Home » Recensioni » “Meglio crudo”: il raw food come soluzione salutista:

“Meglio crudo”: il raw food come soluzione salutista

maggio 30, 2014 Recensioni

L’alimentazione è un tema che sta riscuotendo sempre più attenzione. Coniugare uno stile di vita sano con un regime alimentare idoneo è un passaggio che stanno compiendo sempre più persone. Ovviamente, ognuno sceglie l’orientamento che preferisce, optando per mantenersi onnivori oppure attuando delle selezioni che possono essere più o meno radicali, passando dall’alimentazione vegetariana, a quella vegana, fino al crudismo.

Meglio crudo è un testo scritto da Rosanna Gosamo ed edito da Sonda che affronta proprio questa ultima corrente, spiegandone  in modo graduale la filosofia a monte. “Questa guida vuole essere un invito a rivalutare criticamente quelle credenze acquisite in maniera passiva e a scoprire cosa ti fa realmente bene e cosa no. […] Sicuramente, di questi tempi, il primo passo è quello di essere informati su ciò che mettiamo nel piatto, su quali procedure e su cosa resti effettivamente nutriente alla resa dei conti”.

Così l’autrice introduce il lettore nella sua opera proponendo un percorso in tre step. Nella prima parte, intitolata “Quello che devi sapere”, offre un’ampia panoramica sul cibo, dai meccanismi che il nostro organismo mette in atto per assimilarli, alle associazioni alimentari consigliate per una digestione più efficace, fino all’analisi di tutti quegli alimenti dotati di grandi proprietà nutritive e benefiche. In questa prima sezione Rosanna Gosamo vuole fornire a tutti i lettori gli strumenti necessari per scegliere con consapevolezza il regime alimentare più adatto.

Se si sceglie di procedere verso il crudismo, la seconda e la terza sezione del libro aiutano il lettore ad affrontare il passaggio in modo graduale. In “Quello che puoi fare” ecco le indicazioni pratiche su cosa tenere in dispensa, quali metodi di cottura preferire e infine una serie di ricette per passare dalla teoria alla pratica, divise in ricette di transizione – pensate per un accompagnamento ragionato al crudismo – e ricette crude, che esemplificano come gestire in cucina il raw food.

Nella terza parte l’autrice allarga lo spettro di riflessione e suggerisce come acquisire uno stile di vita sano attraverso “Quello che ti può aiutare”. Dalla ginnastica energetica al digiuno igienista, dai metodi di disintossicazione dell’organismo (come il cataplasma al fango o l’enteroclisma) al rilassamento ottenuto tramite la meditazione. Completano il volume le FAQ, che risolvono i primi dubbi conseguenti alla lettura e alla messa in pratica dei suggerimenti di Rosanna.

Nonostante le origini italianissime dell’autrice (nata a Sassari, ora abita a Cagliari), il libro presenta una struttura pragmatica in puro stile made in Usa, che le ha permesso di comunicare concetti complessi in un linguaggio semplice e con uno sviluppo chiaro delle tematiche. Del resto Rosanna Gosamo è diplomata in Plant-Based Nutrition alla Fondazione T. Colin Campbell presso lo stato di New York e ha adottato il crudismo come stile di vita personale dopo essersi avvicinata progressivamente alle tematiche etiche e ambientalistiche.

A prescindere dalle scelte alimentari che ognuno di noi vuole adottare per se stesso, la lettura di questo volume si dimostra utile a diversi livelli. Come recita la quarta di copertina: “Per tutti coloro che vogliono restare in forma, ritrovarla o dimenticare fastidiosi disturbi di salute. Agli onnivori che iniziano a sentire un ‘rimescolio’ interno, ma continuano a mangiare come prima perché ‘si fa così’. Ai vegetariani che abbondano in latticini e dolciumi. Ai vegani che esagerano con il glutine e consumano solo sporadicamente verdura e frutte crude. A chi vuole diventare crudista ma non sa come cominciare”.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende