Home » Rassegna Stampa » Il Libro Verde sulle foreste all’esame del PE:

Il Libro Verde sulle foreste all’esame del PE

ottobre 5, 2010 Rassegna Stampa

bosco, Courtesy of masotto primo, Flickr.comCome proteggere i boschi, una risorsa naturale che copre il 40% del territorio europeo? Quali politiche adottare a livello comunitario per prevenire i mutamenti di questi ecosistemi, minacciati dal cambiamento climatico?

Sono questi alcuni dei temi che vuole affrontare il Libro Verde sulle Foreste, all’esame al Parlamento Europeo. Una ricerca condotta da Eurostat, presentata nei giorni scorsi, ha infatti mostrato che ben il 40% della superficie continentale è coperta da boschi, a fronte del 25% occupato da terreni agricoli, il 20% da pascoli e prati e solo il 4% da zone edificate, strade e ferrovie. Boschi e foreste necessitano tuttavia di essere protetti, in particolare dalle minacce di edificazione selvaggia e dai cambiamenti climatici.

È in questo contesto che si inserisce il testo in discussione a Strasburgo, la cui pubblicazione era peraltro prevista nel Libro Bianco della Commissione “L’adattamento ai cambiamenti climatici: verso un quadro d’azione europeo”. Il documento intende avviare un dibattito su quali criteri di gestione e protezione adottare a livello comunitario per far fronte ai cambiamenti climatici, e quali strumenti utilizzare per garantire che i boschi possano continuare a svolgere le loro funzioni produttive, socioeconomiche ed ambientali.

Il Libro Verde presenta sinteticamente la situazione generale e l’importanza delle foreste a livello mondiale e europeo, individua le sfide principali che toccano l’UE e presenta una panoramica degli strumenti disponibili per garantire la protezione dei boschi e una rassegna dei sistemi di monitoraggio.

La pubblicazione  è stata inoltre sottoposta alla consultazione delle istituzioni comunitarie, degli Stati membri, dei cittadini e di altri stakeholder, per contribuire all’identificazione di eventuali azioni supplementari.

A livello mondiale la Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (Unfccc) riconosce il ruolo fondamentale svolto dalle foreste nel bilancio dei gas serra, mentre la convenzione sulla diversità biologica affronta il problema della biodiversità delle foreste attraverso un programma di lavoro più esteso.

In ambito internazionale l’UE contribuisce invece  ad una migliore tutela delle foreste con il piano d’azione Flegt per l’applicazione di normative, governance e commercio nel settore forestale.

Marco Bobbio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

dicembre 20, 2017

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale di AIGAE. Camerlenghi, 52 anni, laureato in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è ideatore e promotore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica e opera anche come guida europea in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda, in [...]

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

dicembre 18, 2017

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

Debutta a Milano con AccorHotels la prima installazione del Living Farming Tree, l’innovativo orto verticale indoor firmato Hexagro Urban Farming, startup italiana composta da un team internazionale di ingegneri, designer industriali e gastronomi. In linea con gli obiettivi del proprio programma di sviluppo sostenibile Planet21 volto a promuovere un’ospitalità positiva e virtuosa, il gruppo leader mondiale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende