Home » Recensioni » Confessioni di un ecopeccatore:

Confessioni di un ecopeccatore

febbraio 10, 2010 Recensioni

Courtesy of Harvardsquarelibrary“Il XX secolo è stato convulso. Passerà alla storia come l’era dell’oro della creatività umana, ma anche dell’umana follia. La festa che pose fine a tutto. Al contrario, il XXI secolo potrebbe essere il secolo in cui, alla fredda luce dell’alba, scopriremo se la nostra specie possiede le risorse necessarie per convivere con le conseguenze e riparare danni. Ci troviamo davanti ai terribili postumi di una sbornia, dato che le tossine rilasciate dai nostri secoli di bisbocce sono penetrate all’interno dell’organismo terrestre. Dobbiamo disintossicarci. Dobbiamo smaltire la sbornia. Dobbiamo affrontare tutti i danni che abbiamo provocato al pianeta, alle sue terre ai suoi mari e alla sua atmosfera, e calcolare il costo delle riparazioni. In una parola, dobbiamo crescere”.

Queste le conclusioni a cui giunge Fred Pearce al termine del suo viaggio alla ricerca delle origini dei prodotti che compriamo quotidianamente. Viaggio che lo ha portato a percorrere più di 180.000 chilometri attraversando 20 paesi e gli ha permesso di scrivere un libro articolato, documentato e complesso quale è Confessioni di un ecopeccatore (Edizioni Ambiente, €22,00).

Nel constatare semplicemente aprendo la dispensa di casa propria di essere diventato un “consumatore globalizzato”, Pearce, giornalista de The Independent, The Guardian e The London Daily Telegraph e consulente ambientale di New Scientist, si è deciso a scoprire quella che è la sua reale impronta di carbonio sul mondo e chi si nasconde dietro agli agi della nostra routine.

Dalle miniere d’oro del Sud Africa agli allevamenti di gamberi in Bangladesh, dalle fabbriche di giocattoli cinesi ai campi di cotone in Australia, Pearce indaga sugli aspetti economici, ambientali e morali di quel gigantesco processo chiamato “globalizzazione”, mette in discussione luoghi comuni e presunte verità care a una parte del pensiero ambientalista e indica soluzioni possibili ai grandi problemi della nostra epoca. E lo fa con tono mai disfattista, anzi con una profonda dose di ottimismo nell’umanità. Pearce crede in quella che definisce la “razza arcobaleno”, in questa contraddittoria e variegata specie che è la scimmia nuda, l’Homo Sapiens.

“Mentre cresciamo, scrive, dobbiamo rendere la nostra società più femminile ed ecologica, e diventare custodi migliori di questo pianeta. Non è certo che lo faremo. Non abbiamo nessuna ragione di credere che la nostra fortuna durerà ancora molto. Potremmo aver già procurato troppi danni ed essere condannati a vedere la nostra civiltà distrutta da sconvolgimenti climatici, da malattie, fame e guerre. Tuttavia, sono convinto che possediamo ancora la capacità e, forse, la lungimiranza, per correggere rotta”.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende