Home » Recensioni » “All you can eat”: la guida di Diego Parassole per una cultura alimentare sostenibile:

“All you can eat”: la guida di Diego Parassole per una cultura alimentare sostenibile

gennaio 8, 2015 Recensioni

Si può scrivere un libro serio, riguardante tematiche scottanti in ambito ambientale, facendo ridere a ogni capoverso? Sì, il comico Diego Parassole e il paroliere Riccardo Piferi sono riusciti proprio in questo intento con il libro All you can eat – Mangiare meglio per non stare a dieta domani (Scienza Express Edizioni, 160 pp, 14 €). Un volumetto snello e dalla grafica accattivante che nasconde più sostanza di quello che pesa.

Il duo ha infatti voluto stilare delle linee guida che prendono in esame tutti i temi più attuali e controversi nell’ambito della sostenibilità alimentare. Come sottolinea Andrea Segrè –  agronomo ed economista italiano, docente di Politica Agraria Internazionale e Comparata presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie agroalimentari, dell’Università di Bologna – nella postfazione al libro: “Educare – e adesso faccio davvero il professore che sono – dal latino ex-ducere, tirare fuori: invece di ‘mettere dentro’ la pancia alimenti cattivi o ‘inculcare’ nutrienti dannosi attraverso marketing e pubblicità dobbiamo – ecco l’educazione alimentare – tirare fuori il meglio del cibo. Lo ripeto, il cibo deve soddisfare un bisogno fondamentale dell’uomo, non un desiderio”.

Perché, prosegue Segré, “Ecco il punto: noi non sappiamo cosa mangiamo. E in fondo Diego Parassole, come tutti i comici seri (ossimoro su cui invito a riflettere), ci parla proprio di questo. Nel senso che, facendoci ridere, talvolta amaramente (altro ossimoro), ci informa e ci fa riflettere sul cibo. Una delle parole più abusate e aggettivate dei nostri tempi, soprattutto adesso che si avvicina Expo 2015 e si comincia a passare dai contenitori (leggi: padiglioni) ai contenuti (leggi: ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’).”

Sono 13 i capitoli di questo libro, ognuno dedicato a un argomento legato al cibo, dalle coltivazioni OGM al problema dell’estinzione delle api, dal forte impatto ambientale degli allevamenti di carne alla drastica riduzione del patrimonio ittico, fino alle visioni futuristiche che vogliono gli insetti come l’alimento che salva il pianeta. Tutti temi puntuali, esposti con allegria e ironia, senza mai banalizzare né perdere in efficacia del messaggio. Che vuole essere quello di riflettere sulla situazione ambientale attuale e correre ai ripari finché siamo in tempo, costruendo un nuovo rapporto con il cibo che ci nutre.

Ecco, forse, la lezione più importante: il cibo ha valore – dichiara Andrea Segrè – Una società come la nostra, dove il cibo non è più un valore in tutte le sue qualificazioni e aggettivazioni – nutrizionale, economico, ambientale, territoriale, culturale, storico, conviviale, relazionale, emozionale e potrei andare avanti a lungo – è davvero arrivata al capolinea o, più propriamente, alla frutta. Questo libro ci spiega invece che non è, e non deve essere, così”.

La coppia Parassole-Piferi è rodata da tempo, insieme hanno scritto numerosi spettacoli: Che bio ce la mandi buona, I consumisti mangiano i bambini, Saldi di fine futuro sono tre spettacoli che insieme formano la Trilogia della sopravvivenza, dedicata ai temi della sostenibilità ambientale. Questo libro va pertanto a collocarsi in un progetto dedicato che Parassole porta avanti da tempo. E la scelta di un editore come Scienza Express ne mostra un ulteriore aspetto di coerenza. Ad arricchire le riflessioni del duo semi-serio sono puntuali riferimenti bibliografici, che offrono fonti attuali e autorevoli per approfondire i temi presi in esame.

Divulgativo in questo caso non è sinonimo di superficiale. All you can eat sfrutta le potenzialità di un approccio comico per aiutare i lettori a empatizzare con l’ambiente e soprattutto a ricordare dati e situazioni altrimenti pesanti da assimilare. Una bella risata non si dimentica.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende