Home » Recensioni » Alghe: il nuovo eco-thriller firmato Francesca Vesco:

Alghe: il nuovo eco-thriller firmato Francesca Vesco

febbraio 10, 2014 Recensioni

Una visione futuristica ma nemmeno troppo. Il nuovo romanzo di Francesca Vesco si intitola Alghe (Et Al, 2013, 222 p., € 13,00) e racconta le avventure dei protagonisti in uno scenario ipotetico – ma certamente possibile. Anita è una biologa marina impegnata in una ricerca su un biocarburante a base di alghe (Satyrus purpureus). Gabriele è un manager rampante di un fondo di investimento che si occupa di energie rinnovabili. Dal loro fortuito incontro nasce l’intreccio del libro, un thriller che si svolge in un’Italia ormai profondamente segnata da una pesante crisi energetica e ambientale. I due protagonisti, intorno ai quali ruotano una serie di personaggi secondari (come la fidanzata di Gabriele o la famiglia di Anita), trovano il modo di collaborare a un progetto internazionale che sembra poter salvare il pianeta dalla dipendenza dal petrolio, suscitando gli interessi non sempre limpidi della finanza internazionale. Dopo una serie di vicissitudini e colpi di scena, il romanzo si chiude con un finale a sorpresa, che non delude…

Lo stile di “Francesca Vesco” si conferma pulito e scorrevole. Dietro questo pseudonimo si celano, in realtà, due diverse autrici, un medico e una giornalista, due amiche che hanno deciso di scrivere a quattro mani. “Alghe” è il loro secondo romanzo, dopo Cedimenti, pubblicato da Edizioni Ambiente nel 2011, dedicato al tema delle eco-mafie.

Al di là della piacevolezza della lettura, Alghe rappresenta un’opera interessante per almeno due motivi, uno di contenuto, l’altro di forma. Il primo è quello di rafforzare un genere narrativo innovativo: l’eco-thriller, come viene definito in quarta di copertina. Se lo stile e l’intreccio possono assimilarsi per certi versi a un thriller e per certi altri a un romanzo rosa (non c’è bisogno di dire che fra i protagonisti scocca la scintilla) la novità del romanzo sta proprio nell’ambientazione. Un’Italia riconoscibile, ma profondamente diversa da quella che viviamo: in balia di eventi e disastri naturali, piegata dal razionamento del carburante, rallentata da trasporti discontinui. Piccoli dettagli di vita quotidiana che ci immergono in un futuro tristemente verosimile mostrandoci i cambiamenti cui potremmo andare incontro se il nostro stile di vita non cambierà. Del tutto realistico è anche il progetto cui si dedica Anita: vari Paesi, infatti, stanno avviando studi per produrre carburante mediante l’uso di biomassa diversa dalla canna da zucchero. Un tema di attualità che il romanzo ha il merito di mettere in evidenza, portandolo al di fuori della nicchia degli addetti al settore.

L’altro motivo per cui questo libro si dimostra interessante è la casa editrice. Mentre il primo titolo firmato Francesca Vesco è stato pubblicato da Edizioni Ambiente, esplicitamente impegnata nelle tematiche green, il secondo titolo è edito da Et al., piccola editrice che ha nel suo catalogo generi e temi molto diversi. Una scelta dell’editore che va di pari passo con l’intenzione divulgativa delle due autrici: parlare di ambiente anche ai non addetti ai lavori o ai non appassionati. Editore e autrici si trovano d’accordo nel trattare la tematica ambientale alla stregua dei tanti altri temi che riguardano la vita quotidiana, perché così è. Non solo i documentari, non solo il cinema e il teatro, ora anche la narrativa affronta dunque il tema “green”, nell’intento di suscitare una curiosità ambientale in quei lettori che non si sono ancora posti troppe domande.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende