Home » Recensioni » Cinema in un ambiente diverso: “El Lupe de la Vaca”:

Cinema in un ambiente diverso: “El Lupe de la Vaca”

settembre 24, 2012 Recensioni

La giuria della sezione “Cinema in un ambiente diverso- composta da Andrea Gandiglio, direttore editoriale di Greenews.info, Michele Munerol di Air Dolomiti, dall’architetto Gianmaria Sforza e dalla regista Elena Maggioni – ha assegnato ieri sera, al Milano Film Festival il premio, sponsorizzato da Air Dolomiti e Aeroporto di Monaco, al film di Musa Syeed, “Valley of Saints“.  Di grande interesse anche gli altri lungometraggi in concorso, di cui pubblichiamo le recensioni a cura di Michele Munerol.

Il racconto della vita quotidiana di “El Coralito”, località rurale messicana dedita all’allevamento, attraverso le parole dei suoi abitanti, sembra un normalissimo soggetto di un “doc-film”. Almeno sulla carta. Ma a El Coralito si dice che si aggiri un “nanetto” con un occhio solo a cavallo di una vacca. E allora cambia tutto. Tradizione, superstizione, leggenda. “Lupe” incarna per la gente un vero e proprio protettore e patrono. Tutti ne parlano, ma nessuno in realtà l’ha quasi mai visto.

La componente “fantasy” del film si completa con le parole dei protagonisti – non attori, ma persone vere, spontanee – che parlano della presenza dei Goblin. Il “one eyed dwarf” viene espresso cinematograficamente grazie a un disegno animato dal sapore molto “comics”, trasformandolo così da patrono in un fumettistico supereroe, un po’ donchisciottesco nelle movenze. I dispettosi spiriti maligni vengono invece mostrati al pubblico attraverso l’inserimento di alcuni fotogrammi nelle sequenze rupestri. Bellissimo e suggestivo è il racconto di come si possono catturare e assecondare. A El Coralito le mucche hanno tutte un nome e rispondono quando vengono chiamate, a El Coralito la mungitura si fa ascoltando i Clash, a El Coralito ci si commuove quando i piccoli porcellini vengono allattati. La regista alterna sapientemente sequenze della dura e povera vita quotidiana a scene di idilliaca vita pastoral-naturale. Come se le attività dell’allevamento, legate all’intervento umano, fossero un tutt’uno armonico con il mondo boschivo e superstizioso circostante.

A caratterizzare El Coralito sono comunque, soprattutto, i suoi abitanti. Sudore e fatica durante il lavoro, ma anche folklore e un po’ di verve creativa, quasi artistica. Veri e propri personaggi di un “plot” filmico. Josè tuona contro le multinazionali che tagliano gli alberi (che lui conosce uno ad uno), tanto quanto gli abitanti del villaggio che uccidono gli animali senza motivo, sconvolgendo il connubio uomo-natura proprio del territorio. Don Chema, il mago del formaggio (che è “più geloso di una donna”), è zoppo, ma anche “più furbo di un coyote”. Ma sono i personaggi femminili i main characters. A cominciare da Luci, prova vivente che le donne di El Coralito non riposano mai: costruisce la propria casa a mano e cura i suoi maiali con una dedizione e una passione instancabili. Poi c’è Maria, la vera e propria matrona del pueblo, quasi un’incarnazione della “Madonna di Guadalupe”. In realtà è lei che rappresenta lo spirito più profondo de “El Lupe de la vaca”. Infine c’è Laronda, la piccola star, che, come una novella Caterina della “Bisbetica domata” di Shakespeare, si rende protagonista di un’invettiva contro gli uomini messicani: sono tutti ubriachi e non sanno ballare. E’ lei che danza mentre scorrono i titoli di coda che ricordano i costi del latte: 10 cents al produttore e 1 dollaro a chi lo compra. In mezzo il sudore e la fatica di chi non vuole abbandonare il proprio territorio.

Michele Munerol

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

settembre 29, 2016

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

L’Associazione Italia Solare di Monza vuole proporre al GSE un modello di risoluzione anticipata degli incentivi per impianti fino a 3 kWp, quindi residenziali, così che i proprietari degli impianti possano avere immediata liquidità. In Sicilia, ad esempio, ci sono oggi circa 11.000 impianti fotovoltaici incentivati con i vari “Conto Energia” (dal 1° al 5°) [...]

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende