Home » Recensioni » “Ho visto piangere gli animali”: l’inno alla natura di un guardiacaccia:

“Ho visto piangere gli animali”: l’inno alla natura di un guardiacaccia

giugno 14, 2010 Recensioni

Courtesy of Giancarlo FerronUomini. Animali. Natura. Le loro interazioni. Sono molte le forme in cui il regno animale, minerale e vegetale possono esprimere il loro rapporto: rispetto, abuso, gioco d’astuzia, forza.

Giancarlo Ferron, guardiacaccia di professione, ha scritto un sorprendente successo editoriale, giunto ormai alla settima ristampa: Ho visto piangere gli animali (ed. Biblioteca dell’Immagine, € 12,00) in cui racconta il quotidiano di un lavoro duro, emozionante e imprevedibile.

Questo “uomo dei boschi e della legge”, come ama definirsi, svolge il proprio compito senza risparmiarsi sull’Altopiano di Asiago e sul vicentino Monte Pasubio. “Faccio il guardiacaccia da tanti anni, ho voluto questo lavoro con tutte le mie forze e lo pratico con passione e dedizione. Il mio compito è di proteggere l’ambiente applicando la legge, perché tutti possano goderne. Ho tanti amici ambientalisti e tanti amici cacciatori, perché non mi sento superiore a nessuno né, tanto meno, giudice di nessuno, e sono certo che avrò sempre qualcosa da imparare da tutti”.

Quello di Ferron è chiaramente un libro che rifiuta i fanatismi e gli estremismi – di qualsiasi provenienza – e che descrive, semplicemente, i rapporti tra gli uomini e la natura: qualche volta amici, qualche volta nemici, in alcuni casi alleati, in altri, opposti nella barricata. Alle crudeltà che i cacciatori più sadici sono in grado di affliggere agli animali, Ferron e i suoi colleghi cercano di contrapporsi applicando al meglio le leggi a loro disposizione, che sono però inefficienti e deboli e spaventano poco questi furbi approfittatori.

Il libro è infatti percorso da una velata critica, ma non azzarda mai giudizi troppo taglienti. Ferron ama ciò che fa e pur definendosi “nemico naturale dei bracconieri” comprende le ragioni dei suoi avversari, sa che anche nella caccia vi è una forma di contatto e comunicazione con la natura: il vero cacciatore ha rispetto della propria preda, colui che uccide per il gusto di uccidere no.

Ho visto piangere gli animali è un vero e proprio inno alla montagna e ai suoi abitanti, senza mai cadere nella retorica. E’ un libro per cittadini che di natura sanno poco e si limitano alle gite domenicali (in cui colonizzano con i loro barbecue e le loro radioline gli spazi degli animali selvatici). E’ un libro per i più piccoli che non sanno cosa l’uomo “grande” è capace di fare ai più deboli e che, disabituati, al contatto con le “bestie” ne sono spaventati.

La montagna può insegnare molto a tutti loro. “Quando cammino nei boschi”, ricorda l’autore, ”mi fermo ad ascoltare le voci degli alberi e i grandi silenzi della montagna. Ho scoperto che la natura è un grande libro, ma ho imparato che, per leggerlo, bisogna prima imparare il suo alfabeto e le sue leggi: ho cominciato la prima pagina, non so se mi basterà la vita per leggere la seconda”.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

dicembre 20, 2017

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale di AIGAE. Camerlenghi, 52 anni, laureato in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è ideatore e promotore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica e opera anche come guida europea in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda, in [...]

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

dicembre 18, 2017

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

Debutta a Milano con AccorHotels la prima installazione del Living Farming Tree, l’innovativo orto verticale indoor firmato Hexagro Urban Farming, startup italiana composta da un team internazionale di ingegneri, designer industriali e gastronomi. In linea con gli obiettivi del proprio programma di sviluppo sostenibile Planet21 volto a promuovere un’ospitalità positiva e virtuosa, il gruppo leader mondiale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende