Home » Recensioni » Green Lies: il lato oscuro delle rinnovabili in Italia:

Green Lies: il lato oscuro delle rinnovabili in Italia

gennaio 13, 2015 Recensioni

“Si definisce economia verde (in inglese green economy), o più propriamente economia ecologica, un modello teorico di sviluppo economico che prende origine da un’analisi econometrica del sistema economico dove oltre ai benefici (aumento del Prodotto Interno Lordo) di un certo regime di produzione si prende in considerazione anche l‘impatto ambientale, cioè i potenziali danni ambientali prodotti dall’intero ciclo di trasformazione delle materie prime [...] Tali danni spesso si ripercuotono, in un meccanismo tipico di retroazione negativa, sul PIL stesso diminuendolo a causa della riduzione di resa di attività economiche che traggono vantaggio da una buona qualità dell’ambiente come agricoltura, pesca, turismo, salute pubblica, soccorsi e ricostruzione in disastri naturali”.

E’questa, a grandi linee, la definizione di green economy (Wikipedia) che normalmente ci aspettiamo venga messa in pratica. Ma c’è chi ha sperimentato che non sempre le distese di pannelli solari o i parchi eolici siano sinonimo di energia pulita e rispetto per l’ambiente. Al contrario. È quello che raccontano Andrea Paco Mariani e Angelica Gentilizi, registi del documentario Green Lies. Il volto sporco dell’energia pulita, prodotto e distribuito da SMK Videofactory e Distribuzioni Dal Basso, realizzato con il sostegno di CDCA (Centro Documentazione Conflitti Ambientali) e Asud Onlus.  Dopo due anni di lavorazione, realizzato tramite campagna di crowdfunding popolare, il film è uscito ufficialmente, senza grande clamore, con una doppia prima nazionale ad aprile scorso, a Bologna e a Brescia.

Il documentario vuole mettere in luce le contraddizioni che si nascondono dietro e dentro il mondo delle energie rinnovabili in Italia, puntando il dito sulle conseguenze della speculazione attuata in nome della green economy. Lo sviluppo delle rinnovabili in Italia ha infatti dimostrato delle anomalie che rischiano di vanificare e deviare quei meccanismi virtuosi che potrebbero scaturirne. Penalizzando anche i virtuosi, così come avviene per le truffe nel biologico.

Green Lies indaga su tre settori delle energie alternative raccontando l’esperienza dei comitati cittadini di tre territori: Camugnano (BO) per la produzione eolica, Salento (LE) per la produzione solare e Monte Amiata (Toscana) per la geotermia. Tre storie che ci aiutano a focalizzare le problematiche legate a un’applicazione non corretta di queste fonti di energia. Tre casi in cui impianti solari, geotermici ed eolici sono stati proposti, se non addirittura realizzati, indipendentemente dalla oggettiva capacità dei territori di accogliere quelle soluzioni, sia a livello geografico sia a livello energetico.

Andrea e Angelica ci portano dietro le quinte, dove agevolazioni e incentivi pensati per i privati o i piccoli imprenditori diventano appannaggio di grandi aziende. Parchi eolici vengono configurati per territori inadeguati. Terreni un tempo adibiti a coltivazioni vengono svenduti o affittati per ospitare distese di pannelli solari che saturano la zona con un’offerta energetica sovrabbondante. Si scoprono vendite di autorizzazioni irregolari, piani energetici improvvisati o sovrastimati, analisi di fattibilità superficiali o del tutto assenti.

I tre microcosmi presentati da Green Lies diventano macrocosmo di un sistema – italiano, ma non solo – in cui interesse economico, mancanza di senso etico, attaccamento ai monopoli sono vecchi motori di un modello che dovrebbe portare a un tipo di sviluppo nuovo. Vecchie logiche di potere che inquinano nuovi scenari futuri.

Alle deviazioni della speculazione il documentario contrappone il ruolo importante dei comitati cittadini, strumenti che consentono agli individui di una stessa comunità di fare rete a difesa del territorio e di quello sviluppo di cui la green economy si fa promotrice.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

maggio 5, 2017

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

ANARF (Associazione Nazionale delle Attività Regionali Forestali), presieduta da Alberto Negro, Direttore di Veneto Agricoltura, e FederForeste, con a capo il trentino Gabriele Calliari, hanno siglato nei giorni scorsi a Mestre, presso la sede di Coldiretti Veneto, un protocollo per la gestione del patrimonio forestale improntato, tra l’altro, al dialogo tra realtà pubbliche e private. [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende