Home » Recensioni » L’alta cucina entra in lavastoviglie:

L’alta cucina entra in lavastoviglie

novembre 16, 2011 Recensioni

Involtini di radicchio, uva passa e pinoli con riduzione al balsamico

Mazancolle con crema di gambi di asparagi

Capesante con cipollotto croccante e filetti di mandorle tostate

Crumble con crema di fragole e lamponi.

Non stiamo leggendo il menù di qualche rinomato ristorante gestito da uno chef pluristellato, ma alcune delle tante ricette che è possibile prepare facilmente nella nostra lavapiatti. Si, avete letto giusto – lavapiatti – non si tratta di un refuso. Da oggi infatti è possibile far uscire da questo elettrodomestico non solo pentole e bicchieri lavati a perfezione (con minor consumo di acqua rispetto al lavaggio a mano), ma anche piatti di “alta cucina” cotti a puntino, con risultati talvolta superiori rispetto a quelli ottenuti tramite la cucina tradizionale.

Questo è il messaggio trasmesso nel libro “Cucinare in lavastoviglie” (pag. 120, 14,90 euro, Edizioni Gribaudo) dell’eco-cuoca Lisa Casali. La food blogger di Ecocucina.org, ci accompagna passo a passo verso questa nuova tecnica che ben unisce la coscienza ecologica con la passione per il cibo. In un periodo dove l’haute cuisine è protagonista non solo all’interno dei locali dei grandi chef ma anche a livello mediatico nelle nostre televisioni, come dimostrano gli altissimi ascolti per il talent show Masterchef (in onda questa sera alle 21.00 su Cielo), non poteva mancare la sua chiave “eco”.

Pare infatti che l’idea di sfruttare la bassa temperatura (55 – 75 gradi) presente durante il lavaggio delle stoviglie sia strepitosa. Basta utilizzare vasetti ben sigillati e sacchetti per il sottovuoto, introdurre gli alimenti scelti per la nostra cena, riporli negli spazi vuoti rimasti tra una pentola e l’altra e il gioco è fatto.

Passiamo dunque dalla teoria alla pratica: è possibile scegliere che cosa cucinare in base al tipo di lavaggio scelto e non viceversa. I programmi che si possono usare per cuocere sono 4: lavaggio rapido, indicato per pesci di piccole dimensioni o sfilettati; lavaggio eco, ideale per la cottura delle carni; lavaggio normale, ottimo per ogni tipo di preparazione; lavaggio intensivo, perfetto per carni bianche.

Il libro è anche un’ottima guida per chi fosse ancora “a digiuno” di scelte consapevoli per quanto riguarda l’ambito Food. É possibile infatti capire come fare una spesa più sostenibile, imparando a scegliere gli alimenti che meno impattano sul nostro ecosistema, a consumare carni e pesci non sottoposti a forte pressione antropica, a evitare le specie a rischio la cui sopravvivenza è fortemente compromessa dall’uomo, a utilizzare solo frutta e verdura di stagione e possibilmente da agricoltura biologica o biodinamica. Diversi studi infatti, come la doppia piramide alimentare e ambientale messa a punto dal Barilla for Food and Nutrition, diomostrano come le scelte alimentari più salutari per il nostro oraganismo siano anche quelle che hanno il minore impatto sull’ambiente.

Per i più schizzinosi infine è necessario sottolineare che non vi sono controindicazioni alla cucina in lavastoviglie: le analisi condotte su diversi campioni di alimenti cotti hanno confermato che questa tecnica è sicura oltre a comportare un notevole risparmio di acqua e energia. Per i più pigri invece la buona notizia è che non è nemmeno necessario controllare la cottura dei cibi, in quanto basta solo attendere la fine del lavaggio. Per dirla alla Lisa Casali “Non vi sembra un sogno?”.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende