Home » Rassegna Stampa » L’allarme del WWF nella Giornata Mondiale degli Oceani:

L’allarme del WWF nella Giornata Mondiale degli Oceani

giugno 8, 2010 Rassegna Stampa

oceano, Courtesy of istitutomattei.bo.itDa “pianeta blu” a “lago nero”: è questo il rischio che corrono il 99% dei mari(quelli cioé non sottoposti a tutela), sempre più soffocati da petrolio, pesca, rifiuti, navi “carretta” e distruzione dei coralli.

È con questo spirito di denuncia che il Wwf e le principali associazioni ambientaliste si preparano a celebrare l’8 giugno, la Giornata mondiale degli Oceani istituita dall’Onu nel 1992.

Già solo i danni sociali, economici e ambientali causati dalla fuoriuscita di petrolio dalla piattaforma di estrazione della Bp nel Golfo del Messico dureranno almeno50 anni, dopo aver distrutto un intero ecosistema naturale. Ma altri rischi sono legati al petrolio, in particolare la circolazione di navi oceaniche vecchie e malridotte utilizzate come cisterne di carburante, come nel caso della ‘Exxon Valdez’ (che nel 1989 si infranse su uno scoglio dell’Alaska).

Secondo il Wwf sarebbe necessario, nel settore delle attività estrattive, “mettere in campo valutazioni di rischio che includano la previsione e la quantificazione dell’enorme danno ecologico” e socio-economico, in caso di disastri.

Non c’è però solo il petrolio tra i nemici dei mari. Quasi la totalità degli oceani, accusa il Wwf, è solcato da flotte di pescherecci: la biodiversità delle aree di ‘alto mare’ è minacciata, in particolare, dalla pesca a strascico che, distruggendo le barriere coralline situate nelle profondità, devasta l’ecosistema. Inoltre lo sfruttamento eccessivo degli stock di pesce, che in alto mare riguarda circa il 65% del totale, frutta 1,2 miliardi di dollari all’anno e in molti paesi esistono sussidi governativi che di fatto gonfiano le flotte globale di pescherecci almeno del 50-60% rispetto alle reali necessità.

A dispetto dell’estensione delle acque del globo, che rappresentano il 71% della superficie terrestre, meno dell’1% degli oceani è formalmente protetto, contro quasi il 14% delle terre emerse protette. Entro il 2012, sostiene il Wwf, “devono essere istituite reti di aree marine protette ecologicamente rappresentative”. I governi, che a ottobre si incontreranno a Nagoya in Giappone per la Conferenza sullaBiodiversità, dovranno raggiungere “un accordo per proteggere ulteriormente le aree marine di particolare importanza ecologica”.

Qualcosa però si sta muovendo. Nel novembre 2009 circa 94.000 metri quadrati di acque antartiche sono state trasformate nell’area marina protetta del ‘South Orkney’ con divieto di pesca, e nel prossimo incontro della Commissione per la Tutela Ambientale nell’Atlantico nord-orientale verranno annunciate cinque nuove aree marine protette in acque internazionali, tra cui i 300.000 metri quadrati della ‘zona di frattura Charlie Gibbs’, situata lungo la dorsale sottomarina atlantica.

Anche in Italia, afferma l’associazione del Panda, sono stati compiuti sforzi per aumentare la protezione delle acque, grazie all’istituzione diquattro nuove aree marine protette in Abruzzo, Toscana, Sicilia e Campania.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende