Home » Recensioni » Cinema in un ambiente diverso: “El Lupe de la Vaca”:

Cinema in un ambiente diverso: “El Lupe de la Vaca”

settembre 24, 2012 Recensioni

La giuria della sezione “Cinema in un ambiente diverso- composta da Andrea Gandiglio, direttore editoriale di Greenews.info, Michele Munerol di Air Dolomiti, dall’architetto Gianmaria Sforza e dalla regista Elena Maggioni – ha assegnato ieri sera, al Milano Film Festival il premio, sponsorizzato da Air Dolomiti e Aeroporto di Monaco, al film di Musa Syeed, “Valley of Saints“.  Di grande interesse anche gli altri lungometraggi in concorso, di cui pubblichiamo le recensioni a cura di Michele Munerol.

Il racconto della vita quotidiana di “El Coralito”, località rurale messicana dedita all’allevamento, attraverso le parole dei suoi abitanti, sembra un normalissimo soggetto di un “doc-film”. Almeno sulla carta. Ma a El Coralito si dice che si aggiri un “nanetto” con un occhio solo a cavallo di una vacca. E allora cambia tutto. Tradizione, superstizione, leggenda. “Lupe” incarna per la gente un vero e proprio protettore e patrono. Tutti ne parlano, ma nessuno in realtà l’ha quasi mai visto.

La componente “fantasy” del film si completa con le parole dei protagonisti – non attori, ma persone vere, spontanee – che parlano della presenza dei Goblin. Il “one eyed dwarf” viene espresso cinematograficamente grazie a un disegno animato dal sapore molto “comics”, trasformandolo così da patrono in un fumettistico supereroe, un po’ donchisciottesco nelle movenze. I dispettosi spiriti maligni vengono invece mostrati al pubblico attraverso l’inserimento di alcuni fotogrammi nelle sequenze rupestri. Bellissimo e suggestivo è il racconto di come si possono catturare e assecondare. A El Coralito le mucche hanno tutte un nome e rispondono quando vengono chiamate, a El Coralito la mungitura si fa ascoltando i Clash, a El Coralito ci si commuove quando i piccoli porcellini vengono allattati. La regista alterna sapientemente sequenze della dura e povera vita quotidiana a scene di idilliaca vita pastoral-naturale. Come se le attività dell’allevamento, legate all’intervento umano, fossero un tutt’uno armonico con il mondo boschivo e superstizioso circostante.

A caratterizzare El Coralito sono comunque, soprattutto, i suoi abitanti. Sudore e fatica durante il lavoro, ma anche folklore e un po’ di verve creativa, quasi artistica. Veri e propri personaggi di un “plot” filmico. Josè tuona contro le multinazionali che tagliano gli alberi (che lui conosce uno ad uno), tanto quanto gli abitanti del villaggio che uccidono gli animali senza motivo, sconvolgendo il connubio uomo-natura proprio del territorio. Don Chema, il mago del formaggio (che è “più geloso di una donna”), è zoppo, ma anche “più furbo di un coyote”. Ma sono i personaggi femminili i main characters. A cominciare da Luci, prova vivente che le donne di El Coralito non riposano mai: costruisce la propria casa a mano e cura i suoi maiali con una dedizione e una passione instancabili. Poi c’è Maria, la vera e propria matrona del pueblo, quasi un’incarnazione della “Madonna di Guadalupe”. In realtà è lei che rappresenta lo spirito più profondo de “El Lupe de la vaca”. Infine c’è Laronda, la piccola star, che, come una novella Caterina della “Bisbetica domata” di Shakespeare, si rende protagonista di un’invettiva contro gli uomini messicani: sono tutti ubriachi e non sanno ballare. E’ lei che danza mentre scorrono i titoli di coda che ricordano i costi del latte: 10 cents al produttore e 1 dollaro a chi lo compra. In mezzo il sudore e la fatica di chi non vuole abbandonare il proprio territorio.

Michele Munerol

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende