Home » Recensioni » A un passo dalla natura con Terence Hill:

A un passo dalla natura con Terence Hill

maggio 16, 2011 Recensioni

Andranno in onda stasera su Rai 1 le ultime due puntate dell’eco-fictionA un passo dal cielo”, protagonista Terence Hill, settantaduenne con fisico da imperituro ragazzino, che veste questa volta i panni di Pietro, guardia forestale con il compito di salvare i boschi dagli incendi e proteggere gli animali dai bracconieri.

Una serie televisiva che non vuole essere soltanto intrattenimento, ma strizza l’occhio alle tematiche green, incorniciando le storie del protagonista nei suggestivi paesaggi ai piedi delle Dolomiti.

Dopo gli indimenticabili film con Bud Spencer e i più recenti panni di Don Matteo, Terence, si trasforma qui in un eroe solitario che, a seguito della morte della moglie, si chiude in se stesso e si mette al servizio del prossimo. Pietro vive infatti a contatto con la natura e, attraverso le avventure in cui si imbatte, sensibilizza il pubblico su temi importanti come l’ecologia, il rispetto per l’ambiente e per le creature che abitano boschi e montagne.

L’attore stesso, in numerose interviste, si è detto particolarmente legato al suo personaggio: anche lui, come Pietro, è un ecologista convinto, che fa la raccolta differenziata da almeno vent’anni, preferisce la doccia al bagno nella vasca, sta costruendo un garage con i pannelli solari e un sistema che ricicla acqua piovana, non usa il condizionatore e tiene al minimo il riscaldamento. Un’educazione ambientale che affonda le sue radici nell’infanzia quando, racconta, la madre lo rimproverava se lasciava la luce accesa e il padre gli confessava di essere vegetariano più per motivi etici che salutistici.

Pietro è un personaggio estremamente positivo che Terence sente dunque molto vicino: “Ciò che mi lega a lui è l’amore per la natura. Troppo spesso tendiamo a credere che la natura sia altro da noi. Non è così: va seguita, curata, protetta e non deteriorata proprio perché siamo noi. Sarà capitato a tutti, almeno una volta, di buttare un pezzo di carta o una gomma da masticare dal finestrino di un’auto in corsa. Rientra. E’ come se ce la buttassimo addosso”, ha dichiarato in una recente intervista. E a vederlo  tra i magnifici boschi della Val Pusteria, ci si convince che ha assolutamente ragione.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende