/anche se son come noi/e stanno ferme ad aspettare il sole”, dice un’altra canzone.

Un concerto, scrive Bagini nel libro, “di verdure, un live di ortaggi suonati e ascoltati, con parole già disinfestate e sentimenti naturali. Niente roba chimica. Il conciorto è bio, nella mia mente. Lo preparo con tutte le indecisioni, le incisioni, le fatiche e gli entusiasmi del caso”.

Il tentativo, spiega ancora Carlone, “è stato quello di raccontare la vita segreta delle piante, l’esistenza interna dell’orto colta mettendosi in ascolto delle verdure”. Perché prima di inserire i cavetti di Ototo in carote, pomodori, finocchi e melanzane, bisogna fermarsi a sentire. Prima di far suonare gli ortaggi, bisogna tendere l’orecchio e sentire la natura, per ascoltare quello che ha da dire. “Quello che vorremmo passasse al pubblico è un modo di approcciarsi alla natura più creativo e spontaneo, senza legare tutto alla produzione di verdure, ma cercando di uscire da percorsi che appaiono già tracciati. Un po’ come si sta facendo nelle metropoli con gli orti urbani, che diventano un modo per attivare nuove rotte e modi di vivere nelle città”.

Alla prima serata in Val Vigezzo, il pubblico ha reagito con interesse: “Vedere un musicista suonare carote e pomodori come un piano può generare strane reazioni, e invece molti sono venuti a chiederci informazioni alla fine dello spettacolo, soprattutto i più anziani. Adesso vorremmo portare lo spettacolo in parchi e orti botanici”. Il tour del  Conciorto ripartirà dopo le vacanze da Viarigi, provincia di Asti (30 agosto), per toccare poi Cremona (5 settembre, museo civico), Oropa, nel biellese (11 settembre, orto botanico), Mantova (11 ottobre) e di nuovo Santa Maria Maggiore, vicino Verbania (18 ottobre).

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

settembre 15, 2016

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

L’efficientamento energetico del Policlicnico militare del Celio a Roma, uno dei maggiori ospedali italiani, sarà il primo atto dell’accordo di collaborazione fra ENEA e Ministero della Difesa. Il protocollo d’intesa firmato l’altro ieri a Roma dal Presidente ENEA Federico Testa e dal Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano prevede la riqualificazione e l’efficientamento energetico di edifici [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende