Home » Recensioni » Green Banking: dal marketing al societing:

Green Banking: dal marketing al societing

febbraio 2, 2011 Recensioni

green-bankingE’ ormai noto che anche il settore bancario intende avvicinarsi alle istanze della cosiddetta green economy. Dagli anni Novanta ad oggi, il contesto culturale e di coscienza civica  è infatti notevolmente maturato, con inevitabili ripercussioni sull’agire economico: oggi il prezzo del prodotto e il profitto che genera non possono più rappresentare gli unici criteri di valutazione e soddisfazione per il consumatore e, di conseguenza, non possono nemmeno risultare i parametri esclusivi per la valutazione di una gestione aziendale. Ogni processo, strategia e risultato aziendale deve dunque essere valutato, ormai, in rapporto agli effetti generati su tutti gli stakeholder, i portatori di interesse, del contesto di riferimento.

In un’epoca in cui il consumatore si dimostra decisamente più riflessivo e critico, anche le banche e l’intero sistema finanziario devono quindi perseguire l’obiettivo della responsabilità sociale, senza che ciò significhi tuttavia aumento dei costi e perdite di profitto. II marketing finanziario è dunque costretto a cambiare perché sta cambiando la società: affermazione apparentemente semplice, che nasconde però una complessità non adeguatamente analizzata, ma molto spesso banalizzata.

Questo nuovo tipo di approccio è oggetto del libro “Green Banking”, edito da Franco Angeli, in cui sono chiamati ad offrire il proprio contributo giornalisti, docenti ed esperti. Il coordinamento della discussione è di Marco Fedeli, direttore di Globiz e docente di Marketing ed Economia Aziendale all’Università di Genova.

Fra gli interventi salienti raccolti nel volume quelli di Angelo Perrino, direttore e fondatore del quotidiano online Affari Italiani, sulla RSI (Responsabilità Sociale d’Impresa), di Maurizio Belpietro, direttore di Libero, di Pasquale De Vita, presidente di Confindustria Energia, di Angelo Gentili, segretario nazionale di Legambiente e di Umberto Paolucci vicepresidente di Microsoft.

Il dibattito ruota intorno alla possibilità stessa di coniugare business e sviluppo sostenibile. Il “green banking” e la responsabilità sociale, infatti, non dovrebbero essere studiati solo per accontentare alcune coscienze, ma per risultare anche efficaci economicamente. La ristrutturazione di mentalità e visione offre alle banche e alle imprese l’opportunità di accreditarsi come attori credibili e affidabili nelle diverse community, sempre più interessate a nuovi modelli di sviluppo e benessere che oltrepassino la mera materialità. Fedeli ricorre, in questo caso, al concetto di “societing” già elaborato dal sociologo dei consumi Giampaolo Fabris, compianto creatore del blog Societingblog.

Investire su tecnologie e procedure innovative, evolutive e ecosostenibili, definisce un nuovo scenario di business pulito, che non nuoce alla collettività. Le banche e le imprese dovrebbero dunque mettere a punto modelli di business più efficaci e performanti per rispondere ai nuovi bisogni del consumatore, per evitare di rimanere anacronistiche rispetto alla “vision” della società e del mondo che sta emergendo.

Per comprendere concretamente di cosa si sta parlando, nell’ultima sezione del libro, sono illustrate alcune “best practices” di banche – sia quelle medio-piccole che puntano sul localismo ed il radicamento, sia i grandi gruppi. Una scheda è dedicata all’investimento di Intesa Sanpaolo per l’installazione di impianti fotovoltaici e la formazione professionale riguardante la loro gestione; un’altra a Montepaschi e al suo impegno per la promozione delle energie rinnovabili e del risparmio energetico; quella conclusiva alle iniziative ambientali di UniCredit.

Il dibattito resta comunque aperto e destinato a occupare un posto fisso nell’agenda pubblica, viste le criticità “etiche” che ancora vedono coinvolti i grandi gruppi bancari, talvolta incerti nella scelta tra le generiche iniziative isolate di beneficenza e un reale programma di cambiamento sistemico. Il lavoro di Marco Fedeli ha comunque il merito di sollecitare la riflessione su queste tematiche e tentare di sistematizzare l’approccio alla sostenibilità, non solo ambientale, del sistema bancario.

Gaetano Farina

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

gennaio 10, 2017

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

“Big things happen here” è il motto con cui la città americana di Dallas punta ad attrarre i turisti internazionali, compresi gli Italiani, ai quali è stato riservato anche l’hashtag #DallasValeUnViaggio. E in questo caso la grandezza degli investimenti in campo tiene sicuramente fede al claim: si parla infatti di progetti mirati ad una rivitalizzazione della [...]

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

gennaio 10, 2017

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

E’partita il 9 gennaio la campagna nazionale “Fitofarmaci? No grazie” sul portale di equity crowdfunding WeAreStarting, promossa dalla PMI Innovativa Noxamet, spin-off  nata dalla collaborazione tra i team di ricerca delle Università degli Studi di Pavia e di Siena sul progetto “Biotechnology” promosso dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). I due team universitari, il primo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende