Home » Recensioni » “La casa delle scimmie” di Sara Gruen:

“La casa delle scimmie” di Sara Gruen

agosto 23, 2011 Recensioni

Dopo l’esordio con il best seller “Acqua agli elefanti” (da cui è stato tratto l’omonimo film con Robert Pattinson, il protagonista della fortunata serie sui vampiri “Twilight“) l’autrice canadese Sara Gruen, animalista convinta, è tornata in liberia con il nuovo romanzo la “Casa delle scimmie“(Bompiani, pag. 378,  euro 18.90).

Al centro della vicenda troviamo la sparizione da un laboratorio scientifico di un gruppo di scimmie bonobo, famose sia per la loro parentela con gli umani – dimostrata dal 98,7% del DNA identico al nostro – sia per mantenere le loro relazioni sociali attraverso il sesso.

Come si può facilmente dedurre dai titoli dei due scritti della Gruen, il fil rouge che li unisce è la questione animalista, caldo tema di discussione tornato nelle aule del Parlamento Europeo a Strasburgo lo scorso settembre quando è stata discussa la direttiva sul ricorso agli animali per gli esperimenti scientifici.

La protagonista del romanzo, Isabel Duncan,una giovane scienzata portata dalla vita ad appassionarsi più al rapporto con gli animali che con gli uomini, conduce all’interno di un laboratorio degli studi relativi al linguaggio Asl, la lingua dei segni americana per comunicare tra uomo e scmmia. La storia inizia quando all’interno del Great Apes Language Lab, eternamente assediato da un gruppo di ambientalisti in protesta, scoppia un incendio in cui Isabel rimane gravemente coinvolta. Successivamente arriva l’inspiegabile rapimento dei bonobo, per il quale la Duncan, affiancata dal giornalista John Thigpen, sposato con Amanda, ma con un debole per l’avvenente scienziata, non si darà pace fino alla fine della storia.

Uno degli episodi che meglio spiega la crudeltà dell’uomo sull’animale è quello che dà il titolo al romanzo: nel testo, la “Casa delle scimmie” è una sorta di reality show , ideato dal re del porno Ken Faulks, che per desiderio di soldi e fama decide di sfruttare le abitudini sessuali di questo tipo di scimmie, che come gli uomini e i delfini sono in grado di avere rapporti non solo per procreare ma anche per divertimento.

“La casa delle scimmie” oltre ad essere una piacevole lettura che incrocia storie d’amore tra uomo e natura, porta quindi il lettore ad una riflessione profonda anche sul modo in cui la scienza si può rapportare con il mondo animale, in quella sottile linea d’ombra che divide chi riesce a portare avanti progressi scientifici condotti attraverso il rispetto e l’amore per le creature studiate da chi, al contrario, verso queste non ha alcuna pietà.

Benedetta Musso

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende