Home » Recensioni » La corsa alla green economy secondo Cianciullo e Silvestrini:

La corsa alla green economy secondo Cianciullo e Silvestrini

giugno 21, 2010 Recensioni

Courtesy-of-Edizioni-AmbienteQualcosa è cambiato. Qualcosa sta cambiando. Qualcosa deve cambiare.

Questo il mantra che può riassumere in poche parole il messaggio racchiuso nella puntuale e articolata pubblicazione di Edizioni Ambiente (€ 14,00), La corsa della green economy. Come la rivoluzione verde sta cambiando il mondo, scritta a quattro mani da Antonio Cianciullo inviato de La Repubblica e Gianni Silvestrini, ricercatore del Cnr, direttore scientifico del Kyoto Club e della rivista QualEnergia.

Un libro che partendo dalla garzantiana definizione di economia, ovvero la razionale gestione delle risorse disponibili per un determinato uso, si pone la domanda: “Cosa c’è di razionale in un’economia come quella dominante che si nutre chiedendo sempre più risorse mentre le risorse declinano pericolosamente e si libera degli scarti minando gli ecosistemi che proteggono la vita?”

Un’economia, quella attuale, che usa il 30% in più delle risorse che il pianeta rinnova ogni anno e che non può reggere il continuo incremento demografico: presto saremo 9 miliardi di individui e se lo standard di consumo fosse quello di uno statunitense medio avremmo bisogno di altri 6 pianeti! Un’economia che deve, dunque, ripensarsi in chiave più ecologica e più etica.

E’ tempo di attuare un new deal, mettere in moto la green revolution, aprire l’era della terza rivoluzione rivoluzione industriale, in cui gas e petrolio lasceranno il posto alle fonti rinnovabili e i singoli cittadini del mondo muteranno le loro dispendiose e inconsapevoli abitudini riducendo la propria impronta ambientale. L’azione deve essere concertata, non bastano le grandi aziende così come non sono sufficienti le iniziative individuali, ma occorre una simultaneità dei due fattori: “questa sfida esige un colpo d’ala, una risposta che nei prossimi dieci, venti anni cambi il volto della vecchia economia, per poi proseguire e allargarsi operando una profonda trasformazione nel modo di produrre l’energia, negli stili di vita, nelle abitudini di consumo, nella gerarchia dei valori”.

Una profonda rivoluzione culturale è il segreto per la realizzazione di una rivoluzione economica.

A partire da questo assunto i due autori evidenziano i vantaggi della green economy, unica formula possibile per uscire dalla crisi economica che ha colpito i mercati mondiali negli ultimi due anni, unica via per fermare la dilapidazione delle risorse del pianeta e per creare nuova occupazione.

Come recita ancora il mantra: qualcosa è cambiato, qualcosa sta cambiando, qualcosa deve cambiare.

Cianciullo e Silvestrini ci raccontano 23 storie che mostrano, nel panorama mondiale, i  protagonisti della marcia verso questo cambiamento. A Stoccolma basta fare 300 passi per trovare una fermata del trasporto pubblico e se il tram non arriva entro 20 minuti si ha diritto a prendere il taxi gratis. La Sassonia è diventata la Solar Valley della Germania: produce il 20% delle celle fotovoltaiche mondiali. Nelle Marche è nata la casa a zero emissioni. In California i frigoriferi hanno battuto l’atomo: renderli più efficienti ha reso disponibile più elettricità di quella prodotta da un reattore nucleare.

Vista dalla prospettiva della green economy la crisi fa meno paura. Anzi, per molti settori è il momento della riscossa. Entro dieci anni le fonti rinnovabili in Germania supereranno il settore automobilistico. In Cina, leader mondiale del solare, mezzo miliardo di persone utilizza l’energia pulita prodotta da piccoli impianti. Negli Stati Uniti quasi la metà della potenza elettrica installata negli ultimi due anni viene dal vento, in Europa nel 2009 le rinnovabili hanno fatto ancora meglio.

È una svolta radicale: non più profitto contro benessere ma profitto dal benessere. Un nuovo modello di democrazia energetica in cui potere e vantaggi economici sono decentrati.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende