Home » Recensioni » Quanto pesa la salute? Molecole vs. calorie nella dieta del Prof. Rossi:

Quanto pesa la salute? Molecole vs. calorie nella dieta del Prof. Rossi

aprile 7, 2015 Recensioni

In vista della seconda tappa dell’in-forma tour #iopesolamiasalute di Aboca, in programma mercoledì 8 aprile 2015, alle ore 20,45 presso la Scuola Holden di Torino, pubblichiamo la recensione del libro del Prof. Pier Luigi Rossi di Miriam Bertuzzi, psicologa e psicoterapeuta, che collaborerà con Greenews.info sui temi medicina e salute.

Sommersi da messaggi commerciali di ogni sorta, facciamo sempre più fatica a scegliere e definire il corretto stile di vita da seguire. Ma quanta attenzione dedichiamo alla salute? Probabilmente molta più del necessario, con un dispendio di energia eccessivo, oppure non abbastanza per poter evitare il rischio di essere ingannati dal mercato del benessere ad ogni costo. Il libro del Prof. Luigi Rossi “Dalle CALORIE alle MOLECOLE. Il nuovo orizzonte nel controllo del peso” (Aboca Edizioni, 2014, € 12,50) è innanzitutto un valido strumento per fare chiarezza e rispondere a molti dubbi che circolano intorno al saper mangiare ed essere in grado di prevenire le malattie.

Partendo da un’analisi semplice quanto dettagliata dell’attuale stato di salute delle persone nel mondo occidentale, il Prof. Rossi sottolinea innanzitutto la necessità di ampliare le conoscenze rispetto al proprio organismo, a come funziona durante e dopo aver mangiato, quali effetti producono gli alimenti che ingeriamo sulle cellule del nostro DNA e cosa possiamo fare per mantenerci in salute. “Quando la cultura domina sulla natura nasce la malattia, il sovrappeso e l’obesità. Conoscere il corpo umano con i suoi bioritmi naturali, e rispettarli, porta alla migliore scelta del cibo adatto al proprio organismo. Questa è la linea del libro: conosci il tuo corpo, scegli il tuo cibo! Guidare la nostra mano che porta il cibo dal piatto alla bocca vuol dire realizzare il metodo molecolare di alimentazione consapevole”.

Il lettore è accompagnato in un vero e proprio percorso di analisi e monitoraggio della propria condizione di salute (check-up, misurazioni del peso corporeo e del battito cardiaco, diagnosi della composizione corporea, test ed esami clinici) secondo il concetto “conosci il tuo corpo, scegli il tuo cibo” che rende attivi nella gestione della propria salute e alimentazione. Realizzare la moderna medicina della consapevolezza significa non delegare ad altri o solo ai farmaci ciò che possiamo e dobbiamo fare noi. Numerosi i consigli pratici e gli approfondimenti, un manuale di informazione ed educazione rivolto e pensato per tutti coloro che desiderano “essere sani per scelta”.

Nella seconda parte del libro, viene rivolto ai lettori l’invito a passare da consumatori passivi, che accettano di mangiare tutto ciò che il mercato alimentare offre, a consumatori attivi capaci di scegliere con piena consapevolezza la propria alimentazione. Mangiare secondo natura, seguendo la tradizione italiana e mediterranea, e abbandonare schemi dietetici preconfezionati sono le prime regole da seguire, partendo dal presupposto che le calorie, all’interno del corpo umano, non esistono! Un concetto senz’altro rivoluzionario, non privo di base scientifica.

Il passaggio dalle calorie alle molecole, da cui il titolo del libro, origina dall’idea che “solo le molecole (e non le calorie) sono in grado di dialogare in maniera armoniosa con il nostro DNA, (…) . Un piatto di pasta, un etto di carne, un succulento salume possono fornire lo stesso numero di calorie, ma hanno molecole nettamente diverse con effetti differenti sulle cellule. Non si ottiene lo stesso effetto metabolico mangiando la pasta o bevendo la birra, pur avendo entrambe lo stesso numero di calorie!

Il cibo è composto da molecole nutritive che diventano parte integrante dell’organismo. Il ruolo dell’alimentazione è quello di assicurare un’adeguata nutrizione cellulare: ogni cellula deve ricevere ossigeno, acqua, glucosio, aminoacidi, minerali, acidi grassi, vitamine e tante altre molecole nutrienti di cui ha bisogno per ri-generare il corpo nelle sue cellule, nei suoi tessuti e organi. “Per dimagrire, cambiare vita, mantenere il giusto e sano peso forma ad ogni età, sia per gli uomini sia per le donne, affannarsi a contare le calorie consumate in ogni giornata alimentare è un errore che può determinare continui fallimenti e non assicura uno stato di buona nutrizione cellulare e di salute”.

Oltre a cosa mangiare, è importante anche indagare tutto ciò che sta intorno al cibo: la composizione del pasto, la suddivisione del quanto e come mangiare nell’arco della giornata, i ritmi metabolici e ormonali soggettivi, non ultimo emozioni e pensieri legati al prendersi cura di sé e degli altri attraverso il cibo. “Il cibo, sulla tavola, ha la stessa composizione in principi nutritivi per tutti. Ma ciascuno di noi ha un proprio intestino, un metabolismo, un profilo ormonale e condizioni clinico-patologiche che ne condizionano la digestione e l’assorbimento. E’ esperienza comune che due persone, pur mangiando lo stesso cibo, tendono ad avere reazioni metaboliche diverse: una mantiene normale il suo peso corporeo, mentre l’altra incrementa la sua massa grassa”.

Il nuovo orizzonte nutrizionale proposto dal Prof. Rossi si scontra per certi versi con la frenesia del mondo odierno, ma investe fiducia nel cambiamento che non è soltanto necessario ma possibile e per certi versi già in atto. Il primo consiglio per riappropriarci di noi stessi è fare una semplice passeggiata a piedi nudi, in ascolto con la terra, per scoprire o ri-scoprire il giusto peso. Un buon modo per cominciare a leggere questo libro audace, ricco di ingredienti etici e sostenibili.

Miriam Bertuzzi

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende