Home » Rassegna Stampa » La caccia alle balene riaccende gli animi:

La caccia alle balene riaccende gli animi

gennaio 6, 2010 Rassegna Stampa

Courtesy of WikimediaAl largo della Commonwealth Bay, l’Ady Gil, il trimarano supertecnologico di 24 metri usato dagli ecologisti del Sea Shepherd per ostacolare la caccia alle balene, è stato speronato oggi da una nave giapponese, la Shonan Maru 2, inviata dalla prefettura di Okinawa in appoggio alla flotta baleniera.

L’Ady Gil batte bandiera “Jolly Roger” (una rivisitazione del vessillo nero dei pirati, con un bastone pastorale incrociato al tridente di nettuno e sovrastato dal teschio) ed è stata ufficialmente presentata il 17 ottobre scorso a Los Angeles per unirsi, subito dopo, all’altra unità del gruppo, la Steve Irwin, nella lotta contro la caccia che i giapponesi continuano a praticare - con il pretesto della ’ricerca scientifica’ - nonostante un trattato internazionale la vieti dal 1986.

Il trimarano, a quanto pare, è stato speronato di proposito quando era praticamente fermo, accusano i responsabili di Sea Shepherd, precisando che la nave giapponese, nell’abbordo, ha tranciato la prua dello scafo centrale dell’Ady Gil causando danni irreparabili. I sei uomini d’equipaggio (cinque neozelandesi e un olandese) sono stati tutti tratti in salvo senza aver riportato danni fisici, dalla stessa Shonan Maru 2, “ma ora il trimarano sta affondando”, aggiunge l’organizzazione ecologista.

Siamo convinti che sia stato un atto deliberato. La nostra nave si era completamente fermata e loro l’hanno puntata e sono piombati su di essa”, ha detto Jeff Hansen, direttore per l’Australia del gruppo. L’Istituto Giapponese per la Ricerca sui Cetacei – sponsorizzato dal governo – difende le proprie baleniere accusando gli attivisti per le loro azioni di disturbo e dicendo che gli ecologisti stavano cercando di sabotare le loro navi mandando dei cavi nelle eliche: “L’estremismo di Sea Shepherd diviene sempre più violento i loro atti altro non sono che un comportamento criminale” ha ribattutto il portavoce dell’Istituto.

Il fatto che i giapponesi, nonostante le proteste internazionali, uccidano circa 1.200 balene tra dicembre e febbraio di ogni anno, per presunti scopi “scientifici”, da anni solleva le proteste delle associazioni per la difesa degli animali, che hanno, in più modi, tentato di fermare la caccia. Paul Watson, responsabile della campagna di Sea Shepherd per la difesa delle balene, ha ingaggiato dal 2007 una battaglia particolarmente serrata contro le baleniere, mentre nel 2008 Greenpeace ha deciso di cambiare strategia, abbandonando il tentativo di fermare le baleniere giapponesi a favore di un’attività più pacifica, per cambiare l’opinione pubblica dei giapponesi in merito alla necessità di una simile caccia.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

gennaio 22, 2018

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

Il dibattito sull’obbligo dei sacchetti biodegradabili per l’acquisto di frutta e verdura sfusa nei supermercati e nei negozi, scattato il 1° gennaio 2018, non si placa e cresce la confusione tra i consumatori. Per questo il laboratorio Food-Packaging-Materials di CSI, società del Gruppo IMQ, è voluto intervenire per fornire alcune informazioni tecniche, che spiegano, ad [...]

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende