Home » Recensioni » “Eventi estremi”: la sottile analogia tra clima e finanza:

“Eventi estremi”: la sottile analogia tra clima e finanza

novembre 3, 2011 Recensioni

Turbolenze sui mercati finanziari annunciate dopo l’ennesimo crollo delle Borse europee e turbolenza atlantica in arrivo sull’Europa del Sud come previsione del servizio Meteo di Sky per lo stesso giorno del novembre 2010. Così si apre lo stimolante saggio di Tonino Perna, dal titolo Eventi estremi. Come salvare il pianeta e noi stessi dalle tempeste climatiche e finanziarie”, pubblicato da Altreconomia Edizioni.

Il linguaggio di economia e clima sembra infatti essere diventato comune, le stesse parole raccontano processi e meccanismi talmente “simili” da portare a pensare che siano collegati da una medesima causa madre: “fluttuazioni giganti provocate da una fortissima accelerazione dei processi”.

Un punto di vista nuovo, un’analisi originale e mai sentita, un paragone che lascia basiti inizialmente, che incuriosisce e che viene spiegato e motivato in modo convincente dall’autore, economista e sociologo, docente di Sociologia Economica presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Messina.

Innanzitutto è il tempo - il momento in cui questi eventi estremi avvengono - che li accomuna. Contemporanei ai nostri tempi, la grandiosità e le dimensioni di questi fenomeni sono indice di due sistemi – quello economico e quello ambientale – che stanno crollando e, anche, che si condizionano a vicenda. Non è un caso, quindi.

La speculazione finanziaria sfrutta i mutamenti climatici come -nell’economia reale – governi e grandi imprese sfruttano i disastri naturali per rafforzare il loro potere. Si può affermare, senza tema di smentite, che la crisi ambientale dà una mano all’espansione del capitalismo finanziario, ma ha un costo sempre più insopportabile per la maggioranza della popolazione”. Nell’estate del 2010, per citare uno degli esempi del testo, l’alluvione che ha colpito il Pakistan ha obbligato 12 milioni di persone a lasciare le campagne per recarsi nelle periferie delle città. I consumi urbani e le attività economiche cittadine hanno un’impronta ecologica maggiore rispetto ai consumi rurali e questo trasferimento di massa non ha fatto altro che aumentare la CO2 emessa nel Paese.

Altre volte è addirittura il mercato stesso la causa di tante carestie. Ne è un esempio palese la Cina, che con il suo sviluppo sconsiderato e irragionevole sta depredando il proprio territorio e mettendo a rischio il benessere di mezzo mondo. Con l’obiettivo di crescere e produrre, la Cina è oggi un paese ecologicamente devastato, ma ne è consapevole e, astutamente, si porta avanti nella previsione dell’impoverimento delle proprie terre. “La strategia del governo cinese è ormai chiara: procurarsi, nel resto del mondo, terreni agricoli e allevamenti zootecnici per sopperire al deficit presente e soprattutto futuro”. Questo comporta condizioni di vita (benessere, istruzione, servizi sociali) già oggi pessime nelle campagne cinesi, un futuro peggioramento delle condizioni di vita nelle campagne controllate dalla Cina in altri paesi del mondo e un controllo economico e sociale da parte di una unica grande potenza, possibile causa di privilegi e conflitti anche sociali.

Il quadro è chiaro e decisamente poco ottimistico. Gli eventi estremi delle economie e del clima stanno creando un sistema sbilanciato e pericoloso, pronto a scoppiare. È necessaria un’economia altra, diversa, più sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale, per salvare “Gaia” e i suoi abitanti.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende