Home » Recensioni » Cinema in un ambiente diverso: “El Lupe de la Vaca”:

Cinema in un ambiente diverso: “El Lupe de la Vaca”

settembre 24, 2012 Recensioni

La giuria della sezione “Cinema in un ambiente diverso- composta da Andrea Gandiglio, direttore editoriale di Greenews.info, Michele Munerol di Air Dolomiti, dall’architetto Gianmaria Sforza e dalla regista Elena Maggioni – ha assegnato ieri sera, al Milano Film Festival il premio, sponsorizzato da Air Dolomiti e Aeroporto di Monaco, al film di Musa Syeed, “Valley of Saints“.  Di grande interesse anche gli altri lungometraggi in concorso, di cui pubblichiamo le recensioni a cura di Michele Munerol.

Il racconto della vita quotidiana di “El Coralito”, località rurale messicana dedita all’allevamento, attraverso le parole dei suoi abitanti, sembra un normalissimo soggetto di un “doc-film”. Almeno sulla carta. Ma a El Coralito si dice che si aggiri un “nanetto” con un occhio solo a cavallo di una vacca. E allora cambia tutto. Tradizione, superstizione, leggenda. “Lupe” incarna per la gente un vero e proprio protettore e patrono. Tutti ne parlano, ma nessuno in realtà l’ha quasi mai visto.

La componente “fantasy” del film si completa con le parole dei protagonisti – non attori, ma persone vere, spontanee – che parlano della presenza dei Goblin. Il “one eyed dwarf” viene espresso cinematograficamente grazie a un disegno animato dal sapore molto “comics”, trasformandolo così da patrono in un fumettistico supereroe, un po’ donchisciottesco nelle movenze. I dispettosi spiriti maligni vengono invece mostrati al pubblico attraverso l’inserimento di alcuni fotogrammi nelle sequenze rupestri. Bellissimo e suggestivo è il racconto di come si possono catturare e assecondare. A El Coralito le mucche hanno tutte un nome e rispondono quando vengono chiamate, a El Coralito la mungitura si fa ascoltando i Clash, a El Coralito ci si commuove quando i piccoli porcellini vengono allattati. La regista alterna sapientemente sequenze della dura e povera vita quotidiana a scene di idilliaca vita pastoral-naturale. Come se le attività dell’allevamento, legate all’intervento umano, fossero un tutt’uno armonico con il mondo boschivo e superstizioso circostante.

A caratterizzare El Coralito sono comunque, soprattutto, i suoi abitanti. Sudore e fatica durante il lavoro, ma anche folklore e un po’ di verve creativa, quasi artistica. Veri e propri personaggi di un “plot” filmico. Josè tuona contro le multinazionali che tagliano gli alberi (che lui conosce uno ad uno), tanto quanto gli abitanti del villaggio che uccidono gli animali senza motivo, sconvolgendo il connubio uomo-natura proprio del territorio. Don Chema, il mago del formaggio (che è “più geloso di una donna”), è zoppo, ma anche “più furbo di un coyote”. Ma sono i personaggi femminili i main characters. A cominciare da Luci, prova vivente che le donne di El Coralito non riposano mai: costruisce la propria casa a mano e cura i suoi maiali con una dedizione e una passione instancabili. Poi c’è Maria, la vera e propria matrona del pueblo, quasi un’incarnazione della “Madonna di Guadalupe”. In realtà è lei che rappresenta lo spirito più profondo de “El Lupe de la vaca”. Infine c’è Laronda, la piccola star, che, come una novella Caterina della “Bisbetica domata” di Shakespeare, si rende protagonista di un’invettiva contro gli uomini messicani: sono tutti ubriachi e non sanno ballare. E’ lei che danza mentre scorrono i titoli di coda che ricordano i costi del latte: 10 cents al produttore e 1 dollaro a chi lo compra. In mezzo il sudore e la fatica di chi non vuole abbandonare il proprio territorio.

Michele Munerol

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende