Home » Rassegna Stampa » Per l’energia pulita l’Italia ricorrerà alle Merchant Line:

Per l’energia pulita l’Italia ricorrerà alle Merchant Line

febbraio 15, 2010 Rassegna Stampa

Courtesy of Jason L. ParksPer soddisfare l’obiettivo del consumo del 17% di energie rinnovabili imposto da Bruxelles entro il 2020, l’Italia dovrà ricorrere a progetti comuni con altri stati membri o a trasferimenti statistici. Secondo il documento di previsione inviato dal governo italiano alla Commissione europea, infatti, lo sviluppo di alcune Merchant Line (linee commerciali) con la Svizzera, l’Albania e la Tunisia e un’interconnessione con il Montenegro permetterà allo stivale di ovviare alla carenza di 1,17 Mtep di elettricità verde.

Il progetto di interconnessione tra Italia e Svizzera, che potrà contribuire a ridurre il deficit di elettricità verde italiana per il 2020, é quasi arrivato in porto. Le indicazioni contenute nel documento di previsione indicano che l’istruttoria per le autorizzazioni del progetto è stata già completata con esito favorevole sia in Svizzera e che in Italia, anche se vanno ancora superate alcune perplessità di natura ambientale in Lombardia. Queste difficoltà sembrano comunque superabili grazie alla possibilità di posa del cavo all’interno di un oleodotto esistente. In base al potenziale di fonti rinnovabili non ancora esplorato, il documento valuta che la nuova interconnessione insieme a quelle già esistenti potrà contribuire in modo crescente all’importazione di elettricità verde svizzera, passando dal 2008 al 2018 da 1TWh (0,086 Mtep/anno) a 4TWh l’anno(0,344 Mtep/anno).

Sarà, invece, un cavo in grado di trasportare 1000 MW che permetterà di trasferire elettricità verde dal Montenegro all’Italia. L’iniziativa, che risale al 2007, ha superato lo stadio dello studio di fattibilità e Terna ha già avanzato alle autorità italiane la richiesta di autorizzazione. Il cavo potrebbe poi essere impiegato anche per importare elettricità da fonti rinnovabili prodotte in Serbia. Si ritiene plausibile che l’interconnessione con il Montenegro possa consentire l’importazione di 0,516Mtep/anno, circa 6 TWh/anno, di energie rinnovabili a partire dal 2016.

Anche i progetti che uniscono Italia e Albania sono frutto di precedenti accordi: già nel 2002, infatti, i due paesi discutevano sulle condizioni da rispettare perché l’elettricità verde albanese importata nel nostro paese potesse beneficiare degli incentivi italiani. Il passo decisivo risale però al marzo dello scorso anno con l’intesa per  la realizzazione di un parco eolico in Albania e sulla relativa capacità di trasmissione per accedere al mercato internazionale e in particolare a quello italiano. Le autorità albanesi hanno dato il loro ok anche alla costruzione di una centrale a biomassa, di due altri parchi eolici e ai relativi collegamenti con il mercato internazionale e specialmente italiano. Con alle spalle questo tipo di progetti, il governo del nostro paese stima la possibilità di importare circa 3 TWh/anno di elettricità albanese da fonti rinnovabili (0,258 Mtep/anno) a partire dal 2016.

Ultimo passo: la Tunisia. Un collegamento sottomarino verrà realizzato in collaborazione tra Terna e Steg, la società elettrica tunisina. I due operatori, che hanno costituito la società mista El Med Elude, prevedono, oltre alla realizzazione del collegamento elettrico, anche quella di un polo di produzione in Tunisia da 1200 MW, destinato al mercato tunisino ed italiano. Accanto a questi progetti nasce da parte dello stesso gruppo l’idea di costituire una Merchant line anche per investimenti nel settore eolico. Secondo le stime, a partire dal 2018, potranno essere importabili ogni anno dalla Tunisia  0,6 TWh di elettricità da fonti rinnovabili, equivalenti a 0,052 Mtep.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

dicembre 8, 2016

Nella nuova “Legge di Bilancio” il riconoscimento del valore della finanza etica

Banca Etica, la prima e tutt’ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, ha espresso apprezzamento per l’articolo dedicato alla finanza etica all’interno della Legge di Bilancio, appena approvata ​dal Senato in via definitiva​. “È importante che vi sia il riconoscimento legislativo del valore sociale e ambientale, oltre che economico e finanziario, della finanza [...]

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende