Home » Recensioni » Perchè salvare un panda? L’ecologia spiegata ai ragazzi:

Perchè salvare un panda? L’ecologia spiegata ai ragazzi

novembre 24, 2010 Recensioni

L'ecologia spiegata ai ragazzi, Courtesy of librimondadori.itUn piccolo libro verde per spiegare a bambini e adolescenti – e, perchè no, anche agli adulti – i problemi che affliggono il Pianeta. L’ecologia spiegata ai ragazzi (Mondadori, pp. 123, 13 euro) di Giuseppe Brillante è un piccolo manuale per capire lo stato di salute della Terra e imparare uno stile di vita più sostenibile. Il linguaggio è semplice, chiaro, diretto. La forma quella di un dialogo, con domande e risposte. Come se ci fosse un saggio, capace di mettersi al pari del lettore, che soddisfa con parole comuni tutti i suoi dubbi sull’ambiente. Le risposte sono corredate da schede con curiosità e soprattutto consigli per rispettare l’ambiente nella vita quotidiana.

Le domande, quaranta in tutto, spaziano su diversi temi di attualità. Si comincia dal quesito apparentemente più semplice, eppure che merita una risposta complessa e ben illustrata: «E’ vero che la terra è malata?». Per passare poi a spiegare che cos’è la biodiversità, le specie che si sono estinte (tra queste, conferma Brillante, c’è anche il dodo), quali sono gli animali oggi più a rischio.

Una parte è dedicata poi al rapporto tra uomo e natura: «Perché tanti sforzi per salvare un panda, se non è utile all’uomo?», oppure «Perché mangiamo gli animali?». Alla prima domanda, Brillante, risponde facendo riflettere i lettori su un concetto fondamentale: «Non spetta agli uomini decidere la sorte degli esseri viventi di questo Pianeta. Bisognerebbe capire che la vita ha un valore assoluto e che le meraviglie della Terra vanno salvaguardate perché sono uniche in tutto l’Universo». Una parte del libro riguarda le risorse naturali: il mare, le foreste, l’acqua, l’aria. E, considerati i fatti delle cronache, non poteva mancare una serie di domande sui rifiuti e la raccolta differenziata, compresi gli interrogativi «Perché non bastano le discariche?» e «E’ vero che alla mafia piacciono i rifiuti?». Poi, una parte sulle energie rinnovabili, dove si spiega che «con il Sole si può far volare un aereo» e che «il nucleare non è un’energia pulita».

Nelle ultime pagine, l’autore ci pone due quesiti importanti, che guardano al domani: «L’uomo può imparare a vivere in armonia con il Pianeta?» e «Come sarà il mondo del futuro?». E conclude invitando i ragazzi a impegnarsi a favore della causa. I consigli per uno stile di vita più ecocompatibile, disseminati in tutto il libro, sono tanti e preziosi. Da come sprecare meno acqua ed energia, a come consumare meno carta, come comprare le uova rispettando le galline, come mangiare pesce senza uccidere i mari, come riciclare.

Oltre alla struttura ben leggibile e al linguaggio chiaro, una cosa che sicuramente farà piacere ai lettori è l’ottimismo e la speranza che ci sono in queste pagine. Certo, Brillante, un giornalista che si occupa di scienza e reportage geografici, spiega senza mezzi termini la situazione drammatica in cui si trova la Terra. Ma riesce ancora a sperare, a confidare nei ragazzi. «Questo libro – scrive – è solo un piccolo “mattone”. Il tentativo di creare una sensibilità nelle prossime generazioni di adulti». Sicuramente, chi lo leggerà non potrà restare indifferente.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

maggio 30, 2017

Spinetti (AIGAE) sulla Riforma dei Parchi: “un vero attentato alla figura delle guide”

“In Italia invece di valorizzare le figure che tutelano il territorio, si pensa ad affossarle. Alla Camera si sta consumando un vero attentato alla sopravvivenza dei Parchi, delle Aree Naturali, del Turismo Ambientale. I toni trionfalistici di alcuni deputati del PD non li comprendiamo dal momento in cui non ci sarà nulla da festeggiare qualora [...]

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende