Home » Recensioni » Quel mazzolin di fiori…nel cocktail!:

Quel mazzolin di fiori…nel cocktail!

maggio 21, 2010 Recensioni

Courtesy of Cucina.DokiSarebbe il caso di non dirlo troppo forte, ma pare che la bella stagione sia finalmente arrivata. L’aria è mite, il cielo terso e il sole tramonta tardi, tutti elementi che ci spingono a non correre a rintanarci in casa appena usciti dal lavoro ma, al contrario, ad attardarci a bere un aperitivo con gli amici e fare quattro chiacchiere all’aria aperta.

Ma quali sono le ultime tendenze in materia di cocktail?

Quest’anno i barman mettono in soffitta negroni e gin tonic e sembrano orientarsi su proposte a tema con la stagione primaverile. E’ così che i fiori e le piante aromatiche divengono protagonisti. Da tempo se ne conoscono le innumerevoli virtù e molte sono le proposte in cucina ma tranne qualche rara eccezione per ciò che riguarda la menta, il terreno dei cocktail bar è pressoché vergine in tale materia e tutto da sperimentare.

Molto apprezzato, oltre che per le proprietà antisettiche, astringenti e afrodisiache, per la sua bellezza è il fiore di ibisco con cui il barman Andrea Menardi del Castore Lounge Bar & Restaurant, ha creato il Wild New One: un’esplosione di gusto ottenuta unendo alla vodka, lo sciroppo di ibisco selvatico e l’acqua tonica, accompagnandoli a un fiore di wild hibiscus come decorazione; oppure il Pink Lady, creazione del barman Paolo Maria Viganò, fresca bevanda che si ottiene unendo gin e triple sec al succo di limone e allo sciroppo di fiori d’ibisco, servito in coppa cocktail doppia all’interno della quale viene immerso il sontuoso fiore di ibisco.

Dalla Francia fa capolino la rivisitazione del Kir, famoso cocktail d’altri tempi, moderatamente alcolico, composto da vino bianco o Champagne e cassis (liquore di ribes), nella variante floreale a cui si aggiungono due cucchiai di sciroppo di rose e si guarnisce il tutto con un bocciolo o petali di rosa commestibili.

A Lucca lo chef del ristorante Nana Banana, Andrea Querzolo, frulla ghiaccio, begonie, succo d’arancia, melone, ananas e zucchero di canna, ottenendo un dissetante aperitivo analcolico adatto anche ai più piccini.

E il “Mollito“? È un gioco di parole tra “Molli”, il soprannome dell’inventore Marco Molinari, e “Mojito”, il cugino cubano del cocktail savonese che sostituisce alla menta il più “vicino” basilico. Zucchero di canna bianco, lime, soda, basilico, ghiaccio, sambuca e in meno di due minuti, con l’aiuto di un pestello per massaggiare le foglie, ecco la rivisitazione nostrana del cocktail più gettonato nelle estati degli ultimi anni.

Per finire non si può non citare l’aperitivo pomeridiano ispirato dal designer Marcel Wanders in cui spicca la presenza del gin Bombay Sapphire aromatizzato con infuso di rosmarino e gli aromi di frutti di bosco che emergono dal frullato di una manciata di lamponi.

Nuovi sapori, dunque, e un diverso modo di bere. Per inaugurare la bella stagione, cambiate gusti e sperimentate il flower power, a partire dall’ora dell’aperitivo.

Elena Marcon

 

Fonte: Elena Marcon

Fonte: Elena Marcon

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende