Home » Recensioni » Il Green Book 2009 di Federambiente:

Il Green Book 2009 di Federambiente

dicembre 6, 2009 Recensioni

La Courtesy of Imaginepaolo (Flickr)contrazione della produzione nazionale di rifiuti urbani durante il biennio 2008-2009 per la crisi economica; il “peso” economico a quota 7,17 miliardi di euro nel 2007 (con un trend di crescita costante dai 4,183 miliardi del 1998 ai 5,323 del 2002 fino ai 6,482 del 2005 e ai 6,715 del 2006), pari allo 0,47% del Prodotto interno lordo; l’aumento dei costi di gestione dei rifiuti (per effetto anche dell’ introduzione di nuovi servizi, come il “porta a porta”), che si attestano a 7,5 miliardi di euro. Questi i dati più significativi del Green Book-Aspetti economici della gestione dei rifiuti in Italia (€ 90,00) di Federambiente, realizzato da Utilitatis, istituto di ricerca specializzato nei temi dei servizi di pubblica utilità.

Lo studio, giunto alla sua terza edizione, si apre con una breve analisi della recente riforma dei servizi pubblici locali a rilevanza economica (introdotta lo scorso anno dall’art. 23-bis del D.L. 112/2008, e modificata da ultimo ad opera dell’art. 15 del D.L. 135/2009) e prosegue con un approfondimento sulla governance dei rifiuti in Italia, offrendo un quadro dettagliato delle previsioni legislative regionali relative alle Autorità d’Ambito ed alla ripartizione delle funzioni amministrative in materia.

Courtesy of FederambienteLa pubblicazione presenta il risultato del monitoraggio svolto dall’Osservatorio sulle gare per l’affidamento del servizio di gestione dei rifiuti. Attraverso una dettagliata analisi quantitativa e qualitativa delle variabili economiche del servizio messo a gara e delle caratteristiche dei criteri di aggiudicazione, il rapporto esamina 59 gare, relative a 475 comuni, bandite da AATO, consorzi di comuni o bacini, capoluoghi di provincia e da comuni con popolazione superiore ai 50 mila abitanti, con riferimento ad un periodo di osservazione compreso tra il 2004 ed il 2009.

Si delinea, inoltre, un quadro esaustivo della dimensione del comparto (descrivendo grandezze fisiche e grandezze economiche), delle sue principali peculiarità e della sua evoluzione. Nel rapporto si presentano le elaborazioni delle principali fonti informative disponibili a livello nazionale e riferibili al settore, tra cui rientrano: i dati della rilevazione annuale condotta dall’ISPRA, per i quali è disponibile una serie storica del 1999 al 2007; i dati desunti dai Certificati Consuntivi e inerenti le spese e le entrate di tutti i comuni italiani e i dati raccolti da Confservizi relativi agli andamenti economici e produttivi delle imprese di servizio pubblico locale.

Un approfondimento viene dedicato al profilo industriale del servizio Gestione dei Rifiuti Urbani, esaminando i bilanci, dal 2004 al 2007, di 175 gestori. L’analisi mette in luce gli elementi caratterizzanti del settore, fornendo un quadro sinottico sugli operatori presenti nel mercato, sugli investimenti effettuati, sui costi sostenuti, sul fatturato registrato e sul numero di addetti impiegati. Viene proposta una disamina degli impieghi e delle fonti di finanziamento dei gestori, sintetizzando la relativa situazione finanziaria mediante alcuni indicatori sintetici.
Nel volume, infine, trova spazio la sintesi dei risultati dell’indagine sulle articolazioni di TIA e TARSU applicate nel 2009 alle utenze domestiche e non domestiche e sulla spesa annua sostenuta per il servizio di igiene ambientale in 126 comuni italiani.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende