Home » Rassegna Stampa » Apple: il New York Times massacra l’azienda di Jobs per danni umani e ambientali:

Apple: il New York Times massacra l’azienda di Jobs per danni umani e ambientali

gennaio 26, 2012 Rassegna Stampa

Il noto sito scandalistico Dagospia ha pubblicato oggi un articolo, ripreso dal New York Times, che mina seriamente l’immagine agiografica di Steve Jobs e della sua pluripremiata azienda, raccontando le disumane condizioni di vita dei dipendenti cinesi  specializzati nella costruzione dei prodotti della Apple.

Pare infatti che all’interno delle aziende delocalizzate nel Far East che producono alcuni tra gli oggetti  tecnologici più desiderati al mondo,  come Iphone e Ipad, i lavoratori siano sfruttati al limite dell’umano, tanto che il titolo annuncia così la notizia: “Se la gente vedesse da dove viene il suo Iphone/Ipad lo getterebbe nel cesso”.

L’articolo racconta come gli operai siano costretti spesso a lavorare sette giorni su sette e per lo più in scarse condizioni di sicurezza, come testimoniano i frequenti incidenti mortali sul luogo di lavoro e le continue esplosioni in diverse fabbriche della Cina orientale.  Inoltre, da alcuni documenti delle imprese in questione, sarebbe emerso lo smaltimento illegale di rifiuti pericolosi, tramite la falsificazione di documenti. Alcune testimonianze aggravano ancora la situazione dell’azienda “modello” riportando episodi in cui i dipendenti sono rimasti feriti dopo aver utilizzato sostanze chimiche velenose per pulire gli schermi degli Iphone.

Sembrerebbe infine che, dopo varie denunce di gruppi di pressione cinesi,  alcuni dirigenti interni all’azienda si siano finalmente decisi ad impegnarsi per migliorare le condizioni di lavoro nelle fabbriche. Il risultato? Gli aspetti ambientali e di sicurezza sono  passati  in secondo piano rispetto alla necessità di consegnare rapidamente i prodotti. A causa della frenesia del mercato e dei maniaci ansiosi di possedere l’ultimo modello in tempo reale, continuano tuttora ad essere violati i codici di condotta e, in alcuni casi, persino la legge. Ma, dato che Foxconn e la Cina sono tra i pochi produttori capaci di fornire i numeri richiesti per apparecchi la cui domanda è sempre più alta e ingestibile, le cose difficilmente cambieranno. Pace all’anima di Steve Jobs.

Benedetta Musso

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende