Home » Rassegna Stampa » Nuovo attacco all’EU ETS: la Commissione Europea sospende il mercato:

Nuovo attacco all’EU ETS: la Commissione Europea sospende il mercato

gennaio 20, 2011 Rassegna Stampa

borsa, courtesy of milannight.comDopo le truffe sull’IVA, la doppia vendita di crediti e i tentativi di phishing, il sistema di scambio di quote di emissione Emission Trading System (EU ETS) sta subendo in questi giorni un nuovo attacco: quello degli hacker informatici, che nei ultimi mesi sono entrati più volte in alcuni registri nazionali. Nei giorni scorsi il problema della sicurezza informatica si è aggravato e dagli accessi non autorizzati si è passati a veri e propri furti di quote. Perciò la Commissione Europea è dovuta ricorrere a una sospensione del mercato, che durerà almeno una settimana.

L’Emission Trading europeo è il maggiore strumento utilizzato in Europa per tagliare le emissioni di CO2 delle aziende maggiormente inquinanti: più di 11.000 aziende partecipano al sistema, con obblighi di riduzione delle proprie emissioni. Le aziende che riescono a ridurre più del loro limite possono vendere i crediti su un mercato delle quote di CO2 che nel 2010 ha raggiunto, secondo i dati di PointCarbon, 92 miliardi di Euro di transazioni.

Nei giorni scorsi alcuni operatori del mercato hanno riportato la sottrazione di ingenti quantità di quote dai loro conti sui registri nazionali: la Blackstone Global Ventures parla di 475.000 crediti svaniti dal suo account nel registro della Repubblica Ceca, per un valore di circa 7 milioni di Euro. Al momento non si sa dove siano finiti questi crediti: sono transitati nel registro dell’Estonia, poi si sono perse le tracce.

Ieri l’Austria ha dovuto ammettere che in seguito agli accessi non autorizzati al suo registro nazionale del 10 gennaio, sono scomparse altre quote di proprietà del governo austriaco e probabilmente facenti parte della “riserva nuovi entranti” (ovvero le quote messe da parte per le nuove aziende che apriranno). Ancora non è stata resa pubblica la quantità di crediti scomparsi: le indagini sono in corso e da martedì il registro austriaco è chiuso.

La Repubblica Ceca, la Grecia, L’Estonia e la Polonia avevano seguito l’esempio austriaco, bloccando le transazioni, poi anche la borsa francese Bluenext aveva fermato le negoziazioni spot per il timore di imbattersi nelle quote rubate che erano in circolazione. Infine la Commissione Europea ha dovuto sospendere tutte le operazioni almeno fino a mercoledì 26 gennaio.

I valori totali dei furti di questi giorni sono ancora sconosciuti. Il direttore generale responsabile per il clima della Commissione Europea Jos Delbeke ha addebitato ogni responsabilità alle autorità nazionali responsabili per i registri, dichiando a Reuters di essere “senza parole per la negligenza dimostrata da alcuni Stati membri”. Le autorità nazionali erano state allertate dei problemi di sicurezza dopo che nel novembre scorso 1,6 milioni di crediti sono scomparsi dal conto in Romania dell’Holcim. Delbeke ha dichiarato che, comunque, l’integrità del mercato non è a rischio e che il suo team cercherà di riparare le falle al sistema entro una settimana.

La Commissione Europea assicura che in futuro non si verificheranno più problemi di questo tipo perché da 2013, nella terza fase dell’Emission Trading, i registri nazionali saranno sostituiti da un registro unico europeo con standard di sicurezza più elevati. Intanto assicura in una nota che “lavorerà per assicurare che questa misura transitoria sia tolta velocemente a tutti quei registri con adeguate misure di sicurezza”.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

L’invasione degli smartphones: 7 miliardi di pezzi in 10 anni e 968 TWh di energia consumata

febbraio 28, 2017

L’invasione degli smartphones: 7 miliardi di pezzi in 10 anni e 968 TWh di energia consumata

Negli ultimi dieci anni, la produzione e lo smaltimento di smartphone hanno avuto un impatto significativo sul nostro pianeta, secondo un rapporto diffuso ieri da Greenpeace USA, all’inaugurazione del “World Mobile Congress” di Barcellona. Il rapporto “From Smart to Senseless: The Global Impact of Ten Years of Smartphones” fornisce una panoramica dell’aumento dell’uso degli smartphone [...]

Resilienza: l’Ordine degli Architetti di Roma a convegno sul rischio sismico e idrogeologico

febbraio 28, 2017

Resilienza: l’Ordine degli Architetti di Roma a convegno sul rischio sismico e idrogeologico

Prevenire con efficacia i danni provocati dai terremoti e dalle catastrofi naturali comporta un cambiamento culturale, sociale e tecnico che coinvolge le istituzioni, i cittadini, le imprese e i professionisti. Un radicale cambiamento che dall’emergenza ci deve portare alla gestione ordinaria dei rischi naturali e a progettare e realizzare città capaci di adattarsi ai cambiamenti climatici e [...]

Consiglio Ambiente UE: le associazioni ambientaliste chiedono una riforma coraggiosa dell’ETS

febbraio 28, 2017

Consiglio Ambiente UE: le associazioni ambientaliste chiedono una riforma coraggiosa dell’ETS

L’appello è arrivato alla vigilia della riunione dei Ministri dell’Ambiente della UE, in programma oggi a Bruxelles. Un appuntamento importante perché al primo punto all’ordine del giorno, è prevista la revisione dell’Emission Trading Scheme (ETS), il meccanismo europeo di scambio delle emissioni il cui obiettivo dovrebbe essere quello di far pagare gli emettitori di CO2 per [...]

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

febbraio 27, 2017

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

Aboca, Stefano Mancuso e i DeProducers tornano insieme con lo spettacolo Botanica per continuare ad unire musica e scienza e raccontare le meraviglie del mondo vegetale. Un progetto innovativo e coinvolgente che vede la consulenza scientifica di uno dei più importanti ricercatori botanici internazionali, il Prof. Mancuso, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia [...]

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

febbraio 27, 2017

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

EVE – Electric Vehicle Energy è un progetto che nasce dalla collaborazione tra tre grandi realtà toscane, come Enegan, trader di luce e gas che opera a livello nazionale, il Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa) – realtà composta da 60 imprese hi-tech – e Dielectrik, che lavora alla progettazione e alla produzione di prototipi di generi [...]

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

febbraio 24, 2017

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

In Italia oltre la metà del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, circa 500.000 alloggi, è classificato ad elevato consumo energetico (classi E, F e G): per questo motivo le famiglie che vi abitano spendono oltre il 10% del loro reddito per elettricità e gas, a causa della bassa efficienza e di uno dei costi energetici [...]

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende