Home » Recensioni » “Acqua e Terra”: un documentario a vent’anni dalla grande alluvione del Piemonte:

“Acqua e Terra”: un documentario a vent’anni dalla grande alluvione del Piemonte

novembre 4, 2014 Recensioni

Immagina un fiume che scorre sempre tranquillo, dove passi i primi pomeriggi di sole, dove impari a nuotare quando sei piccolo, dove porti la famiglia la domenica. Immagina che questo stesso fiume nell’arco di poche ore si mangi tutto ciò che trova: strade, ponti, case, alberi, terreni. È quello che è successo venti anni fa nel sud del Piemonte, quando il 5 e 6 novembre 1994 il Tanaro ha inondato le province di Cuneo, Asti e Alessandria lasciando alle cronache il disastro naturale più grave che il basso Piemonte abbia registrato fino a oggi.

A questo evento il regista Federico Moznich ha dedicato un documentario accurato e accorato, tornando sui luoghi dell’inondazione, parlando con le persone che hanno vissuto sulla pelle la paura della furia dell’acqua prima, la fatica e l’orgoglio della ripresa dopo. Un’occasione per rendere omaggio alle persone che non ci sono più (70 i morti a causa dell’inondazione), a quelle che hanno perso tutto o molto della loro vita quotidiana (più di 2.000 sono stati gli sfollati) e per riflettere su alcuni temi tuttora urgenti.

Intanto, la solidarietà manifestata dai volontari accorsi da tutta Italia per contribuire alla ricostruzione, insieme a Esercito, Croce Rossa, Vigili del Fuoco, Le Misericordie, Protezione Civile. Poi la capacità di reazione della Protezione Civile, che da pochi anni era stata ammodernata per fronteggiare eventi così catastrofici. Infine, la dichiarazione di amore, implicita ma evidente, per una terra offesa da un evento drammatico. Non solo da parte dei suoi abitanti, che hanno saputo rialzarsi in tempi rapidi diventando punto di riferimento per situazioni analoghe nel futuro, ma anche da parte del regista, che grazie al suo film ha potuto digitalizzare materiale di archivio altrimenti destinato all’usura del tempo.

Ma come ogni documentario che si rispetti deve fare, anche Acqua e Terra non mostra solo un risvolto della medaglia. Federico Moznich dà la parola a cittadini, sindaci, giornalisti per soffermarsi su questioni controverse come il ruolo delle istituzioni, dei media e delle amministrazioni in casi di emergenza come questi (simili alla situazione che si è ricreata a Genova poche settimane fa). Per sottolineare il livello di superficialità nella diffusione di informazioni tempestive, così come la noncuranza nella scelta di edificare su terreni non idonei all’urbanizzazione.

Quello di Moznich è un punto di vista sull’ambiente articolato e pragmatico, che denuncia problemi irrisolti e attualissim, ormai ricorrenti nel nostro Paese. Il film uscirà domani, esattamente venti anni dopo, il 5 novembre 2014, con una serie di proiezioni già programmate nei territori colpiti dal disastro e un sito di promozione dove reperire più informazioni sulla lavorazione del film e acquistare il DVD a sostegno della memoria storica del Piemonte.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende