Home » Recensioni » Un DVD per scoprire il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi:

Un DVD per scoprire il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

giugno 13, 2013 Recensioni

Forse non tutti sanno che la provincia di Belluno, nell’area compresa tra i fiumi Cismon ad Ovest e Piave ad Est, nel territorio esteso a Nord verso il bacino del Maè e a Sud nel basso Agordino, ospita il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, un’area naturale protetta del Veneto, istituita nel 1990. Si tratta di un luogo importante non solo per la sua superficie, parliamo di 31.512 ettari, ma anche per l’estrema varietà di specie animali e vegetali presenti. Un tesoro della biodiversità da mantenere e curare con attenzione.

Per promuoverlo la direzione del Parco ha realizzato un nuovo DVD, Dolomiti Bellunesi Emozioni Naturali, che ne illustra le bellezze paesaggistiche, un modo per far conoscere il luogo a chi ancora lo ignora e mostrare, a chi già lo ha scoperto, punti di vista inaspettati. Il merito di questa produzione, infatti, sta proprio nella tecnica di ripresa, che alterna inquadrature close up sulla fauna e sulla flora a riprese aeree che illustrano la maestosità delle montagne e i loro segreti.

Diviso in più sezioni, il DVD contiene 7 diversi filmati. “Emozioni naturali”è il documentario divulgativo dedicato al parco presentato in due versioni, una lunga (di 25 minuti) ed una breve (di 8 minuti). “Vi racconto il mio Parco”è invece la versione pensata per i bambini, nel quale le attrazioni naturalistiche dell’area vengono illustrate da Lujanta, una marmotta animata al computer. “In volo sul Parco”offre in 8 minuti delle esclusive riprese aeree dell’area protetta, mentre in “Backstage” si scoprono alcune delle tecniche utilizzate per realizzare il documentario, come l’uso di droni radiocomandati e di telecamere stabilizzate installate su un elicottero. Completano il DVD due brevi spot di promozione e presentazione del Parco.

Questa nuova produzione multimediale fa parte delle attività previste dal progetto Leader “Comunicare il Parco”, realizzato insieme al GAL Prealpi e Dolomiti, con il cofinanziamento della Regione del Veneto. Il filmato è stato coprodotto dal Parco e dalla SD Cinematografica di Roma, con la regia di Massimiliano Sbrolla e le riprese dello stesso Sbrolla e di Paolo Aralla, che hanno già realizzato documentari per conto di National Geographic e di svariate trasmissioni televisive divulgative, come Geo & Geo.

Daniela Falchero

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende