Home » Recensioni » La corsa alla green economy secondo Cianciullo e Silvestrini:

La corsa alla green economy secondo Cianciullo e Silvestrini

giugno 21, 2010 Recensioni

Courtesy-of-Edizioni-AmbienteQualcosa è cambiato. Qualcosa sta cambiando. Qualcosa deve cambiare.

Questo il mantra che può riassumere in poche parole il messaggio racchiuso nella puntuale e articolata pubblicazione di Edizioni Ambiente (€ 14,00), La corsa della green economy. Come la rivoluzione verde sta cambiando il mondo, scritta a quattro mani da Antonio Cianciullo inviato de La Repubblica e Gianni Silvestrini, ricercatore del Cnr, direttore scientifico del Kyoto Club e della rivista QualEnergia.

Un libro che partendo dalla garzantiana definizione di economia, ovvero la razionale gestione delle risorse disponibili per un determinato uso, si pone la domanda: “Cosa c’è di razionale in un’economia come quella dominante che si nutre chiedendo sempre più risorse mentre le risorse declinano pericolosamente e si libera degli scarti minando gli ecosistemi che proteggono la vita?”

Un’economia, quella attuale, che usa il 30% in più delle risorse che il pianeta rinnova ogni anno e che non può reggere il continuo incremento demografico: presto saremo 9 miliardi di individui e se lo standard di consumo fosse quello di uno statunitense medio avremmo bisogno di altri 6 pianeti! Un’economia che deve, dunque, ripensarsi in chiave più ecologica e più etica.

E’ tempo di attuare un new deal, mettere in moto la green revolution, aprire l’era della terza rivoluzione rivoluzione industriale, in cui gas e petrolio lasceranno il posto alle fonti rinnovabili e i singoli cittadini del mondo muteranno le loro dispendiose e inconsapevoli abitudini riducendo la propria impronta ambientale. L’azione deve essere concertata, non bastano le grandi aziende così come non sono sufficienti le iniziative individuali, ma occorre una simultaneità dei due fattori: “questa sfida esige un colpo d’ala, una risposta che nei prossimi dieci, venti anni cambi il volto della vecchia economia, per poi proseguire e allargarsi operando una profonda trasformazione nel modo di produrre l’energia, negli stili di vita, nelle abitudini di consumo, nella gerarchia dei valori”.

Una profonda rivoluzione culturale è il segreto per la realizzazione di una rivoluzione economica.

A partire da questo assunto i due autori evidenziano i vantaggi della green economy, unica formula possibile per uscire dalla crisi economica che ha colpito i mercati mondiali negli ultimi due anni, unica via per fermare la dilapidazione delle risorse del pianeta e per creare nuova occupazione.

Come recita ancora il mantra: qualcosa è cambiato, qualcosa sta cambiando, qualcosa deve cambiare.

Cianciullo e Silvestrini ci raccontano 23 storie che mostrano, nel panorama mondiale, i  protagonisti della marcia verso questo cambiamento. A Stoccolma basta fare 300 passi per trovare una fermata del trasporto pubblico e se il tram non arriva entro 20 minuti si ha diritto a prendere il taxi gratis. La Sassonia è diventata la Solar Valley della Germania: produce il 20% delle celle fotovoltaiche mondiali. Nelle Marche è nata la casa a zero emissioni. In California i frigoriferi hanno battuto l’atomo: renderli più efficienti ha reso disponibile più elettricità di quella prodotta da un reattore nucleare.

Vista dalla prospettiva della green economy la crisi fa meno paura. Anzi, per molti settori è il momento della riscossa. Entro dieci anni le fonti rinnovabili in Germania supereranno il settore automobilistico. In Cina, leader mondiale del solare, mezzo miliardo di persone utilizza l’energia pulita prodotta da piccoli impianti. Negli Stati Uniti quasi la metà della potenza elettrica installata negli ultimi due anni viene dal vento, in Europa nel 2009 le rinnovabili hanno fatto ancora meglio.

È una svolta radicale: non più profitto contro benessere ma profitto dal benessere. Un nuovo modello di democrazia energetica in cui potere e vantaggi economici sono decentrati.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

gennaio 22, 2018

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

Il dibattito sull’obbligo dei sacchetti biodegradabili per l’acquisto di frutta e verdura sfusa nei supermercati e nei negozi, scattato il 1° gennaio 2018, non si placa e cresce la confusione tra i consumatori. Per questo il laboratorio Food-Packaging-Materials di CSI, società del Gruppo IMQ, è voluto intervenire per fornire alcune informazioni tecniche, che spiegano, ad [...]

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende