Home » Recensioni » Pratiche di Sostenibilità: la formazione ambientale online per le scuole e gli enti locali:

Pratiche di Sostenibilità: la formazione ambientale online per le scuole e gli enti locali

gennaio 23, 2014 Recensioni

Uno degli obiettivi più importanti perché si sviluppi sempre più una cultura orientata all’eco-sostenibilità è la sensibilizzazione capillare ai temi ambientali. Su questo principio fondamentale si basa Pratiche di Sostenibilità, un progetto realizzato da Kyoto Club, con il supporto del Ministero dell’Ambiente. È rivolto a Enti locali e scuole (medie inferiori e superiori) di tutta Italia con l’intento di diffondere i temi principali della sostenibilità ambientale, attraverso la divulgazione di buone pratiche già realizzate sul territorio.

Come ci spiega Roberto Calabresi, responsabile del progetto, Pratiche di Sostenibilità “è stato concepito come naturale prosecuzione delle attività svolte con il progetto CRES-Climaresilienti, che ha interessato circa 300 scuole e 600 enti locali distribuiti sul territorio nazionale. Ha riscosso grande successo, ma ha evidenziato alcune problematiche logistiche nel raggiungere e coinvolgere gli utenti, principalmente a causa dell’orografia difficile del territorio italiano e dei sistemi di trasporto pubblico poco efficaci. Questo è uno dei principali motivi per cui abbiamo scelto per Pratiche di Sostenibilità una metodologia formativa e informativa esclusivamente digitale”.

La struttura del progetto, infatti, prevede un percorso gratuito informativo/divulgativo sullo sviluppo sostenibile realizzato interamente sul web e modulato su seminari di un’ora (webinar) a cadenza settimanale. “L’obiettivo dei webinar – spiega Calabresi –  rientra a pieno titolo nella mission che Kyoto Club si è data al momento della sua costituzione: la sostenibilità e il raggiungimento degli obiettivi di riduzione dei gas serra dettati dal protocollo di Kyoto a cui l’Italia ha aderito, insieme agli ulteriori obiettivi indicati dalla comunità europea e internazionale per il contrasto ai cambiamenti climatici”.

Ogni settimana vengono organizzati incontri trasmessi in streaming e fruibili tramite una piattaforma che consente la partecipazione di più relatori in simultanea e fino a 100 utenti connessi. Questi ultimi hanno la possibilità di visualizzare sul proprio schermo sia la presentazione sia il relatore collegato con videocamera e ascoltarne l’intervento. L’interazione con il relatore avviene tramite chat, gli utenti possono rivolgergli delle domande e ottenere le risposte in tempo reale. I webinar vengono registrati e raccolti in un archivio sul sito di Kyoto Club, dove sono messi a disposizione insieme ai materiali di presentazione.

Il percorso, iniziato il 9 gennaio con il primo appuntamento introduttivo, parte con argomenti generali come la sostenibilità ambientale e il fenomeno dei cambiamenti climatici, per passare poi ai programmi e alle strategie messe in campo dalla comunità europea e nazionale per contrastare questi fenomeni. A seguire saranno approfonditi i vari aspetti della sostenibilità in diversi settori: dalla mobilità all’efficienza energetica negli edifici, dall’adozione di fonti rinnovabili agli interventi di adattamento nel territorio. Per i tecnici degli Enti locali i focus portano a illustrare un PAES, mentre per le scuole, alla fine del percorso, sarà fatto il punto sull’audit energetico dell’edificio e sugli interventi di risparmio ed efficienza energetica fattibili in una scuola.

“L’uso del webinar è vantaggioso per la diffusione di qualsiasi tematica” spiega Roberto Calabresi “ma per il settore ambientale in particolare ci sono degli aspetti che lo valorizzano maggiormente. Si riducono le emissioni di inquinanti e gas clima-alteranti perché si limitano gli spostamenti, il che porta anche a un maggior risparmio sia di denaro sia di tempo. È estremamente facile e comodo partecipare anche per quegli enti locali e scuole che si trovano in aree meno servite da mezzi pubblici. Infine, il webinar si dimostra più fruibile ed efficace rispetto a una sessione tradizionale: in genere l’attenzione dei partecipanti a un incontro cala dopo circa 10 minuti dall’inizio delle attività. Con questa modalità è possibile spezzare in più fasi il programma, registrando e archiviando i singoli moduli per una successiva visualizzazione”.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

aprile 28, 2017

Quale scegliere? Piccola guida alla lettura delle etichette energetiche degli elettrodomestici

Di recente il Parlamento Europeo ha annunciato di aver raggiunto un accordo su un nuovo tipo di etichetta energetica per gli elettrodomestici con l’obiettivo di creare un sistema che sia realmente “2.0″. L’intenzione è fare in modo che, grazie alla presenza di QR code e link, entro la fine del 2019 ogni etichetta rimandi ad [...]

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende