Home » Recensioni » Piccole aragoste crescono…nel mare della Sardegna:

Piccole aragoste crescono…nel mare della Sardegna

gennaio 16, 2014 Recensioni

Tutto è partito grazie all’intraprendenza e alla volontà di Gianni Usai, un operaio della Fiat che, dopo aver lavorato a Mirafiori e partecipato alle lotte degli anni Settanta, decide di lasciare Torino per tornare in Sardegna a fare il pescatore. Qui impara il mestiere direttamente in mare e fa una scelta importante: fonda a Su Pallosu (in provincia di Oristano) una cooperativa impegnata principalmente nella pesca delle aragoste.

La sua storia è raccontata in un documentario di 30 minuti presentato a Roma a dicembre, firmato dai registi Francesco Cabras e Alberto Molinari, prodotto da Ganga Film e Lighthouse Foundation, in collaborazione con Legambiente e Ocean2012. Piccole aragoste crescono parla infatti non solo del cambiamento di vita di Gianni, ma anche del progetto di cui si è fatto promotore, pensato per difendere il lavoro dei pescatori, senza dimenticare il rispetto per l’ambiente.

Come dichiara il protagonista nel film, negli anni Ottanta il mare della Sardegna era molto ricco, ma nel giro di un decennio i pescatori si resero conto che le aragoste erano prossime all’estinzione: da circa 13 tonnellate l’anno si era arrivati a pescarne una soltanto. Da qui l’idea di Gianni, a fine anni Novanta, di avviare un esperimento di ripopolamento in alcune aree protette, per allevare in maniera estensiva le aragoste e per insegnare ai pescatori che era possibile reinventarsi, pensando a loro stessi non più come “predatori”, bensì come “coltivatori del mare”.

Insieme al professor Angelo Cau, Gianni e la sua cooperativa hanno avviato con l’Università di Cagliari il primo progetto di ripopolamento sostenibile dell’aragosta rossa nel Mediterraneo. Una sinergia fra scienza e territorio che ha prodotto subito risultati concreti, raggiungendo il 550% di incremento della biomassa delle aragoste. Grazie a questo successo, il progetto è cresciuto e sullo stesso modello sono nate nuove zone di ripopolamento in altre 13 aree della Sardegna.

Ecco perché Domitilla Senni di Ocean2012 ha pensato di realizzare questo documentario, con lo scopo dichiarato di dimostrare che se la pesca viene affidata a chi sa prendersi cura del mare può essere condotta nel rispetto dell’ambiente e offrire un futuro anche occupazionale.

Perché il progetto di ripopolamento non mira a salvare solo l’ambiente. L’obiettivo più ambizioso è quello di fornire risorse alle generazioni future che vogliono continuare la tradizione della pesca artigianale, aumentando i profitti di un settore al momento abbandonato per l’impoverimento del mare e per mancanza di una gestione efficiente. Nonostante il progetto funzioni, infatti, non mancano le difficoltà che i pescatori sono costretti ad affrontare quotidianamente. Da una parte le continue incursioni di predoni che rubano le aragoste dalle aree protette generando danni economici e ambientali. Dall’altra, le autorità locali che non intervengono con controlli puntuali e rigorosi. Come afferma uno dei pescatori intervistati, il caso di Su Pallosu è una bella storia, ma “rimane un granello di sabbia in confronto a quanto ancora c’è da fare”. Piccole aragoste crescono manda comunque un segnale positivo e rilancia la sfida di Usai a chi la saprà cogliere.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

settembre 29, 2016

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

L’Associazione Italia Solare di Monza vuole proporre al GSE un modello di risoluzione anticipata degli incentivi per impianti fino a 3 kWp, quindi residenziali, così che i proprietari degli impianti possano avere immediata liquidità. In Sicilia, ad esempio, ci sono oggi circa 11.000 impianti fotovoltaici incentivati con i vari “Conto Energia” (dal 1° al 5°) [...]

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende