Home » Recensioni » A un passo dalla natura con Terence Hill:

A un passo dalla natura con Terence Hill

maggio 16, 2011 Recensioni

Andranno in onda stasera su Rai 1 le ultime due puntate dell’eco-fictionA un passo dal cielo”, protagonista Terence Hill, settantaduenne con fisico da imperituro ragazzino, che veste questa volta i panni di Pietro, guardia forestale con il compito di salvare i boschi dagli incendi e proteggere gli animali dai bracconieri.

Una serie televisiva che non vuole essere soltanto intrattenimento, ma strizza l’occhio alle tematiche green, incorniciando le storie del protagonista nei suggestivi paesaggi ai piedi delle Dolomiti.

Dopo gli indimenticabili film con Bud Spencer e i più recenti panni di Don Matteo, Terence, si trasforma qui in un eroe solitario che, a seguito della morte della moglie, si chiude in se stesso e si mette al servizio del prossimo. Pietro vive infatti a contatto con la natura e, attraverso le avventure in cui si imbatte, sensibilizza il pubblico su temi importanti come l’ecologia, il rispetto per l’ambiente e per le creature che abitano boschi e montagne.

L’attore stesso, in numerose interviste, si è detto particolarmente legato al suo personaggio: anche lui, come Pietro, è un ecologista convinto, che fa la raccolta differenziata da almeno vent’anni, preferisce la doccia al bagno nella vasca, sta costruendo un garage con i pannelli solari e un sistema che ricicla acqua piovana, non usa il condizionatore e tiene al minimo il riscaldamento. Un’educazione ambientale che affonda le sue radici nell’infanzia quando, racconta, la madre lo rimproverava se lasciava la luce accesa e il padre gli confessava di essere vegetariano più per motivi etici che salutistici.

Pietro è un personaggio estremamente positivo che Terence sente dunque molto vicino: “Ciò che mi lega a lui è l’amore per la natura. Troppo spesso tendiamo a credere che la natura sia altro da noi. Non è così: va seguita, curata, protetta e non deteriorata proprio perché siamo noi. Sarà capitato a tutti, almeno una volta, di buttare un pezzo di carta o una gomma da masticare dal finestrino di un’auto in corsa. Rientra. E’ come se ce la buttassimo addosso”, ha dichiarato in una recente intervista. E a vederlo  tra i magnifici boschi della Val Pusteria, ci si convince che ha assolutamente ragione.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende