Home » Recensioni » “La forestale dei veleni”: videoinchiesta sui misteri irrisolti del traffico di rifiuti tossici:

“La forestale dei veleni”: videoinchiesta sui misteri irrisolti del traffico di rifiuti tossici

dicembre 3, 2013 Recensioni

La videoinchiesta La forestale dei veleni è un documentario che vuole riportare l’attenzione sui misteri legati ai casi di traffico di rifiuti tossici verificatisi fra gli anni Ottanta e Novanta noti come “navi a perdere”: vecchie imbarcazioni adibite apparentemente al trasporto di materiali leciti che invece nascondevano rifiuti tossici, veleni industriali, materiali radioattivi smaltiti segretamente oppure esportati illegalmente. Navi ufficialmente demolite in porti esteri ma in realtà scomparse nel nulla.

Il film ha vinto l’edizione 2013 del Premio Morrione, nuova sezione del Premio Ilaria Alpi che finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale da parte di giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione. È stato anche trasmesso il 28 ottobre 2013 su RaiNews24 ed è stato inserito nel programma del progetto culturale Politicamente Scorretto 2013.

Il documentario segue in particolare le vicende intorno alla misteriosa morte del Capitano di Corvetta Natale De Grazia, in servizio a Reggio Calabria per il nucleo di investigatori del Corpo Forestale di Brescia e morto nel 1995 durante le indagini che stava svolgendo sulla Rigel, affondata nel 1987 a largo di Capo Spartivento, in provincia di Reggio Calabria.

Silvia Sciorilli Borrelli, Davide Gangale e Andrea Tornago, autori del documentario, hanno intervistato il capo di quel pool investigativo, il colonnello Rino Martini, che per la prima volta ha acconsentito di raccontare come sono andate le cose in quegli anni in cui lavorava al monitoraggio dei traffici di rifiuti tossici industriali e di materiale nucleare. Insieme a lui, anche le voci dei suoi più stretti collaboratori, gli ispettori Gianni De Podestà e Claudio Tassi e l’agente William Stival. Dalla loro testimonianza emerge un quadro articolato di corruzione e interessi economici a livello internazionale su cui si suppone fosse necessario mantenere il silenzio a ogni costo.

Da qui le numerose difficoltà incontrate dal pool nelle indagini per capire la vera storia della Rigel e, molto probabilmente, anche la vera causa della morte di De Grazia. Che oggi, a diciotto anni di distanza, la Commissione Parlamentare sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti presieduta dall’onorevole Gaetano Pecorella non attribuisce a cause naturali, come per anni perizie e autopsie hanno sostenuto, bensì a cause tossiche.

L’inchiesta dei tre giovani giornalisti riporta oggi all’attenzione di una nuova generazione una serie di quesiti che rimangono insoluti: a partire dalla morte di De Grazia, per interrogarsi poi sulle motivazioni che portarono allo smantellamento del pool subito dopo, fino all’indifferenza attuale di fronte all’affermazione della Commissione, che non ha portato alla riapertura del caso!

“La Forestale dei veleni” mette il dito indirettamente anche su altri misteri rimasti senza risposta legati al traffico di rifiuti tossici, come i casi di Vincenzo Li Causi, Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, tutti morti tra il 1993 e il 1995 in circostanze misteriose, mai chiarite fino in fondo. Le domande che sorgono spontanee sono dunque: come mai, ancora oggi, nessuno intende fare chiarezza sul tema dei rifiuti tossici? Quanto il sistema è ancora coinvolto? Quanto questa pratica illegale è ancora attiva?

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende