Home » Recensioni » Oro blu: due documentari raccontano la preziosità dell’acqua:

Oro blu: due documentari raccontano la preziosità dell’acqua

aprile 2, 2010 Recensioni

Courtesy of CinemabienteOne water è un documentario frutto di un progetto iniziato nel 2003 (e conclusosi nel 2008) alla University of Miami, che ha visto la collaborazione tra la School of Communication dell’università, il College of Engineering e la Frost School of Music, per sensibilizzare il pubblico di tutto il mondo sul problema della “crisi dell’acqua dolce”.

Il filmato, girato in quindici nazioni per un totale di cinque anni di lavorazione, porta sullo schermo la magia del rapporto tra l’uomo e l’acqua, fonte di vita e di purificazione spirituale nelle più diverse religioni, a volte motivo di contagio e di morte, troppo spesso nelle mani di pochi. Dall’India all’Ungheria, dagli Stati Uniti al Kenya, i registi raccontano tante storie diverse con l’acqua come protagonista, sollevando un inquietante interrogativo: cosa stiamo facendo perché questo bene arrivi integro alle generazioni future?

Sul sito dedicato a questo film di immagini – il cui titolo, One water (“un’unica acqua”), è fortemente evocativo - leggiamo: “l’acqua è essenziale alla nostra esistenza. Il nostro corpo la richiede, così come la nostra anima. E’ l’elemento della vita e della morte, del sudore e delle lacrime, del bisogno e del desiderio (…) non solo, così preziosa come la conosciamo, l’abbiamo trattata come se fosse una risorsa infinita e economica, portandola a una crisi internazionale di proporzioni epiche”.

Questo il filo rosso che lega tutti gli interventi e le testimonianze del documentario, esperti e personalità come il Dalai Lama, Vandana Shiva e Robert F. Kennedy sono chiamati a esprimersi su una questione molto scottante, accompagnati da una commovente colonna sonora (eseguita dalla Russian National Orchestra) e dal sapiente uso delle immagini da parte dei registi Sanjeev Chatterjee’s e Ali Habashi - il quale ha dichiarato: la forza del film risiede nelle sue immagini. (…) Sono momenti di emozione suscitati dall’acqua in tutto il mondo. One water è nato da un senso di profonda urgenza – il mondo affronta una crisi idrica di proporzioni sbalorditive. Oggi una persona su cinque su questo pianeta non ha accesso costante ad acqua pulita per le necessità quotidiane come bere, lavarsi, pescare e cucinare e questo numero sta continuamente aumentando”.

Sullo stesso tema, ma con un accento più polemico e una maggiore attenzione al problema della privatizzazione un altro documentario: Blue gold: World Water Wars, diretto da Sam Bozzo e vincitore di numerosi premi nei festival di tutto il mondo. “L’acqua è un diritto dell’uomo, non una comodità” è il grido che il regista vuole diffondere in ogni parte del mondo: l’oro blu, ne è convinto, sarà la risorsa in nome della quale, in futuro, si combatteranno guerre e si assoggetteranno popoli.

Il documentario tocca diversi argomenti che riguardano il tema dell’acqua: dall’ uso eccessivo di acqua, alla desertificazione, dall’inquinamento (solo il 30% dell’acqua presente sulla terra è acqua dolce e di questa soltanto l’1% è utilizzabile, la restante è inquinata per mano dell’uomo!) alla privatizzazione dei sistemi idrici, dall’escalation dei conflitti bellici per l’accesso alle risorse idriche alle soluzioni e proposte di attivisti, scienziati e organizzazioni umanitarie.

Nel trattare di questi argomenti, Bozzo non risparmia nessuno, dando ampio risalto all’operato criminale e accusando i membri del Fondo Monetario Internazionale (FMI, o Fondo di Miseria Internazionale – come viene provocatoriamente rinominato), dell’ONU, e del World Water Council, gestori e ideatori del World Water Forum, di operare nel totale disprezzo dei diritti umani, essendo essi stessi membri delle corporations che hanno interessi economici nella privatizzazione dell’acqua. Una presa di posizione forte – forse eccessiva – che merita comunque seria attenzione e fornisce spunti sui quali riflettere.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

gennaio 22, 2018

Sacchetti per l’ortofrutta. CSI cerca di far chiarezza sui requisiti tecnici

Il dibattito sull’obbligo dei sacchetti biodegradabili per l’acquisto di frutta e verdura sfusa nei supermercati e nei negozi, scattato il 1° gennaio 2018, non si placa e cresce la confusione tra i consumatori. Per questo il laboratorio Food-Packaging-Materials di CSI, società del Gruppo IMQ, è voluto intervenire per fornire alcune informazioni tecniche, che spiegano, ad [...]

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

gennaio 18, 2018

“IODP Expedition 374″: una nuova missione oceanografica all’Antartide per indagare i cambiamenti climatici

L’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS torna a indagare l’Antartide e i cambiamenti climatici a un anno di distanza dalla missione che aveva portato al largo del Mare di Ross l’OGS Explora, l’unica nave da ricerca di capacità oceanica con classe artica di proprietà di un ente italiano. Laura De Santis, [...]

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

gennaio 18, 2018

Una geniale “pausa caffè” all’Università di Bolzano. Ecco come riciclare le cialde

“Mai una pausa caffè fu tanto proficua. Mentre tra colleghi sorseggiavamo il nostro espresso ottenuto con una macchinetta come quelle che ora vanno di moda, sia negli uffici che nelle case, abbiamo scherzato sul senso di colpa indotto dalla mole di packaging che, caffè dopo caffè, occorre smaltire”, afferma il Prof. Matteo Scampicchio della Libera [...]

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende