Home » Recensioni » L’intelligenza ecologica di Goleman:

L’intelligenza ecologica di Goleman

novembre 17, 2009 Recensioni

Courtesy of Libreria UniversitariaIntelligenza emotiva, sociale ed ecologica. Sono queste, secondo Daniel Goleman (autore di Intelligenza Ecologica, Rizzoli, 2009, 19,00 euro) le tre varietà di intelligenza che possono consentirci di migliorare la nostra vita su questo pianeta. Strettamente legate e interconnesse, le tre intelligenze costituiscono le tappe fondamentali di un percorso che può e deve condurci dall’ignoranza alla consapevolezza della sostenibilità.

Se l’intelligenza emotiva è la capacità di provare emozioni, riconoscerle e viverle in modo consapevole, l’intelligenza sociale è costituita da quell’insieme di caratteristiche che ci permettono di relazionarci positivamente con gli altri e di interagire in modo costruttivo con essi. Empatia, cooperazione e altruismo sono i sentimenti che ci muovono verso gli altri e che ci permettono di evitare quell’autismo sociale, figlio dell’individualismo dei nostri tempi, che non ci permette di sviluppare l’intelligenza ecologica come nuova specie.

Il nostro prossimo gradino evolutivo, spiega Goleman, sarà la cura dell’ambiente che ci circonda, intesa non come movimento o ideologia, ma come sviluppo di quella capacità cognitiva e relazionale che ci condurrà a essere consumatori consapevoli i un mercato ecostenibile.

E’una questione di vita o di morte. O, se vogliamo, di adattamento darwiniano della specie. Secondo l’ex professore di psicologia di Harvard infatti ”solo l’evoluzione del cervello verso l’intelligenza ecologica può salvare la specie umana”. Mentre come singoli non siamo in grado di rispondere a domande quali: “è più dannoso per l’ambiente usare un bicchiere di carta o uno di plastica? Stappare una bottiglia di vino arrivata dalla Francia via terra o dalla Spagna via mare?”, come specie possiamo esserlo.

In quello che definisce un “personale viaggio nella trasparenza ecologica”, Goleman parte dal mettere in discussione ciò che, nella maggior parte dei casi (quando si parla di attenzione all’ambiente e impatto su di esso) viene dato per scontato. Non basta comprare bio, eco e affidarsi alle certificazioni. Spesso l’acquisto cosiddetto “verde” è un miraggio: i pomodori “prodotti localmente” a Montreal, in Canada, vengono selezionati in Francia, crescono in Cina e germogliano in Ontario prima di arrivare nelle serre del Quebec. Su ogni oggetto che compriamo è nascosto un “cartellino del prezzo” aggiuntivo: sono i costi che paga il pianeta, e quindi la nostra salute. Ma ci è impossibile valutarli correttamente, perché non ce ne accorgiamo: il nostro cervello non è attrezzato per farlo. Occorre un radicale cambiamento cognitivo, una comprensione collettiva delle conseguenze ecologiche nascoste e il fermo proposito di affrontarle meglio.

Attraverso l’intelligenza ecologica possiamo valutare le conseguenze delle nostre abitudini di spesa sul mondo nel suo complesso: l’impatto sull’ambiente, in termini di inquinamento e consumo di risorse, durante tutto il ciclo di vita di un prodotto, le condizioni sociali e lavorative di chi produce ciò che acquistiamo, le conseguenze sulla nostra salute e su quella delle generazioni che verranno. Tutti noi, in quanto consumatori, abbiamo il potere di influenzare il mercato e rendere le catene produttive virtuose, costringendo le aziende ad adeguarsi a standard sostenibili, chiedendo maggiore trasparenza e non lasciandosi irretire dalle studiatissime strategie del marketing.

Elena Marcon

In collaborazione con la Bottega dei Libri, Torino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

febbraio 24, 2017

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

In Italia oltre la metà del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, circa 500.000 alloggi, è classificato ad elevato consumo energetico (classi E, F e G): per questo motivo le famiglie che vi abitano spendono oltre il 10% del loro reddito per elettricità e gas, a causa della bassa efficienza e di uno dei costi energetici [...]

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

febbraio 23, 2017

GSVC: a Milano la sfida tra start up a impatto sociale e ambientale

Tecnologie e progetti innovativi a forte impatto sociale o ambientale. Queste le soluzioni social venture per un’economia sostenibile, presentate in occasione della nona edizione italiana della Global Social Venture Competition (GSVC), premio internazionale ideato dall’Università di Berkeley (Usa) per favorire e sviluppare le idee imprenditoriali destinate a questo settore. L’evento, ospitato presso il Centro Convegni [...]

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

febbraio 23, 2017

“Un caffè? No, un abbonamento, grazie”. L’iniziativa di Bicincittà per M’illumino di Meno 2017

Bicincittà, il più esteso network di bike sharing italiano (con oltre 110 comuni serviti) aderisce anche quest’anno alla campagna M’Illumino di Meno di Caterpillar-RAI Radio 2, in programma per venerdì 24 febbraio. BicinCittà, per questa edizione, ha  pensato  ad  un’originale  iniziativa  collaterale per sostenere in maniera più efficace la campagna: l’abbonamento sospeso. Così come a Napoli è [...]

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende