Home » Recensioni » “L’orma del dinosauro”: cementificazione ed ecomostri nel documentario di Davide Mazzocco:

“L’orma del dinosauro”: cementificazione ed ecomostri nel documentario di Davide Mazzocco

ottobre 29, 2014 Recensioni

Al fondo di una vasta distesa d’asfalto, che era forse destinata a parcheggio, timide sterpaglie circondano una cabina in cemento; sul muro c’è una scritta, residuo di qualche manifestazione di protesta: “Qui una volta si è dato, per poi abbandonare tutto…”. VENDESI, dice il cartello affisso sul cancello sbarrato: dietro incombe un enorme capannone industriale, vuoto.

Fabbriche dismesse, magazzini costruiti e mai utilizzati, impianti sportivi abbandonati, stadi in rovina, scheletri di edifici congelati da anni. Non sono purtroppo il frutto di una sciagurata stagione di speculazione edilizia: sono la norma. E non occorre fare lunghi viaggi per scovare simili ecomostri e residui industriali, basta uscire dalla porta di casa per una passeggiata.

È quello che ha fatto il giornalista Davide Mazzocco, autore del documentario “L’orma del dinosauro” – che Greenews.info ha potuto vedere in anteprima. Girato quasi interamente a Torino e in alcune altre location piemontesi, racconta i disastri sotto le Alpi, ma quel che si vede è niente più che l’emblema di ciò che, da troppi anni, avviene in tutto il paese.

Acciaio, vetro, cemento; e poi chilometri e chilometri di strade, piste, parcheggi: asfalto che si mangia la terra, rendendola irrimediabilmente sterile, morta. Mazzocco non gira un reportage, piuttosto compone un collage di immagini, nature morte post-moderne che si accumulano silenziose e desolate, abbozzando uno scenario quasi apocalittico. Alle immagini fanno da contrappunto le voci di chi, soprattutto negli ultimi anni, si è battuto attivamente per contrastare l’avanzata dell’orma di cemento: come Maurizio Pallante, fondatore del Movimento per la Decrescita Felice, o Domenico Finiguerra, ex sindaco di Cassinetta di Lugagnano, primo comune italiano a bloccare il consumo di suolo libero e iniziatore del movimento che ha portato al forum nazionale “Salviamo il paesaggio”.

«In Italia la cementificazione sottrae 8 mq di suolo libero e coltivabile al secondo, per un totale di 252 kmq all’anno», spiega Finiguerra. Cementificazione e impermeabilizzazione costituiscono un processo irreversibile, che non solo impoverisce il suolo, ma ne altera per sempre l’equilibrio, diventando una delle cause principali del dissesto idrogeologico. Processo tra l’altro senza nessuna ragion d’essere: «Nel nostro paese – continua l’ex sindaco – ci sono milioni di case vuote e decine di migliaia di capannoni industriali sfitti. Non c’è alcuna necessità di costruire nuovi volumi, dobbiamo piuttosto concentrarci sul recupero dell’esistente. E da questo punto di vista la politica potrebbe fare molto, approvando finalmente una legge che ponga un freno al consumo di suolo». Legge che i nostri governi si rimpallano ormai da anni e che, del resto, è richiesta dai piani europei per il 2050. «Ma a noi converrebbe pensarci prima – avverte Finiguerra – altrimenti rischiamo di arrivare al traguardo del 2050 senza più suolo da proteggere…».

È una questione di regole, certo, ma anche di mentalità e modelli di comportamento. Quelli ad esempio promossi dal Movimento per la Decrescita o incarnati, magari inconsapevolmente, dal pastore che Mazzocco incontra sulle Alpi piemontesi, mentre segue la pista dell’ennesimo ecomostro – l’impianto sciistico Alpe Bianca – rimasto ad arrugginire tra le nostre valli. «Non siamo solamente transiti di cibo, ma abbiamo una dimensione più ampia», commenta Pallante all’inizio del documentario, citando Leonardo Da Vinci. «Ecco – spiega Davide Mazzocco – la ricerca di una dimensione più ampia passa proprio da un concetto di smaterializzazione del benessere: la vera ricchezza non è, come qualcuno si ostina a volerci far credere, nel “mattone”, ma nelle relazioni, nei ricordi e nelle esperienze».

Giorgia Marino

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende