Home » Rassegna Stampa » Marea nera: le telecamere (sottomarine) sull’operazione “top kill”:

Marea nera: le telecamere (sottomarine) sull’operazione “top kill”

maggio 26, 2010 Rassegna Stampa

Un' immagine in diretta dalle telecamere BP, Courtesy of BP AmericaSospendere le riprese delle telecamere che 24 ore su 24 riprendono la fuoriuscita di greggio al largo della Louisiana? E’stata quest’ipotesi, ventilata dai vertici di BP, a far discutere ancor prima che la decisione finale sull’operazione denominata “top kill” sia stata presa.  

Dopo l’insuccesso dei precedenti tentativi BP dovrebbe infatti provare oggi a chiudere definitivamente la fuoriuscita di greggio dal pozzo nel Golfo del Messico versando una colata di fango e cemento a 1.500 metri di profondità. Prima un getto di fango ad alta pressione dovrebbe riempire la falla, poi un tappo in cemento la dovrebbe sigillare per sempre. Tutti i condizionali, per quest’operazione della durata prevista di due giorni, sono d’obbligo. Se il tentativo (fallito) della cupola era infatti stato definito dal presidente di BP America Lamar McKay, “un intervento a cuore aperto condotto a 1.500 metri di profondità“, questa volta le possibilità di successo, secondo l’amministratore delegato del gruppo petrolifero Tony Hayward, sono “intorno al 60-70%” – nuovamente con l’incognita di un’operazione mai tentata a quelle profondità.

Prima di agire si dovrà infatti attendere l’esito degli ultimi test, per verificare che il fango pompato “per prova” non aumenti ulteriormente la pressione danneggiando il pozzo. Tragica ipotesi che rischierebbe di aggravare la fuoriuscita. Forse per questa ragione BP preferirebbe evitare il rischio di diffondere, a livello planetario, le immagini dell’ennesimo tentativo fallito. Ma il presidente Obama ha espressamente richiesto che le telecamere rimangano accese, con l’avvertenza che, in una prima fase, a causa del pompaggio del fango, potrebbe esserci l’impressione di un aggravamento della fuoriuscita di greggio.    

In caso di fallimento dell’operazione “top kill”, l’Amministrazione Obama potrebbe decidere di assumere il diretto controllo delle operazioni, per tentare di arginare il piu’ grave disastro ambientale nella storia degli Stati Uniti.

Nel frattempo arriva dall’Italia una soluzione alternativa a basso costo, avanzata dalla GTA - Gestione Tecnologia per l’Ambiente, società partecipata dall’azienda Arcobaleno di Catania e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche di Roma. Si tratta del Polysolver, un materiale che si lega indissolubilmente con gli idrocarburi trasformandosi in una specie di “pasta” che può essere poi utilizzata direttamente come carburante, oppure, strizzandola, permette di recuperare il greggio disperso. Un campione del polimero è stato richiesto dalla società americana che sta gestendo  i tentativi di risanamento delle zone inquinante.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende