Home » Recensioni » La bellezza testimonial dell’ambiente:

La bellezza testimonial dell’ambiente

luglio 30, 2010 Recensioni

Summer rayne oakes, Courtesy of summerrayne.netEsiste un canale più efficace della moda per parlare di ambiente? E della bellezza per comunicare la bontà di una battaglia? Per la modella Summer Rayne Oake, ambientalista e scienziata (con una grande passione per l’entomologia), la risposta è no.

Per questo Summer ha deciso di elaborare la sua convinzione che il bello possa (e debba) farsi anche portatore del “buono” e del “giusto” - per la salvaguardia dell’ecosistema - nelle 334 pagine della sua guida alla moda e alla cosmesi eco-sostenibile, tutta in inglese.

Style, naturally”, il titolo del libro (ricco di immagini e coloratissimo), che si divide in due sezioni: la prima dedicata alla eco-moda e la seconda alla bellezza, naturalmente, sempre rispettosa dell’ambiente. Jeans, scarpe, borse, gioielli, intimo, abbigliamento sportivo, casual e pezzi di alta moda, e ancora, cosmetici e prodotti per la cura del corpo: il lettore ha a disposizione una mappa visiva ragionata di tutte le proposte eco, dai brand più importanti e commerciali (che ormai hanno tutti sviluppato una “costola” eco) a quelli alternativi, piccoli e sconosciuti.

Non mancano consigli pratici e indicazioni per un consumo intelligente: dove trovare questa maglietta? come aiutare i coltivatori di cotone biologico? come diffondere la cultura del riciclaggio? E tante storie, anche interessanti dal punto di vista etico, come quella di Soul of Africa: un progetto nato dopo la visita in un orfanotrofio del Sud Africa, dove i bimbi già conoscevano la piaga dell’Aids. L’idea: distribuire alle donne senza un lavoro tanti kit per cucire scarpe, destinando una percentuale del ricavato, alla cura dei piccoli malati.

Le ultime sessanta pagine della guida sono una sorta di rubrica in cui, non solo si possono scorrere tutti gli indirizzi utili delle diverse case di moda e le relative reti di distribuzione, ma si può accedere anche alla “cultura bio”: organizzazioni che supportano le iniziative bio, il significato delle diverse sigle che si possono trovare sull’etichetta, l’elenco delle fibre naturali e di quelle sintetiche, i consorzi che si occupano di biologico a trecentosessanta gradi (agricoltura, abbigliamento, cosmesi), con i loghi e le certificazioni da conoscere.

Il senso di questa operazione, è spiegato dalla stessa eco-model nell’introduzione: “Per me, la bellezza e la moda vengono dopo la mia salute e quella del nostro pianeta, perché”, spiega, “non è stato il mio amore per la moda che mi ha appassionata all’ambiente, ma è stato piuttosto il mio attaccamento alla natura che mi ha fatto amare la moda e il suo potere di creare il cambiamento”.

Summer, che è un’entomologa e ha un allevamento di insetti esotici, ha aderito a un progetto avviato dal gruppo Yoox, la boutique virtuale di moda e design multi-marca che, dal 2006, progetta e gestisce le vendite online delle principali case di moda, offrendo su Internet la stessa collezione disponibile nei negozi. Il nome del programma è Yooxygen e mira, per l’appunto, a sensibilizzare al rispetto dell’ambiente: designer e creativi hanno scelto di farne parte e, tra le altre, sono nate la collezione mare Save the sea di Katharine Hamnett e le t-shirt ever green in edizione limitata. Queste ultime – che hanno come soggetto due scarabei intenti a lottare fra loro –  realizzate dalla collaborazione di Yooxygen con Edun Live, la società fondata da Ali Hewson e Bono degli U2, con l’obiettivo di sostenere le popolazioni in via di sviluppo attraverso un mercato sostenibile di t-shirt in cotone organico.

Sfatato, a questo punto, uno dei più diffusi pregiudizi, secondo cui la “moda sostenibile” sia mono-colore, neutra e informe, sappiate che a settembre uscirà anche, per i tipi di Logos Edizioni, Eco Moda di Sass Brown, che, come ha fatto la bella Summer, presenterà le aziende che creano abbigliamento e accessori di ottimo design con coscienza e consapevolezza, raccontando anche le storie che stanno alla base della loro produzione e delle comunità che, dalla ricchezza creata, traggono sostentamento.

Secondo dati del 2009, del resto, il cotone biologico è ormai uscito dalla nicchia ed è utilizzato, a livello mondiale, dai principali marchi del tessile: la crescita del settore è ben del 63% e le certificazioni sono cresciute del 95%. Mentre, sempre nel 2009, l’area destinata alla coltivazione del cotone biologico, negli Usa, è cresciuta del 26%. Una crescita esponenziale dovuta anche all’aumento di allergie e dei rischi legati al contatto della pelle con tessuti sintetici.

Oltre tutto, come spiega una docente dell’Università di Modena, specialista in dermatologia e allergologia, “in Africa e in India si muore per i pesticidi ed è quindi etico, oltre che ecologico, privilegiare cotone da coltivazione bio”. La scelta per un prodotto, sano e ipoallergenico, dunque, “deve tener conto anche di quello che avviene dopo”. La chiamano “cultura della sostenibilità” e riguarda tutto – ma proprio tutto – il nostro vivere.

Ilaria Donatio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende