Home » Recensioni » Farsi un’idea last minute. Il libro di De Paoli sul nucleare:

Farsi un’idea last minute. Il libro di De Paoli sul nucleare

giugno 13, 2011 Recensioni

Si chiuderà oggi alle 15 la consultazione referendaria in cui gli italiani sono chiamati a votare, tra gli altri quesiti, anche per la produzione di energia da fonte elettronucleare - il tema che, verosimilmente porterà più elettori alle urne.

Parlare e scrivere di energia nucleare non è affatto facile, e dovrebbe essere un esercizio riservato a pochi compenti. Farlo poi in maniera obiettiva  - senza eccedere nelle critica, spesso strumentale, o nell’esaltazione, spesso decontestualizzata e ancor più asservita ad una vana gloria – è davvero merce rara. Da quando, il 22 maggio 2008, l’allora ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, proclamò il nucleare davanti agli industriali riuniti nell’assemblea annuale si è sviluppato alla grande quello che, almeno per l’Italia, è l’unico indotto certo del nucleare: libri e convegni – i secondi, per la verità, spesso più equilibrati dei primi. Sì, perché tra i numerosissimi libri, ben pochi sono quelli che permettono al lettore di farsi un’idea compiuta sulla materia. Tra questi vi è senz’altro “L’energia nucleare – Costi e benefici di una tecnologia controversa” (Edizioni Il Mulino, pp. 152, € 9,80), di Luigi De Paoli professore di Economica dell’Energia e dell’Ambiente all’Università Bocconi di Milano.

Pur di provenienza bocconiana l’autore, di formazione, è però ingegnere nucleare, ragione che spiega perché il testo non si limita ad analizzare la questione sotto il profilo economico. Ampio spazio è dedicato alla trattazione dei principali problemi tecnici, con una notevole capacità di coniugare sintesi e correttezza scientifica. Anche perché non è certo facile, in così poche pagine, fornire in modo esauriente e corredato da dati, tutte le principali nozioni di base sull’energia nucleare, necessarie alla comprensione di una tecnologia che, oltre ad essere controversa, è estremamente complessa. O forse così controversa proprio perché molto complessa, come ha già avuto modo di scrivere Giovan Battista Zorzoli, altro grande esperto del tema. Molti dimenticano o non vogliono ricordare, del resto, che l’energia nucleare è nata sotto la cattiva stella dell’arma che può distruggere il mondo.

Il libro di De Paoli è uscito pochi giorni dopo il disastro nella centrale giapponese di Fukushima e da allora (non poteva essere diversamente), il dibattito si spostato sulla sicurezza e sugli effetti biologici della radioattività, dove quelli che erano vecchi timori sono ridiventati vive paure, sufficienti, da sole, a far pendere, la bilancia dalla parte dell’abrogazione di ogni futura possibilità di ricorrere all’energia da fonte nucleare.

De Paoli, da “tecnico”, non si limita ovviamente ai timori istintivi, ma, pur convinto dell’elevato livello di sicurezza raggiunto dai nuovi impianti nucleari, non manca di svolgere una serrata critica all’approccio probabilistico che si è affiancato alla tradizionale metodologia della “difesa in profondità” - elementi dove appunto vanno trovate le cause dell’incidente giapponese. L’autore si sofferma molto e si misura con il problema dell’accettabilità sociale, dimostrando attenzione e rispetto verso le motivazioni dell’opinione pubblica, che non può essere ignorata su questioni di questa portata. I fatti di questi ultimi giorni – uscita dal nucleare di Germania e Svizzera, proteste e malcontento diffusi altrove – sembrano dar ragione all’autore.

Nel caso dell’Italia, la situazione è anche più intricata, tanto che è sembrato, in più occasioni, che la produzione di energia nucleare più che un fine fosse un mezzo di distrazione di massa… Il modus operandi del governo intorno alla questione referendaria ne è stato quasi una certificazione. Anche se il quorum di ieri sera era già al 41% (risultato che fa ben sperare), non è quindi possibile escludere che di nucleare si torni a parlare. Avere perciò un volumetto del genere in casa non potrà che essere d’aiuto per evitare facili raggiri.

Antonio Sileo

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

dicembre 7, 2018

Bando “Distruzione”. La Fondazione CRC aiuta a demolire le brutture

Dopo la positiva esperienza del 2017, anche nel 2018, la Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) prosegue e rafforza il suo impegno a favore del contesto ambientale e paesaggistico della provincia di Cuneo promuovendo il “Bando Distruzione“, con il duplice obiettivo di distruggere le brutture e ripristinare la bellezza di un contesto paesaggistico e [...]

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

dicembre 6, 2018

I muretti a secco Patrimonio UNESCO. Italia Nostra: “Una rivincita della pietra sul cemento. Tramandiamo questa tecnica”

I “muretti a secco” sono  stati inseriti, nei giorni scorsi, nel Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, confermando le motivazioni dei Paesi europei che congiuntamente ne avevano presentato la candidatura - Italia, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera – facendo leva sulla “relazione armoniosa tra l’uomo e la natura”. L’arte dei muretti a secco, come si [...]

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

dicembre 3, 2018

Ecoforum Piemonte: Legambiente fotografa gli sviluppi dell’economia circolare 4.0

Dopo il successo della prima edizione torna mercoledì 5 dicembre 2018, all’Environment Park di Torino, l’EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte, un momento di confronto e dibattito sulla gestione virtuosa dei rifiuti con i principali operatori locali del settore (aziende, pubblica amministrazione, consorzi), per concentrarsi sulle criticità del ciclo dei rifiuti e sulle soluzioni per minimizzare lo smaltimento [...]

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

novembre 30, 2018

MOTUS-E bacchetta il Governo sulla Finanziaria: “non contiene misure per la mobilità elettrica”

MOTUS-E, l’associazione costituita da operatori industriali, mondo accademico e associazionismo ambientale e consumeristico con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo della mobilità elettrica in Italia attraverso il dialogo con le Istituzioni, il coinvolgimento del pubblico e programmi di formazione e informazione, ha rilasciato un comunicato stampa in cui rileva che la manovra finanziaria arrivata in Parlamento [...]

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

novembre 30, 2018

Origine del cibo: Coldiretti chiede all’UE l’etichettatura obbligatoria e lancia la petizione

Ieri a Bruxelles è stata ufficialmente lanciata l’ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) EAToriginal, la campagna di Coldiretti e altre associazioni europee per chiedere alla Commissione Europea di introdurre un’etichettatura obbligatoria sull’origine del cibo. La contraffazione e l’adulterazione di prodotti alimentari rappresentano infatti un grave rischio per la salute dei consumatori, soprattutto quando vengono utilizzati ingredienti di bassa [...]

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

novembre 28, 2018

Dissalatori, soluzione alla carenza d’acqua? Ma serve una normativa sugli scarichi

Con la siccità che, ogni anno, coinvolge anche il nostro Paese, a causa dei cambiamenti climatici, il mare potrebbe diventare la principale risorsa idrica disponibile. La dissalazione dell’acqua marina può dunque rappresentare una valida soluzione alla crisi idrica che quasi sicuramente ci troveremo ad affrontare. Serve però una normativa specifica sul funzionamento degli impianti e [...]

Flymove presenta a Milano la “Smart Mobility Platform”e i nuovi modelli elettrici

novembre 22, 2018

Flymove presenta a Milano la “Smart Mobility Platform”e i nuovi modelli elettrici

Il 28 novembre prossimo Flymove Holding organizzerà a Milano, nello Spazio di via Gadames 57, un evento riservato a operatori finanziari, investitori e partners tecnologici, per il lancio mondiale della Flymove Smart Mobility Platform e delle nuove automobili elettriche EV City Car e Sportive Car a brand “Dianchè by Bertone”, che faranno uso di un innovativo sistema di scambio rapido di batteria [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende