Home » Recensioni » Farsi un’idea last minute. Il libro di De Paoli sul nucleare:

Farsi un’idea last minute. Il libro di De Paoli sul nucleare

giugno 13, 2011 Recensioni

Si chiuderà oggi alle 15 la consultazione referendaria in cui gli italiani sono chiamati a votare, tra gli altri quesiti, anche per la produzione di energia da fonte elettronucleare - il tema che, verosimilmente porterà più elettori alle urne.

Parlare e scrivere di energia nucleare non è affatto facile, e dovrebbe essere un esercizio riservato a pochi compenti. Farlo poi in maniera obiettiva  - senza eccedere nelle critica, spesso strumentale, o nell’esaltazione, spesso decontestualizzata e ancor più asservita ad una vana gloria – è davvero merce rara. Da quando, il 22 maggio 2008, l’allora ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, proclamò il nucleare davanti agli industriali riuniti nell’assemblea annuale si è sviluppato alla grande quello che, almeno per l’Italia, è l’unico indotto certo del nucleare: libri e convegni – i secondi, per la verità, spesso più equilibrati dei primi. Sì, perché tra i numerosissimi libri, ben pochi sono quelli che permettono al lettore di farsi un’idea compiuta sulla materia. Tra questi vi è senz’altro “L’energia nucleare – Costi e benefici di una tecnologia controversa” (Edizioni Il Mulino, pp. 152, € 9,80), di Luigi De Paoli professore di Economica dell’Energia e dell’Ambiente all’Università Bocconi di Milano.

Pur di provenienza bocconiana l’autore, di formazione, è però ingegnere nucleare, ragione che spiega perché il testo non si limita ad analizzare la questione sotto il profilo economico. Ampio spazio è dedicato alla trattazione dei principali problemi tecnici, con una notevole capacità di coniugare sintesi e correttezza scientifica. Anche perché non è certo facile, in così poche pagine, fornire in modo esauriente e corredato da dati, tutte le principali nozioni di base sull’energia nucleare, necessarie alla comprensione di una tecnologia che, oltre ad essere controversa, è estremamente complessa. O forse così controversa proprio perché molto complessa, come ha già avuto modo di scrivere Giovan Battista Zorzoli, altro grande esperto del tema. Molti dimenticano o non vogliono ricordare, del resto, che l’energia nucleare è nata sotto la cattiva stella dell’arma che può distruggere il mondo.

Il libro di De Paoli è uscito pochi giorni dopo il disastro nella centrale giapponese di Fukushima e da allora (non poteva essere diversamente), il dibattito si spostato sulla sicurezza e sugli effetti biologici della radioattività, dove quelli che erano vecchi timori sono ridiventati vive paure, sufficienti, da sole, a far pendere, la bilancia dalla parte dell’abrogazione di ogni futura possibilità di ricorrere all’energia da fonte nucleare.

De Paoli, da “tecnico”, non si limita ovviamente ai timori istintivi, ma, pur convinto dell’elevato livello di sicurezza raggiunto dai nuovi impianti nucleari, non manca di svolgere una serrata critica all’approccio probabilistico che si è affiancato alla tradizionale metodologia della “difesa in profondità” - elementi dove appunto vanno trovate le cause dell’incidente giapponese. L’autore si sofferma molto e si misura con il problema dell’accettabilità sociale, dimostrando attenzione e rispetto verso le motivazioni dell’opinione pubblica, che non può essere ignorata su questioni di questa portata. I fatti di questi ultimi giorni – uscita dal nucleare di Germania e Svizzera, proteste e malcontento diffusi altrove – sembrano dar ragione all’autore.

Nel caso dell’Italia, la situazione è anche più intricata, tanto che è sembrato, in più occasioni, che la produzione di energia nucleare più che un fine fosse un mezzo di distrazione di massa… Il modus operandi del governo intorno alla questione referendaria ne è stato quasi una certificazione. Anche se il quorum di ieri sera era già al 41% (risultato che fa ben sperare), non è quindi possibile escludere che di nucleare si torni a parlare. Avere perciò un volumetto del genere in casa non potrà che essere d’aiuto per evitare facili raggiri.

Antonio Sileo

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende