Home » Provati per voi »Recensioni » Non son degno di thè. Tre degustazioni bio e un classico nella calura estiva:

Non son degno di thè. Tre degustazioni bio e un classico nella calura estiva

giugno 24, 2017 Provati per voi, Recensioni

Sfiancato dalla temperatura di uno dei sabati più caldi degli ultimi due secoli (meditate gente, meditate…) mi lancio nella degustazione comparata di quattro bevande a base di tè, selezionate sullo stesso scaffale di un unico punto vendita a marchio Conad: il “The Bio” al limone della San Bernardo, l’”Estathè Summer Edition” alla menta della Ferrero, il “Beltè Bio“ e il “The Frizzante” biologico al limone, entrambi della San Pellegrino.

L’Estathè è l’unico prodotto non biologico, ma lo scelgo per tre ragioni: in Italia è un classico che fa ormai da benchmark della categoria, da sempre è realizzato per infusione ed è privo di coloranti e conservanti. La formulazione appare integralmente a base di ingredienti “naturali” (infuso di the verde – ovvero acqua e the verde, infuso di menta – acqua e menta, zucchero, zucchero di mela, aromi naturali, destrosio, acido ascorbico come esaltatore di sapidità). Considerate le dimensioni industriali della produzione Ferrero immagino che il destrosio – uno zucchero – e l’acido ascorbico (spesso impropriamente identificato con la Vitamina C) siano riprodotti per sintesi, ma il valore di realizzare il prodotto attraverso l’infusione (non solo del the, ma anche della menta!) a mio avviso, fa guadagnare molti punti in classifica a questo “classico” rivisitato nella formula “summer edition”.

L’unico altro prodotto per infusione tra quelli da me liberamente selezionati (sul mercato esiste anche il “SanThè” di Sant’Anna) è il BeltèBio della San Pellegrino (Gruppo Nestlè), che si presenta come un prodotto per puristi della salute: semplice infuso in acqua minerale, naturalmente senza zuccheri, ovvero, come recita il claim: “Puro gusto di thè – non dolcificato“. Leggendo l’etichetta più in dettaglio: acqua minerale naturale (98%!), infuso di thè verde (1,2%, da agricoltura biologica), aroma naturale di the verde (non bio?), aroma naturale, acido citrico come acidificante. Come anche l’Estathè il Beltè Bio ammicca alla nicchia crescente dei celiaci (e degli intolleranti o dei presunti tali) dichiarandosi “senza glutine“.

Il The Bio della San Bernardo, pur biologico, è invece realizzato con estratto di thè nero (quello chiamato volgarmente “polverina”), zucchero d’uva e succo di limone (anche questi da agricoltura biologica), generici aromi naturali (che mai nessuno dichiara nel dettaglio) e, ovviamente, acqua minerale naturale – che è il core business di tutti, tranne che della Ferrero. Tanto che l’etichetta è dedicata in gran parte a sottolineare – sempre in ottica salutistica – la leggerezza dell’acqua utilizzata, povera di potassio, sodio e magnesio, unita “ai germogli e alle prime foglie della pianta del thè, coltivata nei campi dell’Asia“.

Il The Frizzante della San Pellegrino rientra, infine, in un segmento diverso (quello delle bevande gassate), ma il fatto che si trovi sullo stesso scaffale con gli altri tè recensiti indica chiaramente un posizionamento di marketing e ne autorizza, in fondo, la comparazione. Diversamente dalle bottiglie di plastica (varie plastiche in realtà) delle confezioni precedenti, qui il prodotto è confezionato in una lattina di alluminio - con tanto di foglio copri-lattina con linguetta removibile (sempre in alluminio), per ragioni igieniche. Anche qui si tratta di un estratto di tè (biologico) in acqua, con zucchero grezzo di canna, succo di limone da concentrato (2,5%), succo di arancia da concentrato (2%), aroma naturale di limone, aromi naturali e, ovviamente, anidride carbonica, per gassare la bevanda.

Per quanto riguarda i prezzi all’acquisto l’Estathè risulta solo apparentemente il più caro, con 1,79 euro per 1,5 litri di prodotto, poi il The Bio San Bernardo con 1,59, il The Frizzante con 0,99 (il solito prezzo di marketing del 9 finale…) per 25 cl. e il Beltè Bio (50 cl.) con 0,85 euro. Ma se trasformiamo le cifre in prezzi euro/litro si scopre che il più economico è il San Bernardo con 1,06 euro al litro, mentre il prodotto della Ferrero conquista il secondo posto con 1,19 euro/litro e i prodotti San Pellegrino si piazzano ultimi di questa piccola (e non esaustiva) selezione, rispettivamente con 1,70 euro/litro (Beltè) e ben 3,96 euro/litro del The Frizzante – che infatti viene proposto in formati più piccoli.

Venendo al gusto la mia classifica è strettamente personale: l’Estathè batte ancora una volta tutti perché, banalmente, sa di tè e profuma veramente di menta. Il Beltè colpisce sicuramente per la sobria semplicità, ma rischia di risultare un po’troppo “spartano” e poco emozionante, mentre il The Bio di San Bernardo e il The Frizzante di San Pellegrino mi risvegliano quel commento che ogni tanto mi parte spontaneo: saranno anche bio ma non sono particolarmente buoni, perché ricordano troppo, a mio parere, quei gusti “artificiali” dei vecchi thè freddi sostenuti dall’acidità del limone.

In definitiva il pensiero finale che mi assale, da ecologista e appassionato di tè, è: vale veramente la pena spostare camion pieni di plastica e di acqua per bere una bevanda che può essere facilmente realizzata a casa, da chiunque, con un po’di pazienza?

Andrea Gandiglio

Acquistati e provati in data 24 giugno 2017

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

luglio 20, 2017

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

La tecnologia al servizio della solidarietà. Parte oggi da Milano, presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21, il progetto Clothes for love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia e in collaborazione con Auchan Retail Italia e le principali amministrazioni comunali lombarde. Il progetto prevede il posizionamento di un nuovo contenitore [...]

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

luglio 17, 2017

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

L’Agenzia del Demanio e il Touring Club Italiano hanno presentato i risultati della consult@zione pubblica online del progetto “Cammini e Percorsi”, iniziativa a rete promossa da MiBACT e MIT che, nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022, punta alla riqualificazione e riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il report esamina i [...]

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

luglio 17, 2017

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

“Lights on sustainability” è il nome dell’evento organizzato venerdì 14 luglio, a Roma, dal gruppo bancario ING Italia per celebrare i suoi dieci anni di impegno nel settore delle energie rinnovabili e per tracciare uno scenario dei principali trend della green economy e della sostenibilità, a livello globale e con un focus sull’Italia. La divisione wholesale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende