Home » Rassegna Stampa » Il nuovo rapporto UNEP sul riciclo dei metalli:

Il nuovo rapporto UNEP sul riciclo dei metalli

giugno 6, 2011 Rassegna Stampa

L’80% dei prodotti che contengono piombo viene riciclato, soprattutto le batterie, così come più della metà dei componenti in ferro e i principali componenti dell’acciaio, ma anche platino, oro, argento e la maggior parte dei metalli preziosi. Ma mentre l’oro delle applicazioni industriali viene riciclato all’80-90%, quello dei prodotti elettronici Hi-tech arriva appena al 10-15%. Il resto dei metalli invece, a livello globale, non si ricicla nemmeno, inclusi materiali come l’indio, impiegato nei seminconduttori, nelle luci al led, per lastre mediche e apparecchi fotovoltaici.

E’ lo scenario che emerge dall’ultimo rapporto UNEP, “Metal Stocks and Recycling Rates“, che analizza i livelli di riciclo di 60 metalli tra i più utilizzati. Secondo lo studio, meno di un terzo dei metalli presi in considerazione ha un tasso di riciclo, a fine vita, superiore al 50%, mentre per 34 metalli la quota di riciclo scende a meno dell’1%.

Non riciclando i metalli e gettandoli via le economie mondiali stanno eludendo importanti benefici ambientali e aumentando la possibilità di rimanere con poche risorse“, afferma Thomas Graedel, docente dell’Università di Yale e fra gli autori del rapporto. “Se non abbiamo subito disponibili questi materiali a prezzi ragionevoli – continua Graedel – gran parte della tecnologia moderna semplicemente non potrà arrivare”.

La raccomandazione dell’UNEP è dunque di studiare prodotti di eco-design che minimizzino l’impiego di materiale metallico, sostenere economicamente e tecnologicamente la gestione dei rifiuti nei paesi in via di sviluppo e incoraggiare il riciclo di vecchi prodotti di elettronica. “A dispetto di sforzi significativi in tanti paesi del mondo - afferma lo studio – il tasso di riciclo dei metalli è basso in maniera scoraggiante e una societa’ del riciclo appare per il momento una speranza lontana”. Una conclusione amara, considerando che i metalli sono interamente riciclabili e la stima è che costi di meno dal punto di vista energetico portarli a nuova vita che estrarne di nuovi.

“I metalli – ricorda Achim Steiner, Direttore Esecutivo dell’UNEP nella prefazione – possono essere utilizzati più volte, minimizzando il ricorso all’estrazione e alla lavorazione di materiali vergini, risparmiando così energia e acqua e minimizzando il degrado ambientale. Aumentare il livello del riciclo a livello mondiale può quindi contribuire alla transizione ad un’economia verde efficiente, generando green jobs“.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende